Pro Vercelli espugna il Sinigaglia e stende il Como 1-3

il massimo della pizza banner

Può sorridere Alberto Gilardino, la sua Pro Vercelli batte il Como con un’ottima prestazione e si rilancia in piena zona play-off.

Pro Vercelli autrice di un favoloso primo tempo, caratterizzato da tanta intensità, corsa e precisione. I tre gol trovati nella prima frazione di gara permettono agli uomini di “Gila” di rallentare il gioco nel secondo tempo, giocando a ritmi più bassi in modo da gestire il risultato. Rosso protagonista assoluto, autore di due gol e un assist. Comi e Azzi solite certezze di questo tridente d’attacco sempre più in forma e decisivo. Degno di nota anche il reparto difensivo degli ospiti, oggi quasi impeccabile. Il Como, che sembrava non essere nemmeno sceso in campo nel primo tempo, gioca una discreta seconda frazione. Il gol di Gabrielloni riaccende gli animi dei lariani che quasi ambiscono alla remuntada, che però non arriva. Il campo del Sinigaglia, ancora una volta appesantito dalla forte pioggia (era già successo nel match contro la Pro Patria), non permette ai ragazzi di Banchini di giocare palla a terra ed essere pericolosi con azioni in velocità, condannando il Como ad una altrettanto pesante ko. Il mister dei comaschi ribadisce in conferenza stampa post-partita come sia stata una partita disastrosa sotto tutti i punti di vista, soprattutto quello mentale: ”Dobbiamo ripartire dallo spirito che abbiamo avuto nel secondo tempo. Nel primo tempo ci sono stati errori individuali che non ci possiamo permettere”.

Pro Vercelli
Pochi istanti prima del fischio iniziale di Como-Pro Vercelli

Pronti via e la Pro Vercelli passa in vantaggio dopo appena due minuti con Rosso che, sfruttando un rimpallo vinto da Azzi, si ritrova in area a tu per tu con Facchin e con un preciso sinistro rasoterra a incrociare diretto all’angolo basso lo fulmina. Pochi minuti dopo ci sono scintille tra Masi e Ganz, con il comasco che lamenta uno schiaffo ai suoi danni: l’arbitro lascia correre senza provvedere a sanzione alcuna. Al 5′ tentativo da fuori di Varas che, liberatosi di Peli, calcia alto. Al 18′ arriva il raddoppio degli ospiti ancora con Rosso, che colpisce di testa indisturbato sul secondo palo raccogliendo il bel cross a giro di Franchino. Passano circa 5 minuti e c’è una splendida azione sulla destra di Azzi, che brucia in velocità Solini e Loreto e arrivato davanti a Facchin in posizione defilata, tenta un colpo sotto che si stampa sul palo opposto. Al 31′ si presenta la prima vera occasione per i locali sui piedi di Miracoli che, raccolto un pallone vagante in area, calcia di sinistro, ma il suo tiro è deviato in angolo. Appena 3 minuti più tardi arriva il terzo gol della Pro Vercelli con Comi, che sigla lo 0-3 con un colpo di testa da calcio d’angolo battuto da Rosso: disastrosa oggi la difesa comasca nelle marcature, nonostante lo schema degli ospiti fosse ben articolato ed efficace.

Secondo tempo che si apre subito con un’occasione per il Como, ma Ganz non riesce a trovare la porta con un destro a giro da fuori area. Alcuni minuti più tardi c’è una potenziale occasione ancora per il Como, ma viene sprecata da Peli che calcia malissimo spedendo il pallone di molto a lato della porta difesa da Moschin. Al 59′ il Como accorcia le distanze con un’ottima azione sull’asse Ganz-Gabrielloni: il numero 9 sfrutta una sponda di testa di Miracoli per servire a centro area con un passaggio rasoterra Gabrielloni, che deve solo spingere la palla in rete a porta sguarnita. Al 72′ arriva il gol di Ganz, che avrebbe riacceso definitivamente le speranze del Como se non fosse stato viziato da una posizione di fuorigioco dello stesso attaccante lariano e dunque annullato. Dopo circa dieci minuti c’è un contatto molto sospetto in area di rigore della Pro Vercelli, che vede De Nuzzo cadere a terra toccato da un avversario, ma per l’arbitro è stato proprio l’esterno comasco a commettere il fallo e fischia dunque una punizione a favore degli ospiti. Quando mancano 3 minuti alla fine del match arriva ancora un’occasione per il Como, questa volta con un destro potente di Bellemo che trova i guantoni di Moschin. Faccia a faccia tra Miracoli e Franchino che passano alle mani: il direttore di gara non esita ad estrarre il cartellino rosso per entrambi. Trascorsi cinque minuti addizionali, arriva il triplice fischio finale del signor Petrella che decreta la seconda sconfitta consecutiva degli azzurri.

Annuncio Pubblicitario

COMO 1907 – PRO VERCELLI 1-3. Marcatori: Rosso (PV) al 2′ e al 18′. Comi (PV) al 34′. Gabrielloni (CO) al 59′.

COMO 1907 (3-5-2): Facchin 5, Solini 4.5 (Dal 75′ Sbardella 6) , Toninelli 5, Crescenzi 4, Peli 6 (Dal 76′ Iovine 6), Bellemo 6, Marano 4 (Dal 12′ Raggio Garibaldi 6), H’Maidat 4.5 (Dal 46′ Gabrielloni 6), Loreto 5 (Dal 12′ De Nuzzo 6), Miracoli 5, Ganz 6.5. A disp.: Zanotti, Ferrazzo, Bovolon, Celeghin, Bolchini, Vocale. All.: Banchini 5.

PRO VERCELLI (4-3-3): Moschin 6, Franchino 6.5, Masi 6.5, Auriletto 6, Schiavon 6.5, Mal 6, Iezzi 6.5, Varas 5.5 (Dal 67′ Bani 5.5), Azzi 7, Rosso 7.5 (Dal 67′ Della Morte 6), Comi 7 (Dal 67′ Cecconi 5.5). A disp.: Saro, Foglia, Erradi, Ciceri, Russo, Romairone, Carosso, Merio. All.: Gilardino 6.5.

Arbitro: Sig. Claudio Petrella di Viterbo 6.5.

Note: Ammoniti: Comi (PV), Peli (CO), Masi (PV), Schiavon (PV), Cecconi (PV). Al 92′ espulsi Miracoli (CO) e Franchino (PV) e Ciceri (PV) dalla panchina.Corner: 5-3. Minuti di recupero: 2′ e 5′.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento