Nenad Ilic per le giovanili, Hockey Como staff tecnico ormai definito

nenad ilic
[ethereumads]

Il club lariano decide di affidare il ruolo di Dt e head coach del settore giovanile al serbo Nenad Ilic, un volto certamente non nuovo.

La stagione 2023/24 è andata in archivio per la società del presidente Massimo Tacci e ora è già tempo di guardare a quella successiva. La prima squadra non ha certamente sfigurato nei mesi scorsi, bissando la qualificazione play-off ottenuta nel campionato precedente e venendo estromessa soltanto a gara5, la cosiddetta bella, per mano del Pergine nei quarti di finale. Una compagine, quest’ultima, che successivamente è andata a vincere l’Italian Hockey League superando Varese.

Un rendimento, quello da parte dei lariani, pertanto soddisfacente e che dovrebbe garantire sicuramente la conferma dell’allenatore Massimo Da Rin, in riva al Lario dal 2021. Manca soltanto l’ufficialità ma onestamente paiono esserci pochi dubbi a riguardo. In attesa del rinnovo del 63enne di Cortina d’Ampezzo, l’Hockey Como ha deciso nel frattempo di muoversi per definire un altro ruolo centrale all’interno della propria struttura: quello di direttore tecnico e di head coach delle giovanili .

nenad ilic
Massimo Da Rin, coach della prima squadra Hockey Como prossimo alla riconferma

Per ricoprire tale posizione si è optato per una figura già passata da queste parti. Si tratta di Nenad Ilic, detto “Nando”, che iniziò la sua nuova carriera da allenatore nel 1993/94 proprio dalla città di Alessandro Volta, fermandosi per un paio di anni. Ai tempi, infatti, aveva appena ultimato il suo percorso da giocatore che lo aveva visto vestire le maglie della Stella Rossa Belgrado e del Partizan Belgrado, nonché quella della sua nazionale (successivamente a capo di essa e dell’U18).

Nel suo curriculum da coach figura anche il triennio alla guida dei Mastini Varese dal 2012 al 2015, nonché le esperienze con le formazioni femminili dell’Hockey Club Ladies Lugano e Hc Ambrì-Piotta Girls. In ultima la parentesi al Gdt Bellinzona II. Ora per Nenad Ilic il ritorno dove tutto iniziò, subentrando di fatto al russo Mikhail Fliagin, che era arrivato appena dodici mesi fa. Con diversi ragazzi del vivaio comasco che avevano già potuto apprezzare le sue competenze e doti in alcuni camp estivi passati nei quali aveva affiancato l’ucraino Petr Malkov.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento