Champions Cup Iwbf da incompleta per Briantea: è 6° posto

champions cup iwbf
[ethereumads]

UnipolSai Cantù limitata dalle assenze nella tre giorni della massima competizione continentale. Champions Cup Iwbf nelle mani dell’Albacete.

Una nuova Coppa Italia in bacheca (l’ottava della propria storia) e una serie scudetto da affrontare. Nel mezzo la manifestazione europea più importante a livello di club, quell’ambito trofeo che ancora manca alla Briantea84. E che dopo questo week-end di sfide al Riethsporthalle di Erfurt (Germania), dovrà aspettare quantomeno un altro anno prima di riprovarci nuovamente.

Nemmeno il cambio di formula ha potuto agevolare il cammino dei brianzoli. Niente preliminari, niente quarti di finale. Il protrarsi dell’incertezza a livello sanitario nei mesi addietro, ha costretto la federazione a introdurre nella Final Eight della Champions Cup Iwbf  gare a eliminazione diretta, con gli accoppiamenti stabiliti in base all’attuale ranking europeo.

champions cup iwbf
“Jack” Geninazzi nell’inusuale ruolo di allenatore-giocatore (foto Briantea84)

Così l’UnipolSai Cantù (quarta) si è ritrovata di fronte Bsr Amiab Albacete (quinta) nella prima giornata. Gli spagnoli, capolisti nel proprio torneo e poi vincitrici della kermesse (78-64 ai connazionali dell’Ilunion), hanno avuto la meglio 78-60 guidati dall’ex Choudhry, autore di 17 punti. Canturini che sono rimasti in partita per quasi 20′ e ai quali non sono bastati i 18 punti di Papi e i 16 di De Maggi.

Briantea84 che dunque è stata confinata nelle finali dal quinto all’ottavo posto. Decisamente meglio è andata sabato, grazie al successo 86-73 nei confronti del Cs Meaux. Dopo aver faticato inizialmente sotto i colpi di Mehiaoui, mortifero dall’arco per il 16-25, i brianzoli hanno rimesso in parità il match con un parziale di 8-0. Lo stesso che gli ha permesso di allungare sul 74-63, prima del definitivo +13. Mvp dell’incontro Sagar con 34 punti e 10 rimbalzi, ma notevoli anche le triple doppie di De Maggi e Papi.

Cantù che ha poi affrontato un’altra formazione francese nella finale del quinto posto: Le Cannet. Toccato il +10 nella parte conclusiva del terzo periodo, il team dell’allenatore-giocatore Geninazzi (assente coach Tomba) ha però subito nell’ultimo quarto un parziale di 5-19 che ne ha compromesso l’affermazione. Sono stati 17 i punti di Papi e 16 di Sagar (con 10 rimbalzi) nel definitivo 71-64.

Canturini che si erano presentati a questa Champions Cup Iwbf privi di quattro elementi: Carossino, Bassoli, Buksa e Makram, con gli ultimi tre impegnati nella finale tricolore del campionato giovanile. Contributo che però non è bastato per avere la meglio dei Giovani e Tenaci. I ragazzi di coach Serra non sono infatti riusciti a ribaltare il -7 della gara d’andata, vincendo soltanto 61-58 dopo ben due supplementari il return match al PalaMeda.

champions cup iwbf
Nicolò Tomaselli riceve la coppa per la 2^ classificata (foto Laura Mandressi)
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento