Terran Petteway trascinatore, stop Cantù nella sfida salvezza

terran petteway
il massimo della pizza banner

L’Acqua San Bernardo non riesce a espugnare il PalaCarrara di Pistoia, perdendo contro i padroni di casa 77-69. Terran Petteway mvp di serata con 21 punti.

Il tradizionalmente ostico PalaCarrara, risulta ancora una volta indigesto alla squadra canturina in occasione della nona giornata di campionato. Una partita già con una certa importanza, nonostante i soli due mesi trascorsi dall’inizio della stagione regolare, in chiave lotta per non retrocedere, che quest’anno condannerà due formazioni alla prossima Legadue. Uno scontro diretto da non perdere, soprattutto per la OriOra, che si presentava a questo appuntamento con un bilancio di una vittoria e sette sconfitte. Missione compiuta per i ragazzi di coach Carrea, più precisi dal campo e vincenti nello scontro a rimbalzo, aspetti che hanno compensato il pessimo dato sulle palle perse (quindici). Cantù subisce la spallata decisiva nel terzo periodo, perso con un parziale di 26-13, riuscendo comunque a limitare i danni con un passivo tutto sommato riparabile in ottica doppio confronto. Arriva così la seconda sconfitta consecutiva dopo quella contro Roma.

Pronti alla palla a due al PalaCarrara

La partita

Coach Pancotto opta per il medesimo starting-five con cui ha iniziato ultimamente, mentre il collega Carrea manda sul parquet Dowdell, Salumu, Petteway, Landi e Brandt. Avvio equilibrato, da una parte si mette in mostra Landi otto punti frutto anche di due tiri pesanti, dall’altra il pariruolo Wilson con cinque punti. Proprio dopo un tiro dall’arco dell’ala toscana arriva il primo time-out canturino sul 12-9 al 6’42”, ma Clark in uscita di esso con un arresto e tiro e una tripla in transizione, riporta gli ospiti in contatto sul 15-14. Tuttavia è di Salumu il tiro dalla media su una gamba sola a permettere a Pistoia, capace di alternare la difesa a uomo a quella a zona, di concludere il primo quarto sul 17-14.

Nel secondo periodo la Oriora scappa subito sul +8 grazie anche a due contropiedi conclusi da Terran Petteway, Pancotto ferma tutto sul 24-16. Il coach dei brianzoli ricorre a un quintetto basso con Burnell da quattro e Wilson da cinque, Burnell si esalta confezionando otto punti in poco tempo, compresa la rubata e schiacciata per il -1 che costringe Carrea a fermare il gioco al 15’01”. Young si prende gioco di Salumu in un paio di circostanze e racimolando altrettanti viaggi in lunetta, permettendo all’Acqua San Bernardo di andare al riposo in vantaggio 35-38.

Annuncio Pubblicitario

Ma il rientro in campo dopo l’intervallo è fatale ai brianzoli. Young converte tre liberi per l’ennesimo fallo commesso da Salumu, ma poi Cantù incassa un parziale di 10-0 in cui Landi ritorna a essere protagonista, scivolando sul 47-41 e obbligando il proprio coach a parlarci su. Burnell sembra poter fornire nuovamente la scossa giusta con le sue iniziative in attacco agli ospiti, ma Terran Petteway vola ancora una volta da un canestro all’altro per il +10. Salumu converte un gioco da tre punti per un fallo di Wilson, Clark non riesce nella conclusione dai 6,75 a fil di terza sirena per il provvisorio 61-51.

Cantù si rimette in carreggiata all’inizio degli ultimi dieci minuti con un break di 6-0 e portandosi sul 61-57, poi anche sul -2 con la penetrazione di Clark. Petteway quasi allo scadere dei 24″ realizza la tripla del 66-61, Pancotto decide di esaurire i time-out a propria disposizione con ancora cinque giri di lancette rimanenti. Pistoia però allunga sul +9 con due liberi nuovamente di Petteway, prima di toccare il +12 con il canestro in post basso di Brandt e il contropiede di Salumu. Nell’ultimo minuto si gioca esclusivamente per la differenza canestri, Clark con quattro punti permette ai canturini di uscire sconfitti dal PalaCarrara di otto lunghezze, 77-65 il finale.

Per la OriOra, oltre a Terran Petteway, cinque uomini in doppia cifra. Per Cantù il miglior realizzatore è Clark con 21 punti, bene anche Burnell con 19 punti e l’80% da due e Young che è riuscito con il trascorrere dei minuti a prendersi scelte migliori, 18 i punti per lui. Domenica prossima a Desio arriverà la Pompea Bologna, meglio nota come Fortitudo.

ORIORA PISTOIA – ACQUA SAN BERNARDO CANTù 77-69  (17-14, 18-24, 26-13, 16-18)

Tabellini

PISTOIA: Della Rosa, Petteway 21, D’Ercole, Quarisa NE, Brandt 10, Salumu 10, Landi 13, Dowdell 11, Johnson 10, Wheatle 2. All,: Carrea.

CANTù: Young 18, Collins, Procida NE, Clark 21, La Torre, Hayes 4, Wilson 5, Burnell 19, Baparapè NE, Simioni, Rodriguez, Pecchia 2. All.: Pancotto.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento