Santa Croce viola il Parini, per Cantù baratro a un passo

santa croce

Il Pool Libertas si aggiudica il primo set, ma è Santa Croce ad esultare a fine quarto. Brianzoli a rischio condanna definitiva già nel prossimo turno.

Passano le giornate, passano le settimane, addirittura i mesi ma la squadra canturina di volley proprio non ne vuole sapere di regalarsi e di regalare almeno una gioia ai propri tifosi al Palasport Parini.  Si perché le uniche due affermazioni sono state ottenute a Brescia e a Reggio Emilia. Un zero alla casella vittorie nelle partite interne che si sta trascinando in tutta questa sempre più maledetta stagione 2019/20. A quattro turni dalla conclusione, la situazione per i brianzoli è disperatissima: undici punti di distacco dal terzultimo posto occupato da Lagonegro, avversario di domenica 1 marzo (settimana prossima sosta per la Coppa Italia). Non vincere senza ricorrere al tie-break vorrebbe dire matematica retrocessione in A3.

santa croce
La formazione di Santa Croce scesa in campo al Parini (foto di Patrizia Tettamanti)

Alla Libertas non è nemmeno servito affidarsi ai giovani per l’occasione. Coach Luciano Cominetti deve infatti rinunciare a capitan Monguzzi per problemi fisici e a colui che doveva far la differenza in questo torneo, ossia Poey. Così parte con Reggio in regia, Motzo opposto, il figlio Roberto e Maiocchi in banda, Mazza e Frattini al centro, Butti libero. Il collega Pagliai opta invece per Acquarone palleggiatore, Padura Diaz opposto, Colli e Mazzon schiacciatori, Bargi e Larizza al centro, Catania libero. L’inizio della contesa è equilibrata, poi Cantù scappa sul 16-12 con la diagonale di Motzo e riesce successivamente a mantenere il vantaggio acquisito, chiudendo sul 25-19 con il muro a tre ai danni di Colli. La prima metà del secondo è sulla falsariga di quello precedente, il duo Mazza-Frattini ferma Padura Diaz con il punto del 16-14, ma i locali non riescono a scavare il solco, gli avversari ne approfittano aggiudicandosi il set 23-25 grazie a un muro di Larizza su Motzo. Nel terzo mini allungo ospite sul 5-8 con la diagonale di Padura Diaz, capaci di conservare questo piccolo margine fino alla fine. E’ però ancora il cubano di Santa Croce a firmare con la parallela il 20-25. I canturini accusano il colpo nel quarto, scivolando subito sul 4-9 con l’ace dell’ex Bargi. I toscani allungano ulteriormente con l’attacco di Colli per il momentaneo 11-18, chiudendo poi definitivamente i giochi con il punto ancora di quest’ultimo del 19-25.

Dagli altri campi

Stop per la capolista Emma Villas Siena, che cede al tie-break nella trasferta contro Materdominivolley.it Castellana Grotte. Dietro ne approfitta Bergamo che con il 3-0 a Reggio Emilia si issa al secondo posto, non la Bcc Castellana Grotte che cade a Ortona con il medesimo punteggio e venendo raggiunta in classifica proprio dagli abruzzesi. Brescia passa al quinto set sul campo della Peimar Calci, mentre la sfida salvezza tra Mondovì e Lagonegro vede la vittoria dei monregalesi in tre set.

POOL LIBERTAS CANTU’ – KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE 1-3  (25-19, 23-25, 20-25, 19-25)

POOL LIBERTAS CANTU’: Reggio 1, Motzo 17, Cominetti 18, Maiocchi 6, Frattini 6, Mazza 9, Butti (L1), Regattieri, Poey 2, Gasparini, Pellegrinelli, Rudi (L2). NE: Suraci, Monguzzi. All: Cominetti, 2° All: Redaelli (battute vincenti 3, battute sbagliate 16, muri 7).

SANTA CROCE: Acquarone 1, Padura Diaz 20, Colli 18, Mazzon 8, Bargi 11, Larizza 11, Catania (L1), Di Marco, Turri Prosperi. N.E.: Mannucci, Marra, Andreini (L2). All: Pagliai, 2° All: Douglas (battute vincenti 3, battute sbagliate 13, muri 16).

Arbitri: Vincenzo Carcione (Roma) e Alessandro Rossi (Imperia)

Addetto al videocheck: Annarita Ferrara

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento