Briantea84, continua l’imbattibilità in Italia: +27 su Giulianova

briantea84

Non conosce stop il cammino nel campionato nostrano degli uomini di Bergna. Anche la terza forza del campionato oppone poco resistenza, la Briantea84 vince facilmente 74-47.

Archiviata la delusione europea nei quarti di finale di Champions League a Elxleben, è tempo di rituffarsi nella serie A Fipic 2018/19 per la UnipolSai (questa sera targata Legnomarket). E tutto ciò avviene nei migliori dei modi in occasione della tredicesima giornata. La Deco Group Amicacci Giulianova, nonostante un roster di tutto rispetto, tiene botta soltanto per poco più di cinque minuti, per poi crollare sotto i colpi del team capitanato da Ian Sagar e senza di aver bisogno dell’aiuto di Adolfo Berdun, rimasto in panchina dall’inizio alla fine.

La squadra di coach Accorsi prima della palla a due

Avvio decisamente equilibrato fra le due squadre. Sono di Minella i primi due punti della sfida, De Maggi si mette in luce dalla media con sei punti portando Cantù sul +4, ma Gharibloo e Ion impattano il punteggio a quota undici. Tre canestri consecutivi di Papi e due punti da sotto di Carossino permettono ai brianzoli di costruirsi il primo interessante vantaggio del match (19-11), time-out per coach Accorsi al 8’31”. Al rientro la Briantea84 trova la doppia cifra di vantaggio con Sagar e De Maggi, Gharibloo allo scadere mette a segno il canestro del 23-14 di fine primo quarto.

L’iraniano di Giulianova ricomincia allo stesso modo i secondi dieci minuti (23-16), è di Geninazzi la prima bomba di serata per il +10 interno. Quattro punti di Beatrice Ion e due di Gharibloo permettono agli abruzzesi di riavvicinarsi sul -7, ma Papi e Santorelli rimettono subito le cose a posto (33-24). Marco Bergna interrompe il gioco quando mancano 3’32” all’intervallo, De Maggi ancora ispirato dalla media prima divorarsi un appoggio sulla seconda sirena, la Legnomarket Cantù va al riposo sul 35-26.

Annuncio Pubblicitario

Al rientro in campo esordio serale per l’inglese Simon Brown che trova subito la via del canestro, la penetrazione di De Maggi e la firma di Raourahi ridanno ai brianzoli il vantaggio in doppia cifra. Bergna non soddisfatto vuole comunque parlarci su, nella seconda parte del terzo quarto le distanze fra le due formazioni si fanno importanti. L’antisportivo di Mena Perez costano tre punti a Giulianova con un personale di Geninazzi e la tabellata di Papi, prima dei due tagli a canestro vincenti di Raourahi nell’ultimo giro di lancette per il 52-35 a favore della Briantea84.

A inizio quarto periodo secondo antisportivo di un Mena Perez costretto a prendere la via degli spogliatoi. Con il contropiede di Papi i padroni di casa toccano il +20, mentre coach Accorsi ferma tutto sul 59-37 con ancora 6’40” rimanenti. Papi da sotto per il +24, i canturini non hanno certo intenzione di fermarsi e con un break di 7-0 toccano il +30 (massimo vantaggio della gara) in concomitanza dell’alto-basso giocato fra Carossino e Santorelli. Una sfida che si chiuderà con due giri in lunetta, uno per Carossino e uno per Gharibloo, con entrambi a realizzare un 2/2.

Cantù si impone 74-47 mandando a referto tre uomini in doppia cifra: Papi con 20, De Maggi con 16 e Carossino con 15. Per Giulianova l’unico è Gharibloo (ex di serata al pari di De Maggi) con 16, ai quali aggiunge anche 11 rimbalzi. Entrambe le squadre saranno impegnate nel prossimo week-end nelle finali di Coppa Italia in quel di Porto Torres.

Giulio Maria Papi (foto Briantea84), miglior realizzatore di serata

LEGNOMARKET BRIANTEA84 CANTù – DECO GROUP AMICACCI GIULIANOVA 74-47 (23-16, 12-10, 17-9, 22-12)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento