Palasport Parini ancora violato,festeggia Lagonegro

Palasport Parini

Nuova sconfitta per il Pool Libertas Cantù al Palasport Parini. E’ la quarta consecutiva, Lagonegro esce con i tre punti.

 
 
 
 
 

Dopo i due punti conquistati nel turno infrasettimanale sul campo del Club Italia Crai Roma, il Pool Libertas Cantù per la quarta giornata d’andata del Pool Salvezza di Serie A2 torna al Palasport Parini, mai come quest’anno terra di conquista per gli avversari. Di fronte ai canturini c’è la Basi Grafiche Geosat Lagonegro, compagine neopromossa che capeggia la classifica di questa nuova fase nonostante sia reduce da due sconfitte consecutive.

Inizio di partita equilibrato, poi tre punti di vantaggio per gli ospiti sul 4-7. I brianzoli pareggiano sia in questa circostanza con Richards e Monguzzi, sia successivamente mettendo anche il naso avanti (13-12). Giosa mura Caio e così Lagonegro riesce a ritrovare due punti di vantaggio (17-19). Un ace di Piazza e un errore di Riva intervallano due time-out ravvicinati di coach Della Rosa. Il primo set al Palasport Parini si chiude a favore dei potentini per 18-25, in seguito al servizio vincente di Galabinov.

Annuncio Pubblicitario

Punto a punto nei primi scambi del secondo, poi Cantù con l’ace di Riva si porta sul 9-7, vantaggio di nuovo ristabilito dopo due errori consecutivi degli ospiti (12-10). Caio a segno e time-out per mister Falabella, imitato dal collega dopo il sorpasso di Lagonegro (15-16). Serve a poco, perché al rientro i potentini piazzano il break di 0-3 che permette l’allungo sul 15-19 con un nuovo discrezionale per Cantù, prima che si prolunghi ulteriormente e volando a +8 (15-23). Giosa mura Riva e il set finisce 17-25.

Nel terzo Monguzzi e Alborghetti per il 9-7, ma brianzoli subito riagguantati. Punto a punto, ancora un muro di Giosa questa volta su Caio e sospensione chiesta da Della Rosa sul 16-18. La Basi Grafiche Geosat sbaglia due volte e Cantù impatta (18-18), poi si ritrova avanti con il colpo di Caio per il 21-19. Kvalen e Giosa pareggiano a quota 21, si va ai vantaggi e il Pool Libertas finalmente la spunta 28-26.

Nel quarto Lagonegro acquista un vantaggio di tre punti dopo l’attacco out di Richards (5-8). Cantù a -1 con il muro di capitan Gerosa su Boscaini (13-14), ma due sono i muri anche di Cubito per il 13-17 esterno. Parziale aperto di 0-7 con Galabinov autentico protagonista (13-21), Della Rosa prova a buttare nella mischia Olivati per l’opposto brasiliano. Cantù recupera qualche punto portandosi sul 17-22, ma il quarto set si chiude con il muro di Giosa su Olivati per il 20-25.

A Lagonegro tre punti, per il Pool Libertas invece è il quarto k.o. consecutivo al Palasport Parini.  Le squadre in classifica dietro ai canturini vincono tutte ad eccezione di Roma, Pool Salvezza sempre più incerta con la retrocessione diretta lontana solamente quattro punti. Servirebbe un deciso cambio di rotta, almeno tra le mura amiche.

Palasport Parini
Poche soddisfazioni per i tifosi canturini in questa stagione al Palasport Parini

 

POOL LIBERTAS CANTU’ 1 – BASI GRAFICHE GEOSAT LAGONEGRO 3       (18-25, 17-25, 28-26, 20-25)
POOL LIBERTAS CANTU’: Gerosa 3, Caio 13, Riva 5, Richards 11, Monguzzi 14, Alborghetti 9, Butti (L1) , Cominetti 1, Olivati 3. NE: Cordano, Mazza, Laneri, Groppi, Boffi (L2). All: Della Rosa, Ass: Redaelli.

BASI GRAFICHE GEOSAT LAGONEGRO: Piazza 3, Kvalen 16, Boscaini 11, Galabinov 24, Cubito 12, Giosa 10, Maiorana (L1), Fortunato (L2) Da Silva. N.E.: Gabriele, Boesso, Zonno, Pizzichini. All: Falabella, Ass: Denora Caporusso

Arbitri: Roberto Pozzi di Alessandra e Rachela Pristerà

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento