Carrarese-Como e il feeling esterno perduto. Azzurri ritrovatelo.

carrarese-como

Si avvicina la fine del torneo e il sogno B è sempre più concreto. A patto che i lariani tornino a macinare fuori casa, già da Carrarese-Como.

C’è una squadra che all’andata viaggiava in trasferta all’esorbitante media di 2,44 punti a partita. E ce n’è un’altra che al ritorno sta faticando assai, attestandosi a 0,66 a incontro, con soli 4 gol fatti e 10 subiti. E’ la strana metamorfosi del Como 1907 in un’anomala stagione caratterizzata dalla triste assenza del pubblico. Laddove le doti di poter far male a campo aperto, vera specialità della casa, dovrebbero teoricamente risaltare di più. Il bottino pieno manca dal 17 febbraio.

Con tre punti di vantaggio sulla seconda (ma una gara in meno) e quattro match su sei da affrontare lontano dal Sinigaglia, i lariani non hanno alternative. Devono tornare a cambiare passo sui campi altrui per salire al piano di sopra. E dovranno già farlo fra meno di ventiquattr’ore contro la band di mister Baldini. Non sarà facile, contro una formazione partita con ambizioni di promozione ma che clamorosamente si ritrova con un misero +3 dalla zona play-out. E se i toscani non raggiungeranno i play-off, per loro scatterà la punizione che prevede allenamenti fino addirittura al 29 giugno. Insomma, gli apuani non approcceranno la sfida di domani certamente senza stimoli.

La Carrarese, infatti, occupa attualmente la tredicesima piazza a quota 40 punti, con un cammino in campionato fatto di 10 vittorie, 10 pareggi e 12 sconfitte. Deficitario il dato riguardante i 31 gol realizzati, che gli permettono di essere soltanto il quartultimo attacco del raggruppamento. Meglio invece nella propria metà campo, con 33 reti subite è  l’ottava difesa. Il mercato invernale ha regalato ai marmiferi quattro volti nuovi: lo svincolato Nicolas Bresciani, Luca Giudici dal Lecco, Guido Marilungo dalla Ternana e Luca Milesi dal Modena. Il bilancio delle sfide passate tra le due formazioni vede leggermente in vantaggio i lariani: 9 successi a fronte di 7 perse, 10 invece i pareggi.

Annuncio Pubblicitario
il circolone

Mister Silvio Baldini ha spesso schierato i suoi ragazzi nel 4-2-3-1, tuttavia ultimamente sta prediligendo il tridente, optando così per il 3-4-3 o 4-3-3. A difendere la porta ci sarà Stefano Mazzini. Nel reparto arretrato ipotizziamo l’impiego di Francesco Borri e uno tra Luca Milesi o Daniel Kofi Agyei al centro, mentre a sinistra Federico Ermacora e Federico Valietti a destra. In mezzo al campo a dettare i tempi Andrea Luci, con buonissime possibilità di essere affiancato da Giovanni Foresta e da Thomas Schirò, con l’alternativa che si chiama Lorenzo Pasciuti. Davanti potrebbe essere riproposto invece il trio formato da Kevin Piscopo (4 reti), Saveriano Infantino (migliore dei suoi con 10 gol) e Guido Marilungo (5 gol fin qui), ma non è da escludere nemmeno l’utilizzo di Giacomo Manzari.

carrarese-como
Saveriano Infantino, in ombra nell’andata di Carrarese-Como

Giacomo Gattuso: “Dobbiamo capire noi quanto possiamo dare a questo campionato. Non guardiamo le altre”

E’ apparso particolarmente fiducioso il mister lariano in conferenza stampa alla vigilia del match. “Abbiamo avuto modo di recuperare qualche acciacco, preparando bene la gara – ha esordito Jack Gattuso -. Direi che ci siamo. Ora diventa fondamentale avere energie sempre nuove e fresche, dando un impatto sempre importante alla gara. Che è quello che vogliamo fare domani. La squadra è molto convinta e determinata per portare a casa un grande risultato. Dovremo sicuramente essere al top, interpretando la sfida correttamente e facendo pochissimi errori. Ognuno deve esprimersi al massimo, al meglio delle proprie possibilità”.

Proseguendo poi a parlare dell’avversario di domani. “La Carrarese sta attraversando un periodo di grossa difficoltà ma più a livello di risultati che non di prestazioni, perché sono sempre alte e di buonissimo livello. Una squadra che se ne consideriamo il valore è da prime quattro, composta da giocatori molto forti per la categoria. Bisognerà fare attenzione, fa molto bene la fase offensiva, magari prende qualche gol di troppo ma davanti ha grandissima qualità. Inoltre già da due settimane è in ritiro, troveremo una formazione molto carica e affamata. Non si chiuderanno dietro, hanno un’identità ben precisa e cercheranno di fare la partita, attaccandoti forte alto quando non in possesso di palla”. In attacco l’allenatore comasco recupera Franco Ferrari, fuori invece Enrico Celeghin e sempre out anche Luca Zanotti e Geoffrey Castillion.

Silvio Baldini: “Non dovremo essere arrendevoli ma capaci di convivere con le difficoltà”

Ieri, in vista di Carrarese-Como, si era espresso anche l’allenatore di casa direttamente sui canali del proprio club. “E’ importante tornare ad essere pericolosi in zona goal, costruire azioni e graffiare più di quanto sia stato fatto negli ultimi match, anche se è stata una costante un po’ in tutta la stagione, perché solo segnando puoi indirizzare le partite a tuo favore – ha dichiarato Silvio Baldini -.  Abbiamo bisogno di punti, di alzare la testa tanto nei risultati che nella continuità della prestazione in gara. Occorre essere capaci di convivere con le difficoltà, al primo passo falso che può accadere in partita non possiamo permetterci di non reagire e di toglierci dalla contesa”.
“La squadra deve giocare senza condizionarsi troppo in vista del risultato e rimanere dentro la partita alla ricerca dell’episodio giusto – ha poi proseguito il mister toscano-. Non dobbiamo essere arrendevoli, ma impattare la partita con mentalità. Stiamo  recuperando qualche infortunato per giocarci al massimo le nostre possibilità e ci giocheremo con tutte le nostre armi  una gara di un certo tipo. Sfruttiamo, dal punto di vista mentale, il fatto di incontrare la prima della classe sapendo di poterle far male con le nostre armi“. Diversi gli indisponibili tra le fila apuane: Gianluca D’Auria, Davide Grassini, Marco Imperiale e Arensi Rota.
Tra gli squalificati figurano i giocatori del Como Davide Bertoncini e Alessandro Gabrielloni. Arbitrerà Carrarese-Como il signor Matteo Gualtieri di Asti, coadiuvato dagli assistenti Mattia Politi di Lecce e Riccardo Pintaudi di Pesaro. Il quarto uomo sarà Paolo Bitonti di Bologna. Il fischio d’inizio è previsto per le ore 12.30 di domani allo Stadio dei Marmi di Carrara. La gara è valevole per la trentaquattresima giornata del girone A di serie C.
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento