Segafredo Arena amara per Cantù: -19 con la Virtus

segafredo arena

Non un esordio fortunato in campionato per i brianzoli, sconfitti 84-65 alla Segafredo Arena contro la Virtus Bologna di Djordjevic.

Parte con una sconfitta il massimo torneo di serie A 20/21, targato UnipolSai, per i canturini. Nulla di sorprendente per la verità, dato che le Vu Nere sono tra le assolute favorite per il successo finale, in virtù anche della bella ma incompleta stagione passata. Cantù prova a tener botta all’avversario a inizio partita, ma ben presto perderà contatto nel punteggio. Tuttavia l’impegno profuso fino alla sirena finale consente di congedarsi dalla Segafredo Arena con un passivo non troppo importante.

Una Virtus che è stata in grado di sfoderare un totale di 24 assist, nonostante abbia perso poco prima dell’intervallo quel genio di Milos Teodosic per un infortunio alla caviglia. L’Acqua San Bernardo regge abbastanza sotto canestro, venendo sconfitta a rimbalzo 36-28 da una squadra in grado in tutte le partite della Supercoppa Italiana di vincere la battaglia sotto le plance contro la sfidante di turno. A fine incontro sono tre i top-scorer, a pari merito, dell’incontro con 13 punti: Kennedy, Smith e Tessitori. Con il centro brianzolo che però spesso ha subito la verve dell’ex brianzolo ai tempi di coach Corbani.

segafredo arena
Sha’markus Kennedy, il migliore tra i brianzoli (foto Pall.Cantù)

La partita

Cesare Pancotto parte con Smith, Procida, Pecchia, Thomas e Kennedy. Sasha Djordjevic risponde con Teodosic, Markovic, Weems, Ricci e Tessitori. Buono start degli ospiti che si portano sul 0-4 con quattro punti di Kennedy, ma i bolognesi piazzano un break di 13-o che smorza subito gli entusiasmi altrui (19-7). Pancotto sposta Thomas da ala piccola e lancia nella mischia Woodard, con quest’ultimo che si rende utile in più modi ma soprattutto con due liberi e una tripla su assist di Johnson per il 25-15 di fine primo quarto.

Annuncio Pubblicitario

Bayehe a inizio secondo vanifica tre dei quattro liberi a propria disposizione, mentre Teodosic firma la tripla del momentaneo 32-18. Il serbo però è costretto a lasciare definitivamente il campo zoppicante al 16’19”, Smith realizza cinque liberi di fila per il -10. Alibegovic risponde con due canestri consecutivi, un tecnico inflitto al coach virtussino consente a Smith di realizzare il 45-30 con il quale le due formazioni vanno al riposo alla Segafredo Arena.

La ripresa del gioco vede un Amedeo Tessitori voglioso di mettersi in mostra, con sei punti che contribuiscono al +22 interno. Il divario si stabilizza per buona parte del terzo quarto, Abass con lo step-back da tre punti trova il 65-42, mentre è di Thomas su assist di Smith la schiacciata del 65-44 di fine terzo quarto.

L’ultimo periodo si apre con un tiro pesante di Johnson, Djordjevic non ci pensa due volte a fermare subito il gioco sul 65-47. I padroni di casa trovano il massimo vantaggio con il tiro dai 6,75 metri di Pajola su scarico fuori di Ricci (74-50), mentre nel finale di gara La Torre confeziona i suoi 8 punti di giornata grazie a due triple su assist di Johnson e a un taglio da sotto. Con il punteggio di 84-65 si conclude la sfida della Segafredo Arena, fra sette giorni Cantù ospiterà Pesaro al PalaDesio.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – ACQUA S.BERNARDO CANTù 84-65  (25-15, 20-15; 20-14, 19-21)

Tabellini

BOLOGNA: Tessitori 13, Deri, Abass 12, Pajola 8, Alibegovic 7, Markovic 2, Ricci, 3 Adams 11, Hunter 8, Weems 6, Teodosic 8, Gamble 6. All. Djordjevic.

CANTù: Thomas 4, Smith 13, Kennedy 13, Woodard 6, Procida 5, Leunen 3, La Torre 8, Caglio n.e., Bayehe 1, Baparapè n.e., Johnson 12, Pecchia. All. Pancotto.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento