Pool Libertas, digiuno di vittorie senza fine. Passa Lagonegro.

pool libertas

Dopo otto giornate non è ancora arrivata la vittoria per il Pool Libertas, sconfitta a domicilio 3-2 da Lagonegro. Motzo e Cominetti cinquanta punti in due.

Poteva essere potenzialmente la gara della svolta, ma così non è stata. Dopo gli ottimi segnali mostrati contro Calci e Santa Croce, Cantù (priva ancora dell’infortunat Poey) prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo ma deve ancora aspettare per il primo successo stagionale. Un appuntamento che nelle ultime annate ha sempre faticato a palesarsi fin da subito, ma in questa A2 2019/20 ancor di più. Oltre due ore di gioco che quantomeno hanno fruttato un punticino, utile per non perdere troppo di vista il terzultimo posto occupato dalla Materdomini in attesa di tempi migliori. Magari già a partire da domenica prossima, quando i brianzoli affronteranno nel derby l’Olimpia Bergamo nuovamente tra le mura amiche.

pool libertas
Stretta di mano tra capitan Monguzzi e l’ex Robbiati

Coach Cominetti conferma per la terza volta consecutiva il medesimo sestetto, mentre Falabella schiera Zoppellari in regia, il russo Tiurin opposto, Mazzone e Fantauzzo in banda, l’ex Robbiati e Spadavecchia al centro, Santucci libero. Primo set equilibrato, i locali servono bene con Maiocchi e Cominetti portandosi sul 13-11, ma gli ospiti si presentano nelle battute finali del set sul 19-22. E’ un muro di Spadavecchia a fissare il primo parziale sul 22-25. Equilibrio anche nel secondo, ace di Zoppellari per il momentaneo 14-17, Gasparini entra per Maiocchi e guida la riscossa, è un errore in battuta di Tiurin a costare il 25-20 in favore dei padroni di casa. Nel terzo un attacco di Fantauzzo vale il momentaneo 8-11, ma Cantù reagisce prontamente con un break di 4-0 (12-11). I biancorossi commettono alcuni errori in attacco e scivolano sul 17-14, ma Tiurin non sbaglia un colpo e la Geovertical si impone per 23-25. Nel quarto muro canturino sugli scudi e i ragazzi di Luciano Cominetti si portano sul 17-12, i potentini attaccano con un misero 22% in questo set e così il Pool Libertas con il 25-18 manda la sfida al tie-break. Nel quinto e decisivo set brianzoli avanti fino al cambio campo (8-7), ma poi scivolano sul 9-13. La reazione però c’è e vengono annullate tre palle match agli uomini di Falabella, purtroppo l’errore al servizio di Motzo decreta il 13-15 con il quale va in archivio Cantù-Lagonegro.

Dagli altri campi

Quella del Parini non è stata l’unica sfida terminata al tie-break. Hanno gioito al quinto set Siena in casa contro la Bcc Castellana Grotte e soprattutto la Materdomini nello scontro salvezza contro Mondovì, portando a tre le lunghezze di vantaggio in classifica sui canturini. Una graduatoria che vede in testa l’accoppiata Peimer Calci e Sieco Ortona, vittoriose entrambe con il punteggio di 3-1 rispettivamente contro Reggio Emilia e Brescia. Nel sesto e ultimo incontro di giornata, netto 3-0 di Bergamo nei confronti di Santa Croce.

Annuncio Pubblicitario

POOL LIBERTAS CANTU’ – GEOVERTICAL GEOSAT LAGONEGRO 2-3  (22-25, 25-20, 23-25, 25-18, 13-15)

POOL LIBERTAS CANTU’: Baratti 1, Motzo 27, Cominetti 23, Maiocchi 4, Monguzzi 4, Mazza 10, Butti (L1), Regattieri 1, Suraci, Gasparini 12. NE: Frattini, Rudi (L2). All: Cominetti, 2° All: Redaelli (battute vincenti 9, battute sbagliate 24, muri 9).

GEOVERTICAL GEOSAT LAGONEGRO: Zoppellari 2, Tiurin 29, Mazzone 13, Fantauzzo 7, Robbiati 7, Spadavecchia 6, Santucci (L1), Ramberti, Corrado 1, Maccarone, Condorelli (L2). N.E.: Vecellio. All: Falabella, 2° All: Iannarella (battute vincenti 4, battute sbagliate 14, muri 12).

Arbitri: Sergio Pecoraro (Palermo) e Matteo Selmi (Modena)

Addetto al videocheck: Elia Forcella

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento