Pool Libertas ok con Brugherio, ma trema per l’impianto

pool libertas

Contro i Diavoli Rosa il Pool Libertas bissa il successo del test giocato sabato. Omologazione del PalaFrancescucci: è corsa contro il tempo.

Si avvicina sempre più il via del torneo di A2 2020/21, con la sabbia della clessidra canturina che scorre lentamente ma inesorabilmente. Se per quanto riguarda i meccanismi di squadra è necessario avere un po’ di pazienza e attendere i tempi propizi, non altrettanto si può fare per quanto riguarda l’impiantistica di gioco. Il PalaFrancescucci di Casnate con Bernate, casa designata del Pool Libertas per questa stagione, non ha ancora ottenuto l’omologazione. E ciò rischia di avere delle importanti ripercussioni sul club del presidente Ambrogio Molteni.

Colpa, a quanto pare, di carenze su alcuni piani legati alla sicurezza e all’evacuazione del palazzetto gestito dal Comune di Como. Che ha provveduto a fare un sopralluogo insieme alla Prefettura di Como nei giorni scorsi, con esito negativo. Teoricamente, entro la giornata odierna, la società brianzola dovrebbe indicare alla commissione della Lega pallavolo di serie A la struttura dove giocare i propri incontri casalinghi. Il termine sarebbe tassativo, ma si tenterà la via della delega. Ma una soluzione andrà trovata in queste settimane di ottobre, pena la sconfitta a tavolino in occasione di una prima partita, l’esclusione dal campionato in una eventuale seconda.

palafrancescucci
Una foto dell’ex PalaSampietro, ora PalaFrancescucci

Con la ristrutturazione del palasport Parini di Cantù, purtroppo, non esistono alternative nella provincia comasca. E’ infatti necessario avere a disposizione un impianto di almeno mille spettatori per disputare i match di A2. Così per risolvere la problematica bisognerebbe guardare obbligatoriamente al di fuori del territorio di riferimento. Una strada praticabile potrebbe essere quella del PalaCandy di Monza, ma la convivenza con il Vero Volley sarebbe tutta da verificare, nonostante un consorzio a fare da ponte tra le due realtà.

Annuncio Pubblicitario

Nel frattempo la formazione di coach Battocchio è scesa ieri sul taraflex per un altro allenamento congiunto, dopo quello di sabato, contro Brugherio. Ebbene, è stata l’occasione per il neo allenatore di sperimentare nuovi sestetti, dando così maggior spazio a ragazzi fino a questo meno impiegati come Corti, Galliani, Malvestiti e Pellegrinelli Gianluca. Motzo si conferma “faro” dell’attacco con 18 punti e il 50% in attacco, bene anche Mariano con 14 punti e il 55%. Tre gli ace messi a segno da Mazza grazie alla battuta jump-float.

Per i brianzoli ci sarà un nuovo test, non originariamente programmato, sabato prossimo al PalaFrancescucci contro la formazione di A3 ViviBanca Torino. Il precampionato si chiuderà poi domenica 11 ottobre con la rivincita contro l’Agnelli Tipiesse Bergamo al PalaPozzoni di Cisano Bergamasco.

GAMMA CHIMICA BRUGHERIO – POOL LIBERTAS CANTù  0-4  (21-25, 28-30, 29-31, 20-25)

BRUGHERIO: Santambrogio 2, Salvador, Compagnoni M., Nilsen 27, Gozzo 6, Raffa (L) , Piazza 2, Teja 13, Biffi 1, Innocenzi 3, Frattini 5, Lancianese 2, Eccher. Compagnoni F., Chiloiro, Fumero 4, Todorovic (L).  All.: Durand.

CANTù: Dzavonorok 4, Monguzzi 3, Butti (L), Motzo 18, Galliani 5, Malvestiti 7, Mazza 9, Corti 3, Bertoli 6, Mariano 14, Regattieri 5, Pellegrinelli Gi. 7, Picchio (L), Pellegrinelli Ga.. All.: Battocchio.

NOTE: Battute vincenti 5 Brugherio, 6 Cantù. Battute sbagliate 22 Brugherio, 21 Cantù. Muri 8 Brugherio, 12 Cantù.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento