Parma-Como bella e non impossibile: blues sbloccatevi fuori

parma-como
[ethereumads]

Un solo punto in quattro trasferte. Parma-Como non una sfida agevole ma lariani chiamati a muovere la classifica anche lontano dal Sinigaglia.

E’ tempo di Halloween e come tradizione (rigorosamente americana) vuole, non c’è niente di meglio che citofonare alle case altrui per sfoggiare la consueta proposta: “Dolcetto o scherzetto”? E quest’ultimo è certamente quello che vorrebbe fare il Como 1907 al blasonato Parma fra meno di ventiquattr’ore. A chiederlo è soprattutto la graduatoria ma anche un ruolino di marcia lontano dal proprio impianto rivedibile, con tre sconfitte consecutive e un rocambolesco pareggio in quel di Pisa.

Mission, quella di provare quantomeno a dividere la posta in palio, a nostro modesto parere più fattibile. Perché i crociati sono una formazione dotata di talento ma che al tempo stesso, per il loro modo di giocare, potrebbero essere gli avversari giusti per i lariani. Gialloblu che non fanno di certo dell’aggressività e intensità i loro punti di forza, caratteristiche che frequentemente hanno dato molto fastidio ai comaschi, fra le cui fila ci sono alcuni importanti interpreti sotto il par della prestanza fisica. Ed ecco quindi che elementi come Baselli, Fàbregas o anche Arrigoni potrebbero trovare terreno fertile per disegnare le loro geometrie. Inoltre, quella che si presenterà domani, sarà una squadra emiliana in piena emergenza con molteplici infortuni.

Parma che è attualmente ottavo a quota 16 punti, ottenuti attraverso 4 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte. I 15 gol segnati gli valgono il sesto attacco del torneo, mentre le 11 reti subite la quarta miglior difesa. Rispetto alla scorsa stagione, l’organico è stato integrato con alcuni innesti importanti. Fra essi meritano menzione Leandro Chichizola (Perugia), Simone Romagnoli (Empoli), Cristian Ansaldi (Torino), Nahuel Estévez (Crotone) e Gabriel Charpentier (Genoa). In tutto sono quarantaquattro i precedenti nel corso della storia fra le due formazioni: 15 vittorie per i gialloblu, 14 per gli azzurri e 15 pareggi.

Mister Fabio Pecchia schiera generalmente i suoi con il 4-2-3-1, ma probabile un passaggio al 4-3-1-2  per l’occasione anche considerate le innumerevoli assenze. A difendere i pali ci penserà Edoardo Corvi. Davanti a lui una retroguardia composta centralmente da Yordan Osorio e Lautaro Valenti (1 gol fin qui), con terzino destro Enrico Del Prato mentre per quello sinistro uno probabile Vasilios Zagaritis. In mezzo al campo probabile un trio formato da Stanko Juric, Nahuel Estévez e Simon Sohm, con Antoine Hainaut come alternativa. Davanti ballottaggio fra Gennaro Tutino (2 gol) e Ange-Yoan Bonny, con uno di essi che farà coppia con Adrian Benedyczak. Sicuro di una maglia da titolare è invece Franco Vàzquez, pronto ad agire subito dietro.

parma-como
Franco Vàzquez a segno in Parma-Como dell’anno scorso: si ripeterà?

Moreno Longo: “In Parma-Como servirà sacrificio e attenzione alta”

Parole di apprezzamento per gli avversari quelle rilasciate dall’allenatore dei lariani nella conferenza stampa pre gara.”E’ stata una settimana positiva, quando arrivano i tre punti si riesce a lavorare meglio – la premessa di Moreno Longo -. Ora con il match di Parma ci aspettiamo di trovare continuità quantomeno a livello prestazionale, poi i punti arriveranno di conseguenza. Loro sono una formazione con grandissimi valori tecnici, una delle candidate a vincere il campionato. Quando è in possesso del pallone ha davvero tante soluzioni, predilige il palleggio e sviluppare tanto gioco. Dovremo essere bravi a opporci nella maniera giusta, sacrificandoci e con un’attenzione mentale alta. E’ una squadra che permetterà in ogni caso di costruirci le nostre possibilità e noi vorremmo creargli delle difficoltà”.

Proseguendo poi a parlare delle scelte che potrebbe adottare. “Chajia? Dispiaciuti per il suo infortunio ma abbiamo alternative. Metteremo in campo un centrocampo equilibrato, che ci dia più caratteristiche per poter lavorare bene insieme. In porta giocherà Ghidotti, si è fatto trovare pronto contro il Benevento e un plauso va fatto anche al pubblico che lo ha aiutato con gli applausi. In difesa tendo a cambiare un po’ meno se trovo determinati equilibri, è più difficile che in altri reparti. Tuttavia non battezzo come definitiva una determinata coppia. E’ importante che tutti si facciano trovare pronti anche soltanto per cinque o dieci minuti, devo dire che ultimamente i subentranti lo erano. Sarò costretto a viverla da fuori (ndr, squalificato), non sarà assolutamente facile per uno partecipativo come me, ma c’è uno staff che sa quello che voglio”. Alla lista degli indisponibili, oltre ai lungodegenti Massimiliano Gatto e Liam Kerrigan nonché Moutir Chajia, anche Paolo Faragò e Mauri Vigorito.

Fabio Pecchia: “Parma-Como molto differente dal match con il Sudtirol”

Oggi ha parlato anche l’allenatore dei padroni di casa, ex di turno. “Continuità nel lavoro e nel fare le nostre cose sono i nostri principali obiettivi – le parole di Fabio Pecchia -. Non voglio giudicare la situazione del Como, quello che succede in casa altrui faccio fatica a comprenderlo. Ha giocatori di qualità davanti e in mezzo al campo, sono assortiti bene. Sarà una partita molto diversa rispetto a quella precedente contro il Sudtirol: dovremo fare qualcosa in più nonostante le cose buone non siano mancate“.

Infermeria particolarmente piena quella emiliana, ma il suo mister preferisce non mettere le mani avanti. “Non mi interessano gli infortunati, quelli a disposizione dovranno essere uniti. Ho fiducia in loro perché li vedo lavorare quotidianamente e mi sembrano in continuo miglioramento, sono convinto faranno una grandissima prestazione. Abbiamo un’idea forte e chiara: essere protagonisti dell’incontro con le nostre qualità. Dobbiamo eseguire le nostre cose sempre con intensità e aggressività“. Tanti gli indisponibili fra i gialloblu: Cristian Ansaldi, Adriàn Bernabé, Gianluigi Buffon, Gabriel Charpentier, Drissa Camara, Elias Cobbaut, Woyo Coulibaly, Roberto Inglese, Dennis Man, Valentin Mihaila e Simone Romagnoli.

Tra gli squalificati risulta anche il giocatore del Parma Jayden Oosterwolde. Arbitrerà Parma-Como il signor Alessandro  Prontera di Bologna, coadiuvato dagli assistenti Antonio Vono di Soverato e Federico Fontani di Siena. Il quarto uomo sarà Simone Galipò di Firenze, al Var invece Antonio Giua di Olbia e come assistente Daniele Rutella di Enna. Il fischio d’inizio è previsto per le ore 14:00 di domani presso lo stadio Ennio Tardini di Parma. La gara è valevole per l’undicesima giornata di serie B 2022/23.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento