Pool Libertas mette in Santa Croce i Lupi, gara1 è sua

pool libertas

Grande prova del Pool Libertas in gara1 degli ottavi dei play-off, che espugna il PalaParenti 3-1 mettendo in crisi le certezze dei toscani.

Una serata praticamente perfetta per sfatare un tabù. Non avevano mai vinto i canturini nella loro storia contro i “Lupi”, ci sono riusciti oggi grazie a una prestazione con rare sbavature e da squadra matura. Non è infatti un caso che, nel tabellino finale, oltre al bottino del solito Motzo a spiccare siano anche quelli di Bertoli e di  Mariano. E quando il gioco si è fatto duro, i veterani hanno iniziato a giocare. Con il figlio d’arte capace di attaccare con un ottimo 61%.

I brianzoli si sono presenti in Toscana nelle migliori condizioni mentali possibili: obiettivo stagionale già raggiunto e poco o nulla da perdere. A fornire poi ulteriori motivazioni agli atleti del presidente Molteni ci aveva pensato il suo coach nel post-gara contro Brescia una settimana prima. “Non siamo contenti del decimo posto” furono le sue parole. Evidentemente Battocchio è stato in grado di toccare le corde giuste dei suoi ragazzi e gli effetti si sono visti poco fa in campo. Sontuosi a muro soprattutto nei primi due set, limitando molto bene un top-player come Souza. Nel terzo set hanno subito il ritorno dei locali trascinati dal loro servizio, ma nel quarto hanno poi chiuso la pratica.

pool libertas
Matteo Bertoli al servizio, grande prestazione per lo schiacciatore (foto Veronica Gentile)

Coach Montagnani era partito con Acquarone in regia, Souza opposto, Colli e Cappelletti schiacciatori, Festi e Copelli centrali, Sorgente libero. Nessuna sorpresa nelle scelte anche per coach Battocchio, con Viiber palleggiatore, Motzo opposto, Bertoli e Mariano in banda, Monguzzi e Mazza centrali, Butti libero. Parte meglio Cantù, che si porta sul 3-6 in virtù dell’invasione aerea commessa da Copelli. Con Colli in battuta i padroni di casa impattano sul 10-10, è Souza a trovare il tocco a muro. Bertoli con la pipe riporta avanti di tre lunghezze la sua squadra (12-15), ancora Souza rimette in equilibrio il punteggio con la parallela (17-17). Due time-out consecutivi chiamati dalla panchina toscana sulla diagonale e parallela di Motzo (19-22), Souza viene murato dal duo Mariano-Mazza e il Pool Libertas incassa il primo set con il punteggio di 20-25.

Annuncio Pubblicitario
il circolone

Anche nel secondo buona partenza dei brianzoli, con Mazza che mura Copelli per il 4-7. Mani out di Motzo ed è 7-11, Souza viene fermato ancora una volta da Mariano-Mazza e coach Montagnani decide di schiarire le idee ai suoi sul 12-17. Colli trova l’ace del 16-19 e Battocchio decide di fare lo stesso, Motzo colpisce l’antenna rimettendo in carreggiata Santa Croce sul 22-24. E’ Souza però ad attaccare fuori, consegnando anche questo set nelle mani dei canturini (22-25).

La Libertas vola sulle ali dell’entusiasmo, portandosi sull’1-5 anche nel terzo con una palla contesa vinta da Bertoli. Cappelletti scuote i suoi compagni dai nove metri, due ace per lui inframezzati dalla diagonale out di Mariano, è il -1. Quest’ultimo però si rifà con il pallonetto del 6-10, poi i padroni di casa mettono la freccia con l’attacco in rete di Bertoli (14-13), time-out per gli ospiti. Lo schiacciatore di Cantù viene fermato da Cappelletti per il 19-16, Mazza mura Souza rimettendo in discussione l’esito del set (20-19). Il centrale però sbaglia il suo servizio e la Kemas Lamipel ringrazia con il punto del 25-22.

Nel quarto diagonale e mani out di Motzo per il momentaneo 4-8. Colli trova il terzo ace di serata per il 10-11, Mazza di prima intenzione firma il 14-17. Pipe di Mariano che vale il 17-21, Cantù inizia a sentire il profumo di vittoria. Souza dai nove metri pesca il 21-23, il video-check conferma e Battocchio ferma tutto. Ci pensa Motzo ha mandare in archivio il primo atto degli ottavi di finale, con il mani out del 22-25. Alla vigilia di Pasqua alle ore 19.30 il secondo atto, in cui i brianzoli proveranno a conquistare il pass per i quarti dei play-off di A2.

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE – POOL LIBERTAS CANTU’ 1-3  (20-25, 22-25, 25-22, 22-25)

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: Acquarone 1, Bezerra Souza 23, Colli 7, Cappelletti 15, Festi 9, Copelli 6, Sorgente (L1), Di Marco, Turri Prosperi, Robbiati. N.E.: Caproni, Di Silvestre, Andreini, Sposato (L2). All: Montagnani, 2° All: Pagliai (battute vincenti 8, battute sbagliate 15, muri 4).

POOL LIBERTAS CANTU’: Viiber 6, Motzo 19, Bertoli 17, Mariano 15, Monguzzi 7, Mazza 8, Butti (L1), Picchio. NE: Regattieri, Malvestiti, Galliani, Corti, Gianotti, Pellegrinelli (L2). All: Battocchio, 2° All: Abbiati, 2° All: Redaelli (battute vincenti 4, battute sbagliate 18, muri 10).

Arbitri: Antonella Verrascina (Roma) e Massimo Rolla (Perugia)

Addetto al videocheck: Francesco Elia Guacci

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento