Panzeri Veste Lo Sport e…Cantù a fine prima settimana

panzeri veste lo sport

Svelate le nuove divise Libertas griffate da Panzeri Veste Lo Sport e Giovanni Indorato. Conclusa intanto la prima settimana di preparazione.

Il mese di agosto era stato inaugurato con la presentazione della maglia dei due liberi dedicata alla Pool Comense, gloriosa società capace di fare incetta di trofei in ambito nazionale e continentale nel basket femminile. A distanza di quattro settimane esatte, oggi è stata invece la volta della divisa che accompagnerà i restanti giocatori in tutto l’arco della stagione. A realizzarla non poteva che essere Panzeri Veste Lo Sport e Giovanni Indorato, binomio che per la terza stagione consecutiva sfrutta la propria originalità e professionalità per realizzare gli indumenti da gioco del Pool Libertas.

Tuttavia l’azienda di Monguzzo, fondata nel 1962 da Luigi Panzeri e dotata di un reparto di produzione da 5000 mq, ebbe modo di affiancare il club brianzolo con i propri prodotti già nel primo decennio della sua fondazione. E proprio andando a ritroso nel tempo, nel bel mezzo degli anni Novanta, che il designer Indorato ha trovato l’ispirazione per partorire un nuovo stile e colori.

“La storia della Libertas – afferma Giovanni Indorato – ha visto nel corso degli anni un’evoluzione stilistica e di colori che, dal verde degli anni ’80, riproposto lo scorso anno, portò i ragazzi ad un look decisamente più incisivo ed ammiccante negli anni ’90, con il nero predominante abbinato al bianco e ad un verde quasi Tiffany. Sono stati questi i colori che mi hanno portato a studiare e disegnare la nostra nuova divisa 2020-2021 con un richiamo alle striature dell’Ape battagliera. In trasferta colori Alternate con il bianco dominante. Uno stile da ‘Back to the ’90s’ per il debutto al PalaFrancescucci”.

Annuncio Pubblicitario

Ed è proprio da quest’ultimo impianto che è partita la nuova avventura dei canturini una settimana fa. Radunatisi il 20 agosto agli ordini di coach Battocchio, la formazione brianzola si è per ora quasi esclusivamente concentrata sul lavoro atletico, alternando anche sedute in piscina, sulla sabbia e in palestra. Il cammino da completare da qui al 18 ottobre, giorno del debutto in campionato contro Siena, è ancora lungo. Ma il giovane allenatore intravede già aspetti positivi.

panzeri veste lo sport
Brianzoli al lavoro al PalaFrancescucci (foto Libertas Cantù)

“I ragazzi nell’ultimo mese prima del raduno – dichiara Matteo Battocchio – si sono allenati individualmente sul programma personalizzato che gli abbiamo inviato, e si sono presentati tutti in ottime condizioni. Questa è per me una cosa importante: significa che è un gruppo che lavora, e che sta meritando la nostra fiducia. In palestra, poi, stiamo lavorando molto, e con tanto entusiasmo“.

“Le prime impressioni sono molto positive – prosegue l’head coach – sono tutti ragazzi seri, hanno dimostrato di esserlo già per come si sono presentati in palestra dopo il lavoro che gli abbiamo dato da fare. Non si tirano indietro anche se sono stanchi, e stanno già iniziando a formare un bel gruppo. Avevo il timore che, essendoci due blocchi diversi come età, potessero restare un po’ ‘separati’. Invece noto che si sono già abbastanza integrati e che stanno bene tra di loro, e questa cosa ci aiuterà molto nel corso del campionato“.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento