Taranto Volley stacca il biglietto della semi, onore a Cantù

taranto volley

Il Pool Libertas gioca alla pari ma si arrende anche in gara2 al Taranto Volley. Dopo quattro set finisce qui l’avventura dei brianzoli.

Eliminati ai quarti di finale ma consapevoli di aver provato a dare tutto. Va così in archivio la stagione 2020/21 della Libertas Cantù, ma senza alcuna recriminazione. Un gruppo giovane in gran parte rinnovato, la filosofia di un nuovo coach da assimilare, il problema logistico causato dal restyling del Parini ma soprattutto il Coronavirus che aveva provvisoriamente arrestato la crescita della squadra dopo pochi mesi.

Eppure i canturini, nonostante alcune traversie (inclusa anche il cambio del palleggiatore), sono riusciti a rialzare la testa strappando meritatamente un posto valido per la post-season di A2. Dopo essersi tolti la soddisfazione di aver estromesso un buon collettivo come quello di Santa Croce, hanno provato a mettere in difficoltà una corazzata come il Taranto Volley. Riuscendovi soltanto in parte. Difficile chiedere di più. Giù il cappello di fronte agli ionici, l’annata resta comunque da applausi. E chissà mai che si sia riusciti a gettare le basi per un futuro ancor più roseo.

Nella gara2 svoltasi ieri sera al PalaFrancescucci, i due coach hanno confermato le proprie scelte iniziali come in occasione della sfida di tre giorni prima al PalaMazzola. Nel primo set allungo dei padroni di casa con un muro di Bertoli su Fiore (13-8), poi gli ospiti fanno altrettanto con Coscione su Mariano per il 16-13 ma soprattutto con Di Martino su Motzo per il -1. Tuttavia ci pensa Motzo con l’ace del 25-22 a regalare l’1-0 alla Libertas.

L’avvio del secondo è invece contraddistinto da sorpassi e controsorpassi, con Mazza che ferma Alletti per il 18-16. Quest’ultimo però si rifarà con la veloce del 18-18, Bertoli riporta la sua formazione sul +2 murando Padura Diaz ma lo schiacciatore sbaglia la diagonale del possibile 2-0 e il set va ai vantaggi. L’opposto italo-cubano di Taranto chiude la strada a Mariano, 27-29 e Taranto pareggia i conti.

Nel terzo due errori consecutivi di Mariano consentono alla Prisma di portarsi sul 13-15, Bertoli riporta tutto in equilibrio con il muro su Fiore per il 18-18. Ionici sul 22-23 con una diagonale di Gironi, è Alletti con il primo tempo del 23-25 ad avvicinare la squadra di coach Di Pinto alla semifinale.

taranto volley
Matteo Bertoli in bagher, il migliore dei brianzoli in gara2 (foto P.Tettamanti)

I brianzoli provano a non mollare, trovando l’8-6 con un muro di Bertoli su Padura Diaz. Gli ospiti, dal loro canto, allungano sul 13-16 con un ace di Gironi e una parallela out di Motzo, Battocchio decide di parlarci su. Bertoli commette invasione aerea e sul 16-20 la Prisma pregusta la vittoria. I canturini tornano però minacciosamente sotto con la doppia di Di Martino, è Padura Diaz a chiudere completamente i giochi con il mani out del 20-25.

A fine match l’analisi serena dell’allenatore di casa, che elogia il proprio gruppo. “Sono molto orgoglioso dei miei ragazzi – dichiara Matteo Battocchioci abbiamo provato fino in fondo, mollando soltanto alla fine del quarto set su una palla un po’ rocambolesca. Li ringrazio tanto per quello che mi hanno dato. L’obiettivo era quello di giocarsela con tutti, credo che abbiamo dimostrato di poter stare in questo campionato egregiamente. Quando siamo riusciti a lavorare insieme lo abbiamo fatto molto bene, purtroppo ci siamo portati appresso delle insicurezze ricollegabili alle sconfitte post Covid e a delle mie mancanze. Ma l’annata è super positiva, c’è l’orgoglio di essere tra le prime 20 squadre d’Italia e di aver fatto un percorso importante. L’anno scorso c’erano un paio di giocatori che avevano mercato, ora direi qualcuno di più”.

POOL LIBERTAS CANTU’ – PRISMA TARANTO VOLLEY 1-3  (25-22, 27-29, 23-25, 20-25)

POOL LIBERTAS CANTU’: Viiber 2, Motzo 26, Bertoli 28, Mariano 9, Monguzzi 8, Mazza 6, Butti (L1), Malvestiti, Picchio. NE: Regattieri, Galliani, Pellegrinelli, Pirovano (L2). All: Battocchio, 2° All: Abbiati, 2° All: Redaelli (battute vincenti 2, battute sbagliate 16, muri 13).

PRISMA TARANTO: Coscione 2, Padura Diaz 19, Fiore 8, Gironi 18, Alletti 17, Di Martino 6, Goi (L1), Parodi, Cominetti, Presta. N.E.: Cottarelli, Persoglia, Cascio, Hoffer (L2). All: Di Pinto, 2° All: Racaniello (battute vincenti 5, battute sbagliate 10, muri 13).

Arbitri: Michele Brunelli (Bologna) e Michele Marotta (Prato)

Addetto al videocheck: Riccardo Canali

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento