Palasport di Ortona espugnato dopo 5 anni, che bella Cantù

palasport ortona
[ethereumads]

La Libertas doma la sua bestia nera con un inequivocabile 3-0. Per la seconda volta nella sua storia Cantù passa al Palasport di Ortona.

Doppia soddisfazione per i brianzoli in occasione della seconda giornata del torneo A2 maschile di volley. Dopo aver comunque mosso la classifica all’esordio contro l’ambiziosa Cuneo, il club del presidente Molteni centra il bottino pieno in terra abruzzese. Battendo in tre set e in poco più di un’ora e mezza la Sieco Service, nota per essere stata nel corso degli ultimi anni una formazione difficilmente malleabile per i canturini. Il bilancio prima di domenica sera, infatti, parlava di un 16-3 a favore degli ortonesi.

Sconfiggendola sul taraflex amico altrui, ossia quel Palasport di Ortona violato precedentemente una sola volta: il 21 febbraio 2016 con il medesimo risultato. Canturini che hanno sopperito alle assenze del loro capitano e di quello a “tempore”, ossia Monguzzi e Butti. Capovolgendo anche una situazione non facile nel corso del terzo set, che li ha visti in svantaggio anche di sei lunghezze dopo un pessimo avvio. Da registrare i 22 punti di Motzo e i 16 di Hanzic, con il croato autore di una prestazione con pochi errori (64% in attacco). Tra i padroni di casa il migliore è stato invece l’ex Santangelo, 17 punti ma anche autore di alcuni sbagli in momenti piuttosto determinanti (49% in attacco).

La partita

Coach Battocchio opta per iniziare con Coscione in regia, Motzo opposto, Hanzic e Sette schiacciatori, Copelli e Mazza al centro, Bortolini libero. Coach Lanci costretto invece a rinunciare a Piazza (altro ex di giornata) al palleggio, sostituito da Del Fra e affiancato da Santangelo come opposto, De Paola e Pessoa schiacciatori, Fabi ed Elia centrali, Fusco libero.

Avvio equilibrato nel primo set, tuttavia Santangelo attacca out e coach Lanci è costretto a chiamare il suo primo time-out sull’8-10. L’ex opposto di Cantù si rifà consentendo il sorpasso con l’11-10, ma è Motzo a vincere il duello a rete con Pessoa per il 13-16, scatta la seconda sospensione per il coach di casa. Sempre Motzo con la diagonale per il +4, ace di Pessoa e Ortona accorcia sul 19-20. L’italo-brasiliano della Libertas con il mani out regala due palle set ai suoi compagni, l’errore in battuta di Elia costa il 23-25 ai padroni di casa.

Partono forte i brianzoli nel secondo, scattando sul 4-9 con la parallela di Sette. Out la diagonale di Hanzic, vana la richiesta di videocheck e la Sieco Service accorcia sul 9-10. Copelli con una veloce ristabilisce quattro lunghezze di vantaggio per gli ospiti, ma Del Fra di seconda intenzione impatta sul 15-15. Hanzic a segno con il pallonetto, time-out Lanci sul 19-21. I canturini annullano due palle set con Hanzic e Motzo, fuori l’attacco di Santangelo e la Libertas fa suo anche questo set, con il punteggio di 25-27.

palasport ortona
Riccardo Bortolini, ha calcato il taraflex del Palasport di Ortona sostituendo Luca Butti (foto Francesca Bottari)

Partenza a handicap nel terzo per i brianzoli, che sul turno in battuta di Pessoa si ritrovano sotto 5-0 con un ace di quest’ultimo. Gap che si allarga sul 10-6 in occasione di un errore al palleggio di Mazza, coach Battocchio decide di fermare tutto. Da qui inizia la rimonta degli ospiti, che approfittano dell’attacco out di Santangelo per mettersi in scia agli avversari (12-11). Fabi prova a rilanciare i buoni propositi degli abruzzesi, di Cappelletti il servizio vincente del 18-14. Cantù però mette la freccia grazie all’ace di Sette (19-20), nel finale di set decisivo è il centrale Copelli con due veloci, la seconda delle quali vale il 23-25 e soprattutto il bottino pieno a favore del Pool Libertas.

Questo il commento al termine della gara al Palasport di Ortona dell’allenatore dei lombardi: “Noi sapevamo che sarebbe stata una battaglia, che Ortona ci avrebbe aggredito molto in battuta e ci eravamo preparati – racconta Matteo Battocchio -. Abbiamo avuto qualche passaggio a vuoto, ma abbiamo tenuto bene. Si vede che abbiamo ancora qualche limite nelle nostre certezze, nella nostra sicurezza e nella gestione di alcune situazioni. Però credo che ci sia da fare tanti complimento a questa squadra per come sta lavorando e per come è riuscita a ribaltare questa partita: è vero che di là mancava il palleggiatore (l’ex Lorenzo Piazza, ndr), ma a noi mancavano Capitano e Vicecapitano (Dario Monguzzi e Luca Butti, ndr) in trasferta contro una squadra che gioca forte e difende tanto, e non era semplice. Il terzo set, soprattutto, è stata una cosa quasi epica“.

SIECO SERVICE ORTONA – POOL LIBERTAS CANTU’ 0-3  (23-25, 25-27, 23-25)

SIECO SERVICE ORTONA: Del Fra 2, Santangelo 17, Pessoa 10, De Paola 2, Elia 4, Fabi 6, Fusco (L1), Bulfon, Cappelletti 4, Di Silvestre 1, Benedicendi (L2) . N.E.: Lanci, Cappelletti, Molinari. All: Lanci, 2° All: Costa (battute vincenti 4, battute sbagliate 12, muri 8).

POOL LIBERTAS CANTU’: Coscione 2, Motzo 22, Hanžić 16, Sette 7, Mazza 2, Copelli 8, Bortolini (L1), Pietroni. NE: Princi, Salvador, Rota, Pellegrinelli, Butti (L2). All: Battocchio, 2° All: Zingoni (battute vincenti 4, battute sbagliate 13, muri 6).

Arbitri: Serena Salvati (Roma) e Luca Grassia (Roma)

Addetto al videocheck: Anna Finucci

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento