PalaResia Bolzano sorride ai canturini, la Libertas passa 3-1

palaresia bolzano

Il team brianzolo cede il primo set ma poi cresce a muro prendendo le contromisure agli avversari e sbancando il PalaResia Bolzano.

 
 

Non ci sono più le tradizioni natalizie di una volta, nemmeno per il Pool Libertas. Si perchè, la squadra canturina nelle ultime quattro stagioni, è sempre stata abituata a giocare il match di Santo Stefano nel proprio palazzetto, il Parini. Il calendario di serie A2 di quest’anno però ha deciso di voltar le spalle, con la trasferta al  PalaResia Bolzano dove l’attende il Mosca Bruno, attuale fanalino di coda e con alcuni cambiamenti rispetto all’andata. Ha infatti cambiato casacca Boswinkel mentre sono arrivati lo schiacciatore bosniaco Ristic e Stefano Giannotti da Spoleto, Vito Bruno è l’attuale libero titolare dopo l’infortunio all’anca di Sebastiano Thei. Out anche Zappoli. Nell’ultimo turno, secco 3-0 incassato da entrambe le squadre, contro Bergamo e Brescia.

Inizio equilibrato, con Galabinov autore dei primi due punti per la propria squadra, mentre per Cantù si vedrà spesso e voelntieri in questo set la staffetta fra i due liberi, Butti e il debuttante Arnaboldi. Primo break a favore dei brianzoli: veloce di Robbiati e invasione per capitan Quartarone (7-9). Pipe fuori da parte dei locali, 8-11. Due di Ristic inframezzati dalla pipe di Galabinov, parità a quota quattordici. Bosniaco riferimento per i padroni di casa in questo frangente, un suo ace consente il sorpasso sul 16-15, time-out Cominetti. Si prosegue sul filo dell’equilibrio, attacco fuori di Ricardo che il video-check non scongiura (21-21). Il bulgaro mura Caio, nuova sospensione chiamata dal coach canturino sul 23-22, imitato poi dal collega sull’errore in attacco di Galabinov per il 24-25. I locali non si scompongono e grazie ad un superbo Giannotti che ne firma tre consecutivi, si impongono per 27-25 grazie anche al video-check finale chiamato a ragion veduta da Burattini che intravede un tocco ospite.

palaresia bolzano
Un time-out al PalaResia Bolzano per la squadra di Burattini

Nel secondo buono lo spunto di Cantù, che con due consecutivi di Caio si porta sul 1-4. Il brasiliano però pecca in battuta e manda out una diagonale, Bolzano sul -1 (5-6) nonostante la chiamata di video-check su quest’ultima. Squadre fallose al servizio ma i brianzoli con una diagonale a testa dei suoi brasiliani allunga sul 9-13, costringendo Burattini a parlarci su. Ace di Caio per il +5 (10-15), l’errore di Robbiati al servizio e la diagonale di Giannotti rimettono tutto in discussione (16-17), con Luciano Cominetti che ferma il gioco. Al rientro accompagnata di Baratti che vale la parità, palleggiatore panchinato fino al termine del match a favore di Piazza. Fase finale di set contraddistinta da una serie di mani-out da una parte e dall’altra, con l’errore al servizio di Ristic che vale una palla set per gli ospiti e costringe al time-out Burattini (23-24). Anche Piazza e Bleggi trovano la rete in battuta, Ricardo con la diagonale del 24-26 porta le squadre sul 1-1 al PalaResia Bolzano.

Annuncio Pubblicitario

Nel terzo Giannotti colpisce con diagonale e servizio, 7-5 Mosca Bruno. Il Pool Libertas confeziona un parziale di 5-0, Burattini ci parla su dopo la conclusione fuori di Ingrosso (8-11). Ace di Cominetti, +4 (10-14). Paoli suona la carica con due veloci e un muro, il punto di Giannotti riporta le due formazioni in contatto (17-18) ma Caio fattura tutti i punti dei suoi trascinandoli sul 18-21 e costringendo Bolzano al time-out. Entra in scena anche Frattini a muro per i brianzoli al posto di capitan Monguzzi fermato da un colpo della strega, sul suo turno al servizio Ricardo ne fa due, conquistando inoltre cinque set point. E’ lo stesso schiacciatore verdeoro a giocare sulle mani del muro avversario per il 20-25.

Il quarto si apre con un muro per parte, poi due di Galabinov e l’ace di Quartarone producono l’allungo interno sul 4-1, prima del muro di Frattini su Giannotti (4-3). Battuta vincente per quest’ultimo, bolzanini sul +4 (9-5). I canturini però rientrano con la pipe del 11-10 di Ricardo, pareggiando poi grazie all’errore in bagher di capitan Quartarone (14-14). Due di Bleggi restituiscono il doppio vantaggio ai padroni di casa (18-16), time-out Cominetti sulla veloce di Paoli del 19-17. Poi però sarà Burattini a chiamarne due nel giro di pochi scambi, con l’intento di fermare i scatenati brasiliani di Cantù, con l’ultimo che arriva dopo la gran diagonale di Caio del 19-21. L’errore al servizio di Giannotti costa il 22-24, Ricardo lo imita ma lo farà anche il bosniaco Ristic, facendo concludere set (23-25) ma soprattutto partita.

palaresia bolzano
La gioia dei canturini a fine match

L’incontro, dopo 1h e 53minuti di gioco, vede dunque i brianzoli conquistare l’intera posta in palio al PalaResia Bolzano, cosa per nulla scontata visti anche i problemi fisici subentrati nel corso della serata a Butti prima e Monguzzi poi. Un doveroso plauso quindi anche ai giovani Arnaboldi e Frattini, mentre nei tabellini spiccano i 28 punti per Caio e i 26 di Giannotti, i due opposti delle rispettive squadre. Prossimo impegno per Cantù sabato 30 dicembre in casa, alle 20.30 arriva Taviano.

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento

Top