Ilia Boev triennale: freschezza e voglia di emergere sotto canestro

Ilia Boev

La Pallacanestro Cantù dà fiducia a Ilia Boev, giovane di origine russa cresciuto nel PGC: per lui un contratto per le prossime tre stagioni.

Nella previsione del roster per il campionato 2021/2022, bene o male, era sempre stato inserito. Il suo nome è stato uno dei primi a circolare, già a giugno, con ancora tutto il resto del parco italiani da assemblare. Ora, però, c’è anche l’ufficialità: Ilia Boev ha firmato un triennale con la Pallacanestro Cantù.

Sarà l’under di rotazione. L’unico, a quanto pare, con la società pronta a pagare una tassa per mettere sotto contratto un nono senior. Cambierà Jordan Bayehe nel ruolo di centro, provando a far valere la propria energia e la propria voglia di mettersi in mostra, alla prima esperienza di alto livello in carriera.

 

ilia boev
Jordan Bayehe partirà davanti nelle gerarchie rispetto all’italo-russo

Un segnale di fiducia da parte di coach Marco Sodini e della società, che investe su di lui per quest’anno e per quelli a venire, permettendogli di crescere, fare esperienza e affermarsi. Una grande opportunità per lui, che non nasconde l’emozione nell’essere approdato in prima squadra, realizzando il proprio sogno.

Ilia Boev: difesa e rimbalzi per la causa

Nato a Oryol il 12 gennaio 2001, Ilia Boev è un centro russo di formazione italiana di 208 centimetri per 110 chilogrammi. Ha iniziato a giocare a basket piuttosto tardi ma, già nel 2017, le sue doti tecniche hanno colpito gli osservatori brianzoli, che hanno deciso di portarlo in Italia.

Con il PGC, nonostante un infortunio che ne ha rallentato la maturazione, ha messo in mostra le proprie doti di rimbalzista e i propri buoni movimenti nel pitturato, risultando tra i più positivi anche nell’esperienza di Next Gen Cup. Accanto ai campionati giovanili, si è messo alla prova con i senior, in C Gold, con il Team Abc Gorla, ed è stato più volte aggregato alla prima squadra per gli allenamenti e le amichevoli.

Nel 2020-2021 ha affrontato il primo salto di qualità, andando a giocare in prestito alla Robur et Fides Varese, nel campionato di Serie B. 4.2 punti e 7.1 rimbalzi di media le sue cifre in 22 incontri giocati, nei quali ha messo a segno anche qualche doppia doppia. Un impatto positivo che ha permesso al club di salvarsi. Ora è atteso da un nuovo salto di categoria, all’interno di un gruppo ambizioso, che punta a una rapida promozione.

Roster quasi completato

Non solo Ilia Boev. E’ notizia di queste ore che il grande obiettivo delle scorse settimane di mercato, Giovanni Severini, è uscito dal contratto che lo legava alla Scaligera Verona. Se le sensazioni dovessero essere confermate, sarà l’ottavo senior sotto contratto, dopo Francesco Stefanelli, Lorenzo Bucarelli, Luigi Sergio, Matteo Da Ros, Stefan Nikolic, Jordan Bayehe e l’ultimo arrivato Trevon Allen.

All’appello mancherebbe, dunque, un solo senior, probabilmente americano. A meno che non vengano concessi tanti minuti in regia a Stefanelli, il profilo potrebbe essere quello di un’altra combo guard, capace di giocare in coppia con Allen, ma anche di dargli il cambio nello spot di 1.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento