Tim Held toglie dai guai i suoi, Libertas ko al tie-break a Bergamo

tim held
[ethereumads]

Cantù gioca una gran partita ma non quella perfetta, così Agnelli Tipiesse impatta la serie. Decisive le giocate di Tim Held a inizio quinto.

Archiviata l’autentica battaglia di gara 1 con un successo a favore dei brianzoli, la semifinale tra Agnelli Tipiesse e Pool Libertas ha vissuto quest’oggi il suo secondo atto al PalaIntred di Bergamo. Per strappare già da stasera il pass per la finalissima contro Vibo Valentia (un facile 2-0 rifilato a Santa Croce), i canturini dovevano sfoderare la prestazione perfetta o quasi. E in effetti nel primo set gli uomini di Denora non hanno tradito le attese, mettendo letteralmente alle corde gli avversari grazie la prestazione a muro.

Secondo e terzo set invece diametralmente opposti, con gli orobici a conquistarli comodamente. Un’orgogliosa Cantù è però riuscita a portare la sfida al decisivo tie-break, sfuggito di mano troppo presto sotto i colpi di Tim Held. I canturini però hanno dimostrato di giocarsela alla pari anche sul taraflex nemico, ragione in più per sperare mercoledì prossimo di festeggiare un secondo storico accesso all’atto conclusivo del campionato di A2. Sarà un’altra tiratissima e incertissima battaglia, ne siamo certi. Vinca il migliore.

Nessun cambiamento nei sestetti iniziali, con i rispetti allenatori che hanno potuto contare sui propri uomini migliori. E’ una Libertas che parte subito bene grazie ai suoi centrali, veloce di Aguenier e muro di Monguzzi, l’ex Copelli completa spedendo fuori (3-6). E sono ancora loro a propiziare con un punto a testa il 7-12, inevitabile il time-out per coach Morato. Preti ferma Held, Gamba non perdona con la parallela e la forbice si allarga sul +7 per gli ospiti. Padroni di casa che non riescono a incidere nella fase break, sarà Preti dai nove metri a permettere a Cantù di conquistare nettamente il primo set 16-25.

A inizio secondo sarà Tim Held a caricarsi l’attacco orobico sulle proprie spalle: pallonetto, sulle mani del muro e dicendo di no a Gamba, Denora ci parla sopra sul 7-4. Prosegue a lavorare bene il muro di casa, ne fa le spese Ottaviani contro Padura Diaz prima e Cargioli poi (12-5). Invasione di Gamba e gli ospiti scivolano sul -8, Denora ragiona già in ottica futura inserendo Compagnoni e Gianotti. Sarà quest’ultimo a commettere un’infrazione e un errore in palleggio, rientra Gamba che però spedisce in rete il 23-11. Attacco out di Preti e l’Agnelli Tipiesse con il 25-12 pareggia il conto dei set.

tim held
Brianzoli a raccogliere l’applauso dai propri tifosi

Decisa partenza dei bergamaschi nel terzo grazie al turno in battuta di Padura Diaz, un muro di Copelli suggerisce alla panchina brianzola di fermare tutto sul 7-2.  Cominetti dalla seconda linea scalda il tifo locale, ma Cantù non si scompone e accorcia sul -1 con la diagonale di Preti. Due ace consecutivi per Jovanovic e mani out per Held, Bergamo riprende margine sul 15-9. Pool Libertas che continua a subire il servizio avversario, di Held l’ace del +8.  Copelli con la veloce del 22-13, Monguzzi stecca dai nove metri ed è 25-15 Agnelli Tipiesse.

Estremamente equilibrato invece il quarto, Cantù si porta sul 5-7 con il primo tempo di Monguzzi e la diagonale di Gamba, ma Held impatta immediatamente con la pipe.  Set che prosegue punto a punto, poi i padroni di casa tentano il mini allungo sul 17-15 con la veloce di Copelli e il mani out di Cominetti. Preti non riesce a mettere a terra una comoda palla per la parità, ma l’errore in battuta di Held e la veloce out di Cargioli riequilibrano la contesa sul 21-21. Preti di pipe e Morato spende il suo ultimo time-out sotto 22-23. Mani out di Gamba, il Pool Libertas con il 22-25 agguanta il tie-break.

Quinto e decisivo set che vede gli orobici scattare sul 5-2, letteralmente trascinati dalle giocate di Tim Held e dalla diagonale di Padura Diaz, time-out Denora. Al rientro sul taraflex i padroni di casa allungano ulteriormente, Held gioca sulle mani del muro e al cambio campo il punteggio è di 8-3. Schiacciatore n°4 che non si placa, sua la battuta vincente dell’11-3. Ci penserà Padura Diaz a chiudere definitivamente i conti dai nove metri con il 15-5.

AGNELLI TIPIESSE BERGAMO – POOL LIBERTAS CANTU’ 3-2

(16-25, 25-12, 25-15, 22-25, 15-5)

AGNELLI TIPIESSE BERGAMO: Jovanovic 3, Padura Diaz 19, Held 17, Cominetti 13, Copelli 9, Cargioli 10, Toscani (L1), Catone, Pahor. N.E.: Baldi, Lavorato, Cioffi, Mazzon, De Luca (L2). All: Morato, 2° All: Redaelli (battute vincenti 9, battute sbagliate 18, muri 11).

POOL LIBERTAS CANTU’: Alberini 2, Gamba 14, Preti 14, Ottaviani 8, Aguenier 7, Monguzzi 9, Butti (L1), Gianotti, Compagnoni, Picchio. NE: Galliani, Mazza, Carucci (L2). All: Denora, 2° All: Zingoni (battute vincenti 1, battute sbagliate 18, muri 6).

Arbitri: Alessandro Pietro Cavalieri (Catanzaro) e Maurina Sessolo (Treviso)

Addetto al videocheck: Elia Forcella

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento