Como-Giana Erminio, azzurri: vietato abbassare la guardia

como-giana erminio

Sulla carta un turno favorevole per i lariani. Tuttavia, diverse insidie potrebbero celarsi in Como-Giana Erminio in programma domenica sera.

Vele spiegate e vento in poppa. Le condizioni di navigazione per il Como 1907 verso la tanto sognata serie B sembrerebbero davvero favorevoli dopo mercoledì scorso. La prima inseguitrice dista ora cinque punti e sulla carta non pare la più temibile. Il tragitto però da qui a fine stagione è ancora lungo, con ancora 13 giornate da disputare e ben 39 punti in palio. Insomma, mai fidarsi troppo del mare, capace di diventare improvvisamente burrascoso.

Lo sa bene il proprio condottiero, che invita ancora una volta alla prudenza. A ragion veduta. L’allenatore lariano è perfettamente conscio che la sua squadra tende a esprimersi meglio a campo aperto, in velocità. Modalità che probabilmente non verranno concesse dalla prossima avversaria. Che inoltre scenderà al Sinigaglia con il coltello fra i denti, vista la situazione tutt’altro che rosea in classifica. Aggiungiamoci che all’andata in quel di Gorgonzola maturò una sconfitta e il quadro è fatto. Per l’occasione Gattuso dovrebbe fare a meno di Luca Zanotti (infortunio a una spalla), di Luca Germoni e forse di Lorenzo Rosseti, mentre si proverà a recuperare Davide Bertoncini. Ma se ne saprà di più dopo la rifinitura di domani.

La Giana Erminio occupa attualmente terzultima in graduatoria, con 21 punti e una partita da recuperare. Sono state 5 le vittorie raccolte, 6 i pareggi e 13 le sconfitte. Soltanto 20 i gol messi a segno (peggior attacco), mentre 34 quelli subiti (terzultima difesa) con un deciso miglioramento sotto la gestione Brevi (10 in altrettanti incontri). Il mercato invernale non ha portato in dote nessun volto nuovo, mentre Alessandro Marcandalli è rientrato al Genoa. I precedenti tra le due formazioni in campionato sono sei, con 3 successi per i comaschi, 1 pareggio e 2 affermazioni per i milanesi.

Annuncio Pubblicitario

L’ex Oscar Brevi, subentrato a Cesare Albé dopo 14 partite, schiera i suoi ragazzi con il 3-5-2. Tra i pali dovrebbe stazionare Paolo Acerbis, che nelle ultime domeniche sembra aver vinto definitivamente la concorrenza di Alessandro Zanellati. Nella difesa a tre sembrano scontate le presenze di Andrea Montesano e Stefano Marchetti, mentre per l’ultima maglia Simone Perico potrebbe essere in vantaggio su Vincent De Maria. In mezzo al campo il riferimento sarà Daniele Pinto, come mezzale facile l’impiego di Nicolò Palazzolo e Riccardo Rossini, ma da non escludere anche l’opzione Simone Greselin. La fascia sinistra dovrebbe essere riservata a Davide Zugaro, su quella di destra invece potrebbe essere riproposto l’ex Nicola Madonna. Abbastanza risicate le scelte davanti: assodata la presenza di Fabio Perna (miglior realizzatore con 5 gol), il tandem d’attacco sarà completato con uno tra Carlo Ferrario (2 reti fin qui) e Alessandro Corti.

como-giana erminio
Oscar Brevi sarà il principale ex in Como-Giana Erminio

Jack Gattuso: “Un avversario simile alla Lucchese”

Tradizionale conferenza stampa quest’oggi in casa Como 1907, con il mister lariano che si è soffermato anche sul fatto di scendere in campo prima delle inseguitrici. “Giocare sapendo già i risultati della Pro Vercelli e del Renate, in parte può incidere. La sconfitta di quest’ultima mercoledì scorso, ad esempio, ha rappresentato per noi una sorta di stimolo in più. Certo, nel caso fosse positivo psicologicamente sarebbe differente ma ormai la nostra è una squadra matura”.

“Domenica sarà un’altra partita complicata, lo sappiamo benissimo – ha poi proseguito Giacomo Gattuso -. Ma da qui alla fine non ci saranno avversari semplici. La loro squadra si chiuderà dietro e sarà molto speculare. Giustamente direi, perché devono cercare di salvarsi. Verranno stando dietro la linea della palla, cosa che sanno fare bene. La possiamo paragonare un po’ alla Lucchese, per il modo di stare in campo, per aspetti difensivi e tattici. Dovremo in ogni caso cercare di trovare soluzioni per ottenere un buon risultato”.

Sulla formazione titolare, Gattuso non si sbilancia molto ma offre qualche spunto per poter intuire quale sarà il modulo adottato. “Come sempre sceglierò i giocatori in base alla tipologia di avversario che andremo ad affrontare e cercherò di adottare le scelte più corrette, valutando anche le energie a disposizione di ognuno dopo il turno infrasettimanale. Ad esempio contro la Pergolettese, che disponeva di tre attaccanti molto bravi, avevo bisogno di un giocatore come Allievi più propenso alla fase difensiva, scegliendo così di rimanere un po’ conservativi, cercando di rimanere compatti e di ripartire bene”.

Oscar Brevi: “Un dispiacere non poter vedere i tifosi azzurri in Como-Giana Erminio”

“Ci aspetta una sfida all’apparenza proibitiva, perché sono meritatamente primi in classifica – ha dichiarato Oscar Brevi ai nostri microfoni -. Una formazione forte, in fiducia ma cercheremo di combattere con le nostre armi. Quali saranno le mie sensazioni? Sarà un dispiacere non vedere i tifosi lariani sugli spalti, le gare ne risentono molto perché l’anima di questo sport è il pubblico che trasmette le emozioni. Non sarà come l’anno scorso ma per me è sempre un piacere tornare al Sinigaglia”.

“Stiamo provando a lavorare su tutto, certamente la nostra prima priorità era quella di avere una certa quadratura, in quanto il numero di gol subiti in precedenza erano un po’ alto. Davanti siamo un po’ indietro: vuoi per qualche infortunio, vuoi perché in cinque gare  (di cui quattro consecutive) le abbiamo terminate con un uomo in meno e ciò ha inciso. Speriamo di recuperare qualche uomo, anche perché sul mercato non ci siamo mossi. E’ stata una decisione societaria”.

Secondo Brevi, il fatto di non essere scesi in campo nel turno infrasettimanale non è da considerare un piccolo vantaggio. “Non credo incida molto, con quattro giorni a disposizione per recuperare e con una rosa del genere, abbastanza ampia. Dovessero anche cambiare qualche uomo, non ne risentirebbero. Non sono primi per caso“. Mister che non potrà fare affidamento sugli infortunati Filippo Di Maira, Dario Maltese, Davide Pirola e Francesco Ruocco.

Tra gli squalificati figura Simone Bonalumi, difensore della Giana Erminio. Arbitrerà Como-Giana Erminio il signor Alberto Ruben Arena di Torre del Greco, coadiuvato dagli assistenti Federico Fratello e Franco Iacovacci di Latina. Il quarto uomo sarà Federico Fontani di Siena. Il fischio d’inizio è previsto per le ore 20.30 di domenica allo stadio Giuseppe Sinigaglia di Como. La gara è valevole per la ventiseiesima giornata del girone A di serie C.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento