Cierre Ufficio Cantù: sfuma il tricolore, ma che stagione!

Cierre Ufficio Cantù
il massimo della pizza banner

La Cierre Ufficio Cantù cade in finale contro la Stella Azzurra Roma. L’argento ottenuto rende comunque gli under 15 brianzoli degli eroi.

L’under 15 del Progetto Giovani Cantù cade nella finalissima scudetto e si deve accontentare della medaglia d’argento. Negli ultimi 40 minuti di una grandissima stagione, alla Cierre Ufficio Cantù non riesce l’impresa di battere la favoritissima Stella Azzurra Roma, da anni fucina di giovani campioni e per la quinta volta negli ultimi 6 anni campione di categoria.

Il risultato negativo dell’atto finale non scalfisce una cavalcata emozionante che non può non rendere orgogliosa la città e gli addetti ai lavori. Complimenti a Davide Borella, Luca Massimini, Filippo Redaelli, Cristiano Proserpio, Tommaso Moscatelli, Pietro Terragni, Paolo Redaelli, Philippe Terrier, Simone Milici, Gabriele Tarallo, Davide Baldo, Guglielmo Borsani, Simone Brioschi, Emmanuele Giannullo, Tommaso Bon, Davide Brembilla, Stefano Elli, ma anche a coach Federico Castoldi e ai suoi assistenti Mattia Costacurta, Andrea Rumi, Fulvio Roncoroni, Stefano Frigerio e Mauro Molteni.

Di seguito un riassunto degli ultimi atti del torneo dei brianzoli:

Annuncio Pubblicitario

CIERRE UFFICIO CANTU’ – BSL SAN LAZZARO 88-65

Nei quarti di finale la squadra di Castoldi si trova di fronte la Bsl San Lazzaro. La tensione dell’eliminazione diretta blocca un po’ i canturini in avvio e gli avversari riescono a mandare a referto 22 punti, chiudendo avanti di 2 la prima frazione. Cantù però ha dimostrato nel primo girone di saper salire d’intensità con il passare dei minuti e non si smentisce nemmeno stavolta. Nei successivi due quarti la difesa è quasi perfetta e San Lazzaro trova solo 21 punti, finendo sotto 76-43. L’ultimo quarto è una pura formalità. Ottima la prova del trio Tarallo-Elli-Brembilla. Quest’ultimo si è messo particolarmente in luce con 27 punti e 11 rimbalzi.

Cierre Ufficio Cantù: Borella, Redaelli F., Proserpio 2, Moscatelli 5, Terragni 6, Milici 2, Tarallo 20, Borsani 5, Brioschi 3, Giannullo, Brembilla 27, Elli 18. All. Castoldi.

BSL San Lazzaro: Scheda, Tobia 7, Sibani 2, Parenti 4, Moretti 14, Scapinelli 11, Landi 2, Tamborino 19, Boschi, Cisbani 2, Glinos, Comastri 4. All. Sanguettoli.

Cierre Ufficio Cantù
Foto di squadra al Parini

OLIMPIA MILANO – CIERRE UFFICIO CANTU’ 61-81

Nel derby con l’Olimpia che vale un posto in finale, il PGC mostra subito gli occhi della tigre, dominando il primo quarto con il punteggio di 7-26. Milano reagisce nel secondo quarto dimezzando lo scarto, ma venendo respinta prima dell’intervallo sul -15. L’inerzia non cambia al rientro dagli spogliatoi: i meneghini continuano l’inseguimento e tornano a -7 dopo 30′ di gioco. L’ultima frazione sembra poter essere un punto a punto, ma nel finale la Cierre Ufficio segna con continuità producendo l’allungo decisivo.

Olimpia Milano: Brasca 2, Restelli, Galicia 25, Trovarelli 2, Gioia, Martino, Alfieri 8, Longhi 2, Rapetti, Bramati 16, Garbujo 4, Massoni 2. All. Pampani

Cierre Ufficio Cantù: Borella, Redaelli F., Proserpio, Moscatelli 14, Terragni 17, Milici 9, Tarallo 13, Borsani 2, Brioschi, Giannullo 2, Brembilla 16, Elli 8. All. Castoldi

CIERRE UFFICIO CANTU’ – STELLA AZZURRA ROMA 61-95

In finale scudetto la Cierre Ufficio Cantù trova di fronte la super favorita del torneo, che già nei primi minuti impone il proprio gioco (6-26). I brianzoli giocano d’orgoglio e nel secondo quarto danno l’impressione di poter restare in partita tornando a -15. Di fronte però c’è una vera e propria corazzata che respinge prontamente i tentativi di rimonta e chiude ben presto i conti. Cantù ottiene comunque un meritatissimo argento di cui andare fieri.

Cierre Ufficio Cantù: Borella, Redaelli F., Proserpio, Moscatelli 11, Terragni 2, Redaelli P., Milici 1, Tarallo 16, Borsani 3, Giannullo 2, Brembilla 5, Elli 21. All. Castoldi.

Stella Azzurra Roma: Pugliatti 22, Pierini, Sarcinella, Lo Prete, Amenta 2, Visintin 26, Adeola 20, Basilico, Kuusmaa 2, Rapini 6, Jocys 17, Salvioni. All. Carducci.

Cierre Ufficio Cantù
La Stella Azzurra, campione d’Italia

Nello stesso weekend si è giocata anche la Summer League del PGC che ha visto diversi giovani promettenti sfidarsi  al Parini. A vincere il torneo è stata la Jumbo Group di coach Bonacina, che ha battuto in finale l’Old Wild West Arosio di Dalmonte per 67-82. Nel miglior quintetto della manifestazione Tommaso Somaschini, Alessandro Voltolini (in forza all’Aquila Trento),  Matteo Beretta, Matteo Ambrosin e Magaye Seck. In luce anche Riccardo Chinellato: per lui oltre 17 punti di media e tanta personalità (possibile posto nei 12 della prima squadra canturina di A per la prossima stagione?).

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Simone Dalla Francesca
Simone Dalla Francesca
Studente di Linguaggi dei media all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e giocatore di basket presso l'Antoniana Como. Fin da bambino ho sempre avuto due grandissime passioni. La prima è la pallacanestro, la seconda è scrivere. Scrivere di pallacanestro è dunque il mix perfetto!

Lascia un commento