Lazar Nikolic e soci piegati all’OT, 87-83 per una distratta Cantù

[ethereumads]

Brutta prova per l’Acqua San Bernardo, vittoriosa a fatica contro il fanalino di coda Stella Azzurra. In evidenza Lazar Nikolic con 19 punti.

Cantù contro Stella Azzurra Roma, ovvero prima della classe contro ultima. Con i capitolini, tra l’altro, autori ad oggi di un cammino tutt’altro che… Immacolato (solo sconfitte). Questo il menù previsto al PalaFitLine di Desio per il turno infrasettimanale, l’undicesimo, del girone Verde di A2. Eppure è possibile comprendere il reale valore di una formazione anche da queste sfide, sulla carta molto chiuse. Perché anche contro le squadre più abbordabili intensità, mentalità, aggressività sono tutti ingredienti che non devono mai mancare.

Aspetti in cui però è stata deficitaria questa sera l’Acqua San Bernardo, un deciso passo indietro rispetto al recente passato. Insomma, i canturini rimangono fra i principali indiziati al salto di categoria però questo esame di maturità fallito nonostante il risultato positivo, porrà soprattutto alla sua guida tecnica certamente qualche riflessione in merito.

Coraggiosa in ogni caso la prova della Stella Azzurra Roma, che ha costretto l’avversaria attraverso un cambio di difesa frequente (sovente a zona) a ragionare più del dovuto in attacco. Non sono bastati un Lazar Nikolic da 19 punti più altri tre giocatori in doppia cifra (Jacopo Giachetti, Roberto Rullo e Alberto Chiumenti). Cantù che invece si è aggrappata a più riprese a un fantastico Filippo Baldi Rossi da 25 punti, 17 rimbalzi e 41 di valutazione. Decisivo nel supplementare anche Roko Rogic con la sua freddezza dalla linea della carità (17 punti), in doppia cifra anche Stefan Nikolic con 19 punti malgrado abbia sbagliato da liberissimo una tripla nell’angolo che poteva archiviare la pratica già nei regolamentari.

La partita

Meo Sacchetti decide di partire con il quintetto formato da Rogic, Bucarelli, Stefan Nikolic, Baldi Rossi e Hunt, Luca Bechi risponde con Lazar Nikolic, Wilson, Pugliatti, Salvioni e Ferrara. Avvio di gara decisamente equilibrato, con il primo canestro firmato Baldi Rossi su assist di Hunt. Lazar Nikolic guida però ottimamente i suoi e con quattro punti filati consente agli ospiti di condurre 4-7. Le due squadre si schierano a zona in difesa, Rogic con due viaggi in lunetta regala il +4 ai brianzoli. Sarà il veterano Giachetti a permettere ai romani di rimettere la testa avanti collezionando due liberi contro Stefanelli (15-16), Berdini risponde subito dall’arco per il controsorpasso ma sarà una penetrazione al ferro di Innocenti a fissare il punteggio sul 21-21 al termine del primo periodo.

E’ ancora Lazar Nikolic a regalare spunti di bel basket in avvio di secondo, battendo Pini dapprima e trovando il fondo della retina da quasi metà campo allo scadere dei 24″ poi, 25-28 e Sacchetti vuole parlarci su al 12’43”. Arresto e tiro dalla media di Giachetti e le lunghezze a favore della banda Bechi diventano cinque, ma coach ospite obbligato a fermare tutto sul 32-33 realizzato da Baldi Rossi da sotto su assist di Rogic. Rullo dall’arco in uscita dai blocchi e Wilson per il +6 esterno, Baldi Rossi e Giachetti a segno dalla linea della carità e squadre al riposo sul 37-42.

lazar nikolic
Roberto Rullo (Stella Azzurra Roma), ex di serata

Sarà Wilson in due circostanze a mantenere avanti l’E-Gap a inizio ripresa, prima della ritrovata parità da parte dei canturini grazie a una tripla di Stefan Nikolic (50-50). Hunt dopo uno 0/5 dalla lunetta finalmente si sblocca regalando ai suoi il +2, tuttavia i locali non riescono a cambiare registro scivolando di nuovo a -5 con un canestro da sotto di Chiumenti su assist di Rullo. Stesso divario al termine del terzo quarto, conclusosi sul 57-62 dopo un libero di Giachetti per un tecnico sanzionato a Pini.

Baldi Rossi prova a guidare la riscossa con un tiro dall’arco su ribaltamento di Stefan Nikolic, ma Stella Azzurra sul +7 con una conclusione dall’angolo di Lazar Nikolic in transizione. Parziale di 8-0 dell’Acqua San Bernardo, di Baldi Rossi i tre liberi del 68-67 per fallo commesso da Wilson. Ed è sempre il lungo n°8 a trascinare la sua squadra sul +6, ma le triple di Rullo e Giachetti mandano l’incontro all’over-time, con Lazar Nikolic a fermare l’ultimo tentativo brianzolo dei regolamentari del suo connazionale e quasi omonimo.

In apertura di supplementare i romani provano ancora a scappare, di Innocenti la palla rubata e il contropiede del 75-81. Tuttavia Rogic collezionerà falli subiti a ripetizione, dimostrandosi al contempo glaciale con un 8/8 nel frangente più che mai risolutore. Finirà 87-83 per i brianzoli, con il pubblico sugli spalti che potrà così tirare un sospiro di sollievo. Cantù che dunque rimane in vetta con la Vanoli e domenica prossima affronterà Torino nel big-match di giornata.

ACQUA S.BERNARDO CANTU’ – E-GAP STELLA AZZURRA ROMA 87-83 (21-21, 16-21, 20-20, 18-13, 12-8)

CANTU‘: Stefanelli 1, Hunt 10, Baldi Rossi 25, Berdini 5, Nikolic S. 19, Borsani n.e., Da Ros 1, Bucarelli 3, Pini 4, Severini 2, Rogic 17, Brembilla n.e. All. Sacchetti

STELLA AZZURRA: Innocenti 8, Wilson 9, Mabor n.e., Nikolic 19, Giachetti 14, Chiumenti 12, Pugliatti 6, Visintin 2, Rullo 13, Rapini n.e., Ferrara, Salvioni. All. Bechi

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento