Viaggiator Goloso Cantù: la forza del gruppo vale il bronzo

Viaggiator Goloso Cantù
il massimo della pizza banner

Il Viaggiator Goloso Cantù, in emergenza, ottiene il terzo posto nazionale. Merito di un gruppo talentuoso e con grande grinta.

Continuano gli ottimi risultati del Progetto Giovani Cantù. Dopo l’argento nazionale ottenuto dall’Under 15 è arrivato questa volta un bellissimo terzo posto, nonostante i numerosi problemi fisici. Senza la stella Procida dalle semifinali e privi di lunghi importanti come Boev e Massenzana, il Viaggiator Goloso Cantù ha mostrato talento, caparbietà e coesione raggiungendo comunque un traguardo importante.

Meritatissimi gli applausi a tutto il gruppo che, pur giocando sotto età, ha disputato una stagione ricca di soddisfazioni, tra cui anche il raggiungimento delle final eight di Next Gen Cup. Congratulazioni ad Alessandro Pozzi, Tommaso Lanzi, Riccardo Arienti, Filippo Banfi, Simone Caglio, Valerio Cucchiaro, Riccardo Bellotti, Nicolò Carcano, Gabriele Procida, Jona Di Giuliomaria, Flavio Quarta, Patrick Gatti, Lorenzo Ziviani, Bogdan Mirkovski, Ilia Boev, Dejan Bresolin, Elia Massenzana e Giovanni Marazzi, oltre che a coach Antonio Visciglia e ai suoi assistenti Giovanni Pozzoli e Christian Deandrea.

Di seguito la cronaca delle ultime tre, decisive partite:

Annuncio Pubblicitario

VIAGGIATOR GOLOSO CANTU’ 85 – OXYGEN BASSANO 74

Nei quarti di finale il PGC incrocia l’Oxygen Bassano nel suggestivo scenario di Piazza Città di Lombardia a Milano. La sfida parte in equilibrio, ma un 8-0 di Bassano vale il primo break. Procida pareggia i conti dalla lunga, i suoi compagni provano a invertire l’inerzia ma l’Oxygen regge bene e a fine primo quarto è 21 pari. Il secondo parziale segue la falsa riga del primo. I veneti provano una mini fuga toccando il + 9, ma i brianzoli reagiscono con personalità. Caglio prova a mandare a riposo i suoi con un piccolo vantaggio, ma uno scatenato Gajic realizza il 47 pari a metà gara. Nel terzo quarto la partita sembra prendere una direzione ben precisa, con Bassano che scappa a +9 al 30′. Un ultimo quarto da manuale però ribalta tutto: 27-7 il parziale che trasforma lo svantaggio nel +11 finale. Ottimo Di Giuliomaria, autore di canestri importanti per la rimonta. Procida top scorer con 16 punti, ma è una vittoria di squadra.

Il Viaggiator Goloso Cantù: Lanzi 3, Arienti 2, Caglio 6, Cucchiaro 9, Procida 16, Di Giuliomaria 10, Quarta 8, Gatti 10, Ziviani 11, Mirkovski 3, Bresolin 5, Marazzi 2. All. Visciglia, Vice All. Pozzoli, Deandrea.

Oxygen Bassano: Fiusco 2, Tersilio 7, Pellecchia ne, Basso, Bargnesi 18, Filoni 14, Agbamu 4, Valente, Bogliardi 12, Da Campo 4, Gajic 13. All. Papi, Vice All. Neri, Gallea.

Viaggiator Goloso Cantù
Il gruppo di Cantù, la vera forza

HONEY SPORT CITY ROMA 74 – VIAGGIATOR GOLOSO CANTU’ 71

Per la semifinale, oltre alle assenze già pesanti di Boev e Massenzana, Cantù perde anche Procida, top scorer nei quarti. Ci vuole qualche minuto per abituarsi alla sua assenza, poi il trio formato da Arienti, Ziviani e Di Giuliomaria limita i danni e dopo 10′ il tabellone dice 24-17 per Roma. Fokou aiuta la squadra capitolina a fuggire sul +12, ma Cucchiaro e Caglio, d’orgoglio, guidano i compagni alla rimonta e al sorpasso (39-44 per Cantù a metà). Nel terzo quarto i brianzoli allungano sull’asse Ziviani-Di Giuliomaria, affacciandosi all’ultima frazione sul +10. Lo scarto resta invariato per altri 5 minuti, poi sul più bello le energie finiscono. La squadra di Visciglia non segna più e Fokou e Mouauha trovano il sorpasso. Il Viaggiator Goloso ha in mano la palla del pareggio ma non riesce a concludere, vedendo così sfumare la finale.

Honey Sport City Roma: Farina 3, Ludovici ne, Sanvitale ne, Mouahua 21, Costi 16, Zoffoli ne, Dron 11, Ben Salem 5, De Robertis 5, Vitale ne, Fokou 13. All. Tonolli, Vice All. Lunghini.

Il Viaggiator Goloso Cantù: Lanzi, Arienti 10, Banfi, Caglio 9, Cucchiaro 9, Di Giuliomaria 12, Quarta 8, Gatti 3, Ziviani 13, Mirkovski 3, Bresolin 2, Marazzi 2. All. Visciglia, Vice All. Pozzoli, Deandrea.

Viaggiator Goloso Cantù
Un’azione delle finali

VIAGGIATOR GOLOSO CANTU’ 77 – NOVIPIU’ CAMPUS PIEMONTE BASKETBALL 69

Nella finalina per il bronzo, il Viaggiator Goloso Cantù mostra da subito voglia di aggredire la partita e di vincere. I 30 punti nel primo quarto, con Gatti e Lanzi sugli scudi, ne sono un chiaro segnale. Per tutta la prima metà di gara i ragazzi biancoblu tengono una decina di lunghezze di vantaggio, andando a riposo sul 46-35. Nel terzo quarto, dopo aver toccato il +16, la palla smette di entrare e i piemontesi rientrano fino al -3. Una super reazione e i canestri di Arienti, Lanzi e Caglio producono però un nuovo, decisivo, allungo. Cantù è di bronzo, senza elementi importanti e con 5 giocatori in doppia cifra nella finalina. Un segnale importante: il PGC sta sfornando piccoli campioni, squadre unite, di livello, ma soprattutto vincenti.

Il Viaggiator Goloso Cantù: Lanzi 10, Arienti 13, Banfi, Caglio 2, Cucchiaro 10, Di Giuliomaria 6, Quarta 10, Gatti 11, Ziviani 5, Mirkovski 6, Bresolin, Marazzi 4. All. Visciglia, Vice All. Pozzoli, Deandrea.

Novipiù Campus Piemonte Basketball: Cherubini 8, Abrate, Framarin, Origlia, Tiberti 22, Jakimovski 9, Reggiani 9, Castellino 11, Mortarino 4, Manzani 2, Ianuale 4, Fruscoloni. All. Spanu, Vice All. Piastra, Longo.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Simone Dalla Francesca
Simone Dalla Francesca
Studente di Linguaggi dei media all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e giocatore di basket presso l'Antoniana Como. Fin da bambino ho sempre avuto due grandissime passioni. La prima è la pallacanestro, la seconda è scrivere. Scrivere di pallacanestro è dunque il mix perfetto!

Lascia un commento