Michele Evangelisti conquista l’Australia

Michele Evangelisti
il massimo della pizza banner

Michele Evangelisti conquista l’Australia correndo in 45 giorni 3113 km.Raccolti fondi a favore dell’AUS con il progetto “Across the Outback”.

 

Michele Evangelisti, ultrarunner toscano, ma ormai lariano d’adozione, ce l’ha fatta. Ha coperto di corsa tutti i 3.113 km che separano Darwin da Adelaide in Australia in 45 giorni. Ha cosí realizzato il progetto “Across the Outback” che consisteva si nel correre, ma allo stesso tempo raccogliere fondi a favore dell’AUS (Associazione Unità Spinale) del Niguarda di Milano che opera a supporto di persone con lesioni al midollo spinale. Si poteva effettuare una donazione minima di 5 euro con cui comprare simbolicamente dei km, cercando così di “acquistare” tutta la strada da percorrere. Michele, in un’intervista alla Gazzetta dello Sport, ha così spiegato la sua scelta: “Ci sono tanti ragazzi costretti sulla sedia a rotelle. Per loro la possibilità di fare sport sarebbe un cambio radicale di vita e una sorta di rivincita. Ma occorrono i mezzi, oltre alla buona volontà. Non tutti si chiamano Pistorius e possono permettersi di acquistare due protesi bioniche. E poi ci vogliono strutture, allenatori, volontari”.

La sfida è stata davvero grande, la distanza media da percorrere ogni giorno era di 70 km che venivano suddivisi al mattino presto e alla sera, prima del calare della notte, per evitare le ore roventi della giornata e qualche possibile brutto incontro con qualche animale di notte. Durante il giorno, il termometro ha sfiorato più volte i 50 gradi e in alcune occasioni le riserve d’acqua sono arrivate al limite. A dura prova è stata messa anche “la testa”, l’unica strada da percorrere, la National Highway 87, regalava si scenari incredibili, ma spesso lunghissimi rettilinei infiniti in grado di scoraggiare chiunque, perché spesso non si vedeva l’orizzonte e sembrava di non avanzare mai.

Annuncio Pubblicitario

Ad accompagnare l’indomito runner c’erano Mattia Fedele, indispensabile fisioterapista, e Riccardo Monti, fotografo e tuttofare. I due hanno seguito Michele passo passo e fornito tutto il sostegno possibile, sia dal punto di vista organizzativo a bordo di un furgone adattato per l’occasione, sia dal punto di vista mentale. Come sempre, quando si provano imprese del genere, risulta fondamentale avere uno staff preparato ed affiatato.

Il riassunto del viaggio di Michele Evangelisti, i collegamenti in diretta, le foto e vari articoli sul progetto, si possono trovare sulla pagina facebook “Michele Evangelisti – Ultra trailer . Qui si possono trovare anche le istruzioni per effettuare una donazione per chi non l’avesse ancora fatto. Ed è a tutti quelli che l’hanno seguito e che soprattutto hanno contribuito alla causa che va il Grazie più grande di Michele.

Il nostro ringraziamento va invece al suo staff per quanto hanno fatto in aiuto del nostro super eroe e soprattutto un grandissimo GRAZIE va direttamente a Michele. Perché il suo viaggio è stato il nostro viaggio, ci ha fatto vivere delle grandi emozioni col suo coraggio e la sua determinazione. E la cosa più importante è che ci saranno delle persone che riceveranno un aiuto fondamentale grazie al progetto “Across the Outback”.

Correre per sé stessi e per gli altri, sempre e comunque.

Segui gli articoli e interessanti aneddoti legati alle corse di running e runners del nostro territorio nella nostra sezione RUNNING

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Stefano Grisoni
Stefano Grisoni
La corsa. E' iniziato tutto come uno scherzo...andiamo a fare la maratona di New York! E booommm! Lo scherzo è diventato una passione, correre. In strada, in montagna, in salita, in discesa, in pianura, su mulattiere, su sterrati, nel deserto, col caldo, col freddo, l'importante è andare...ho l'immensa fortuna di avere due gambe funzionanti che possono portarmi ovunque, quindi voglio scoprire il mondo a piedi mettendomi sempre alla prova! Lacio Drom!

3 thoughts on “Michele Evangelisti conquista l’Australia

Lascia un commento