Jonas Aguenier alza il muro: Porto Viro va ko!

Jonas Aguenier
[ethereumads]

Il Pool Libertas è tornato alla vittoria battendo la Porto Viro degli ex Battocchio e Sette. Jonas Aguenier e Alessandro Preti sugli scudi.

 

Il Pool Libertas Cantù è tornato alla vittoria dopo lo stop al tie-break di settimana scorsa contro Reggio Emilia. Anche in questo caso sono serviti cinque set per avere la meglio sulla Porto Viro di coach Matteo Battocchio e Felice Sette, ma il cuore e la caparbietà dei brianzoli sono valsi altri due importantissimi punti in classifica

E’ stato il Pool Libertas a partire meglio, sfruttando gli errori avversari e portandosi sul 4-2 dopo un videocheck chiamato con successo da Denora per un tocco a muro inesistente. Il muro a due di Bellei e Barone, però, ha fermato due volte Ottaviani, producendo il sorpasso di Porto Viro sul 5-6. Lo schiacciatore dei brianzoli, però, si è rifatto con gli interessi: un suo muro e un ace di Alberini hanno immediatamente riportato avanti Cantù sull’8-7. L’equilibrio è rimasto intatto fino a metà set, quando l’ennesimo muro della squadra di Battocchio, ex di giornata, e un attacco out di Aguenier, sono valsi il primo vero allungo ospite (13-17). Tra vari errori da una parte e dall’altra, il divario è rimasto tale fino alla parte finale: una palla messa a terra da Bellei ha consegnato l’1-0 alla Delta Group (20-25).

La squadra di Denora ha iniziato la seconda frazione con un altro piglio, portandosi sul 3-0 con un muro di Aguenier e due punti di Preti. Un paio di errori di troppo, però, hanno consentito a Porto Viro di rientrare subito e di portarsi sul 3-5 con il solito Bellei. Il Pool Libertas, però, questa volta ha reagito molto bene al parziale degli avversari, tornando avanti 8-6 e costringendo coach Battocchio al timeout. Jonas Aguenier, sottorete, ha realizzato anche il punto del 13-9, prima che gli ospiti, con il turno in battuta di Sette, altro ex, riuscissero a rosicchiare un paio di lunghezze. Un muro di capitan Monguzzi ha restituito il +4 ai padroni di casa. Un margine che Cantù è riuscita a portare  fino in fondo. Una magia di Alberini è valsa il 24-19, prima dell’attacco out di Pierotti che ha chiuso i conti: 1-1.

Il terzo parziale è iniziato all’insegna dell’equilibrio. Un paio di muri di Jonas Aguenier hanno permesso al Pool Libertas di portarsi avanti 4-3, ma Porto Viro si è riportata avanti dopo un errore di Gamba. Nuovo vantaggio Cantù con un ace del centrale francese, nuova risposta degli ospiti, che hanno mantenuto la parità. Un break propiziato da Pierotti è valso l’11-13. Il duo Alberini-Ottaviani ha ristabilito immediatamente l’equilibrio, prima di un nuovo parziale, fermato con un timeout da coach Denora dopo un ace di Pierotti (14-18).  E’ stato Preti a dare il via alla mini rimonta fino al 18-19. La Delta Group, trascinata da Bellei, si è riportata sul 19-22, ma l’ennesimo muro di Aguenier ha restituito la parità a quota 22. Cantù ha avuto il primo set-ball, ma un muro di Sperandio ha invertito nuovamente l’inerzia. Vantaggi interminabili, prima del punto decisivo di Kristian Gamba, con una bellissima difesa e successivo contrattacco. 34-32: 2-1 Libertas.

Jonas Aguenier
Sette, ex di giornata

Anche il quarto set ha visto le due formazioni rispondersi colpo su colpo. Zero parziali, solo vantaggi di un singolo punto, prima di un muro di Aguenier e un ace di Gamba per il 16-14. Il Pool Libertas ha gestito il cambio palla per qualche scambio, poi un pasticcio offensivo ha regalato il 19 pari a Porto Viro. Monguzzi a muro ha tenuto momentaneamente avanti i suoi, poi Preti ha messo a terra il pallone del 23-21. Cantù, ha sprecato l’occasione di chiudere l’incontro con un attacco out di Gamba (24-23). La Delta Group ne ha approfittato con Krzysiek, che ha messo a terra il punto del sorpasso sul 24-25. Nuovi vantaggi, questa volta più brevi, perché un ace di Barone ha consegnato il set agli ospiti. 26-28, 2-2, tie-break.

Gamba ha spinto la squadra di Denora sul 3-1 in avvio di quinto set. Barone a muro ha pareggiato a quota 4. Barone e Pierotti hanno spinto avanti la squadra di coach Battocchio, ma un mani-fuori di Preti ha portato il Pool Libertas al cambio di campo sull’8-7. Ace di Alberini per il +2, attacco out ospite per il 12-9. Krzysiek ha accorciato nuovamente sul 12-11. Ci ha pensato Preti a interrompere la siccità e a rilanciare il Pool Libertas verso la vittoria: suo anche il punto decisivo per il 15-12 finale. 

Jonas Aguenier
Il gruppo del Pool Libertas Cantù

Tabellino

POOL LIBERTAS CANTU’ 3

DELTA GROUP PORTO VIRO 2

(20-25, 25-19, 34-32, 26-28, 15-12)

POOL LIBERTAS: Gianotti, Monguzzi 11, Butti (L1), Gamba 17, Ottaviani 9, Aguenier 21, Alberini 5, Galliani, Preti 29, Compagnoni 1. Ne: Mazza, Rota, Picchio (L2), Pedrinelli. All. Denora, Zingoni. (Battute vincenti 6, errori in battuta 17, muri 19)

DELTA GROUP: Erati 1, Zorzi, Russo (L1), Vedovotto 1, Sette 10, Lamprecht (L2), Barone 12, Garnica 1, Bellei 29, Pierotti 23, Sperandio 5, Krzysiek 5. Ne: Maccarone, Iervolino. All. Battocchio, Mattioli. (Battute vincenti 4, errori in battuta 14, muri 13)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Simone Dalla Francesca
Laureato in Linguaggi dei media all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e giocatore di basket per l’Alebbio. Dopo una parentesi a La Gazzetta dello Sport, sono ora un collaboratore de La Provincia di Como.

Lascia un commento