Luca Fazzini con un hat trick toglie il Lugano dall’imbarazzo

luca fazzini

Luca Fazzini, tripletta, ma quanta fatica con i Tigers avanti di due reti per almeno 40′. Herburger una conferma con Loeffel, Walker e Vedova.

Lugano – I Tigers hanno messo in scacco i bianconeri per almeno quaranta minuti e lo hanno fatto con merito perché quando si approccia con sufficienza si va sempre incontro a brutte figure. Se poi Arcobello in fase di impostazione ci mette del suo, allora è assodato che la squadra abbia preso sotto gamba l’incontro. Perdere con il Losanna poteva anche starci, con il Langnau per nulla,  non solo per il fatto di essere il fanalino di coda ma perché vincere con una classifica ancora corta era di vitale importanza.  Per fortuna dal 43′ in poi il Lugano ha deciso di tornare a giocare e i tre punti sono diventati una formalità.

Luca Fazzini
Per Loeffel terza rete in campionato nel 4-3

Serata di gala per Luca Fazzini autore di una tripletta, alla sua rete n.21 in questa stagione. Al ragazzo di Arzo si sono aggiunti Walker, Herburger,  Loeffel e Vedova. Ma come detto il Langnau si era portato in vantaggio di due reti,  prima dopo soli 48″  con Sturny e poi con Flavio Schmutz. Un inizio da incubo ma soprattutto molto irritante da parte dei bianconeri. Il punto di Walker che ha accorciato le distanze è stata più figlio del caso che della volontà di cambiare atteggiamento. Da evidenziare che il raddoppio dei Tigers è avvenuto addirittura in shorthand,  dopo un  erroraccio di Boedker.

Luca Fazzini
A segno anche il giovane Vedova

Ma non solo, anche un rigore fallito da Blaser che poteva valere l’1-3 e un ferro di Weibel prima del raddoppio di Schmutz. Tuttavia per il Lugano il peggio doveva ancora arrivare con Hugenin dopo soltanto 36″ dall’ingresso dalla seconda pausa approfittando di un errore in fase di impostazione di Arcobello. Un vantaggio legittimamente meritato,  con una prestazione di tutto rispetto fino alla rete di Herburger 30″ dopo. Da qui in poi i Tigers hanno accusato il colpo, ma allo stesso tempo i bianconeri hanno iniziato a fare il loro dovere,  ossia quello di giocare.

Annuncio Pubblicitario
il circolone

Grazie anche a ben quattro superiorità numeriche, hanno prima pareggiato con Luca Fazzini, portandosi poi sul 4-3 con Loeffel alla sua terza rete in stagione, e prima ancora delle altre due marcature dello stesso Fazzini sempre con l’uomo in più è arrivata anche quella di Vedova del 5-3. Un risultato roboante dal punto di vista numerico,  ma che non deve trarre in inganno, perché i bianconeri per almeno quaranta minuti non sono mai scesi sul ghiaccio e se gli uomini di Franzen avessero osato di più saremmo qui a parlare di una disfatta.

Luca Fazzini
Herburger ancora a segno

Però con i se e con i ma non si va da nessuna parte e in questo caso per fortuna del Lugano.  Dove è mancata la prima linea ci ha pensato Luca Fazzini  e quella di Herburger autore anche del fallo da rigore poi fallito da Blaser. Luca Fazzini dal polsino caldo, ha raggiunto quota 21 reti e 18 assist per un bottino di 39 punti in 50 partite,  un vero e proprio record che lo consacra come uno dei migliori  finalizzatori nella gloriosa storia di questa società. Supportato anche da una  grande condizione fisica e mentale che sta raggiungendo il punto di massimo rendimento proprio nel migliore periodo della stagione. Di Herburger invece che dire? Si conferma quanto di buono detto nella precedente prestazione con il Losanna: ancora a segno  e scelta azzeccatissima da parte di Domenichelli. Prossimo appuntamento sabato 4 aprile al Lido con il Rapperswil.

luca fazzini
Ottima la prestazione dei Tigers per almeno 40′

Luca Fazzini: il migliore senza ombra di dubbio. I play.off stanno arrivando nel suo momento migliore: carpe diem

Raphael Herburger: procura un rigore fortunatamente sbagliato dai Tigers, ma ha anche il merito di replicare subito a Hugenin tenendo in gara i bianconeri. La sua linea è la migliore anche questa sera.

Hc Lugano – Scl Tigers: 7-3 (0-2; 1-0; 6-1)

Reti: 00’48” Sturny (Schmutz) 0-1; 13’53” Schmutz (Sturny) 0-2; 30’18” Walker (Nodari) 1-2; 40’36” Huguenin 1-3; 41’01” Herburger (Josephs) 2-3; 43’32” Fazzini (Loeffel, Herburger) 3-3; 48’20” Loeffel (Morini) 4-3; 50’10” Vedova 5-3; 54’42” Fazzini (Morini) 6-3; 56’41” Fazzini (Arcobello, Heed) 7-3.

Hc Lugano: Schlegel; Wellinger, Heed; Chiesa, Loeffel; Wolf, Nodari; Riva, Vedova; Boedker, Arcobello, Bürgler; Suri, Morini, Fazzini; Josephs, Herburger, Lammer; Zangger, Sannitz, Walker.

Penalità: Lugano 4×2’; Langnau 6×2’.
Note: Cornèr Arena, zero spettatori. Arbitri: Wiegand, Dipietro, Schlegel, Wolf.

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Capelli
Marco Capelli
Dalla magica notte di Davos..La maxi rissa di Ambrì..Il dramma di Schafhauser..La finale con quelli di "Lassù"..Gli olimpionici finlandesi di Torino 2006..i play-out..fino ad oggi con il ritorno ai vertici. Trent'anni di passione nata per gioco, ora sono qui a raccontarla.

Lascia un commento