VL Pesaro in difficoltà, ma occhio alla trappola Vitifrigo Arena

VL Pesaro

La VL Pesaro cerca riscatto dopo il tonfo di Trieste. La squadra ha talento individuale e può essere insidiosa tra le mura amiche.

Se parlassimo solo ed esclusivamente di girone di ritorno sarebbe quasi un testa-coda. Acqua San Bernardo Cantù e VL Pesaro stanno attraversando due momenti totalmente opposti: i brianzoli sono ancora imbattuti nella seconda parte di campionato avendo inanellato una serie di 6 vittorie consecutive; i marchigiani invece, dopo aver battuto Pistoia nella prima giornata di ritorno, hanno subito 5 sconfitte, 3 delle quali con ampissimo margine. In particolare l’ultima, maturata sul campo dell’Alma Trieste, grida vendetta: 105-68, per un pesantissimo -37.

Ci si aspetta una reazione ed è proprio per questo che la squadra di Brienza non dovrà sottovalutare la partita. All’Adriatic Arena la Victoria Libertas ha fatto sudare anche Venezia e questa domenica, dopo il brutto ko in terra triestina, avrà anche uno stimolo in più.

Pesaro, nonostante i buoni numeri dei propri americani, si trova a quota 12 punti, 13esima ma a +2 sull’ultimo posto. Una posizione frutto soprattutto della brutta difesa, il principale tallone d’achille della squadra di Boniciolli: Sono 93,7 i punti medi subiti, 6 in più di Torino e Cantù che la seguono in graduatoria. I biancorossi sono inoltre molto individualisti e producono solo 10 assist a partita.

Annuncio Pubblicitario

VL Pesaro
Blackmon, top scorer della Serie A.

Gara di andata

La partita di andata è rimasta certamente nella memoria di tanti tifosi canturini. Era la settimana del fallimento della Red October, probabilmente la più difficile della storia della Pallacanestro Cantù. Una botta psicologica non facile da gestire, sebbene tifosi, squadra e tutto lo staff si fossero compattati per provare ad uscirne. La squadra allora allenata da Pashutin provò ad andare oltre le preoccupazioni in una sfida tiratissima dalla quale però uscì vittoriosa Pesaro per 87-90. In casa VL strabilianti le prove di Blackmon (27 punti) e McCree (31). A Cantù non bastarono 26 di Gaines e 24 di Udanoh.

Il roster della VL Pesaro

Tra le squadre di bassa classifica la VL Pesaro è quella che ha cambiato meno. Un avvicendamento importante è avvenuto sulla panchina, dove Matteo Boniciolli è subentrato a Massimo Galli. Il quintetto è però rimasto lo stesso: La regia è ancora affidata a Dominic Artis, discreto marcatore (12,4) anche se non con percentuali esaltanti, molto bravo però a farsi valere anche a rimbalzo (4,3) e nei recuperi (2,1).

La guardia James Blackmon è il principale terminale offensivo della squadra con i suoi 20,7 punti a partita che gli valgono il primo posto nella classifica dei cannonieri. La curiosità è che al secondo posto c’è un altro pesarese, ovvero Erik McCree, autore di 19,6 punti ad allacciata di scarpe.

I primati individuali sono all’ordine del giorno: la VL Pesaro ha nel proprio roster anche il miglior rimbalzista, ovvero il centro Egidijus Mockevicius, che cattura 11,1 rimbalzi a cui aggiunge 11,6 punti per una doppia doppia di media.

Chiude il quintetto Lamond Murray, ala piccola atletica ma meno produttiva degli altri quattro.

Il problema di Pesaro sta nella panchina: a parte la guardia newyorkese Mark Steven Lyons (6,5 punti), ultimo arrivato, c’è molto poco a livello di pericolosità offensiva. Nessuno tra Simone Zanotti, Diego Monaldi, Luca Conti e Andrea Ancellotti va oltre i 3 punti a partita. Una caratteristica comune con la Pallacanestro Cantù, che però, per il momento, sopperisce meglio con gli USA e lo spirito di squadra.

VL Pesaro
Mc Cree, uno dei più talentuosi della VL Pesaro

Qui Cantù

Il momento di Cantù non potrebbe essere dei migliori. La serenità è tornata attorno alla squadra e all’interno del gruppo. I giocatori stanno passando molto tempo insieme anche lontano dal campo da gioco rafforzando così l’intesa. Le sei vittorie consecutive inevitabilmente aggiungono una grande forza mentale che rende tutto più facile. Le condizioni fisiche sono buone per tutti, pertanto ci sono i presupposti per continuare la serie positiva.

Le formazioni

VL PESARO

1 James Blackmon

2 Erik McCree

3 Dominic Artis

7 Lamond Murray

8 Luca Conti

9 Mark Steven Lyons

11 Alessandro Bonci

20 Andrea Ancellotti

23 Nicolas Alessandrini

32 Diego Monaldi

41 Simone Zanotti

55 Egidijus Mockevicius

Allenatore Matteo Boniciolli.

ACQUA S.BERNARDO CANTÙ

0 Frank Gaines

3 Tony Carr

4 Gerry Blakes

7 Biram Baparapè

8 Salvatore Parrillo

9 Shaheed Davis

10 Maurizio Tassone

11 Andrea La Torre

16 Lorenzo Olgiati

17 Luca Pappalardo

33 Tyler Stone

41 Davon Jefferson

Allenatore Nicola Brienza

Arbitri Sahin, Grigioni, Vita.

Palla a due ore 17.30 alla Vitifrigo Arena

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Simone Dalla Francesca
Simone Dalla Francesca
Studente di Linguaggi dei media all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e giocatore di basket presso l'Antoniana Como. Fin da bambino ho sempre avuto due grandissime passioni. La prima è la pallacanestro, la seconda è scrivere. Scrivere di pallacanestro è dunque il mix perfetto!

Lascia un commento