PalaParenti fatale per Cantù. Eppur la classifica si muove…

palaparento

Pool Libertas sconfitto al PalaParenti contro i padroni di casa di Santa Croce. Seconda sconfitta consecutiva al tie-break per i canturini.

Da ape rigorosamente operaia, a formica. Mentre il primo insetto compariva nel vecchio logo della Libertas, il secondo sembrerebbe perfetto per rappresentare idealmente la squadra brianzola negli ultimi due incontri. Sconfitta si, ma in grado di lottare fino in fondo. Certamente non un dettaglio da poco per il raggiungimento dell’obiettivo stagionale: quello dei play-off. Così, dopo il ko interno contro Castellana Grotte al quinto set, ne arriva un altro al PalaParenti.

Ma un punto domenica e un punto oggi, hanno permesso al club del presidente Ambrogio Molteni di conquistare il decimo posto, ultimo valido per la partecipazione alla post-season. Staccando Mondovì in occasione del recupero della 3^ giornata di ritorno della serie A2. Canturini che hanno pagato la non brillantissima serata in ricezione e percentuali in attacco da rivedere (34% contro il 47% dei padroni di casa).

Un paio di sorprese nel sestetto iniziale proposto da coach Montagnani: Acquarone in regia, Souza opposto, Colli e Cappelletti schiacciatori, Copelli e Festi centrali, Sorgente libero. Anche il collega Battocchio opta per un cambiamento, con Gianotti al posto di Mazza, con Monguzzi al centro a fargli compagnia. Completano il tutto Viiber palleggiatore, Motzo opposto, Bertoli e Mariano in banda e Butti libero.

Annuncio Pubblicitario
il circolone

Nel primo set Cantù si fa valere decisamente a muro, con contromosse molto efficaci soprattutto nei confronti del brasiliano Souza. Motzo mette a terra la diagonale del 7-9, Colli replica passando con il muro a tre (11-10). L’opposto brianzolo trova poi l’ace del 16-19, tuttavia è Souza a rimettere in equilibrio il punteggio con la diagonale del 21-21. Festi colpisce in battuta ed è sorpasso sul 23-22, Motzo però ferma Cappelletti mandando il set ai vantaggi. A spuntarla sono gli ospiti, con una veloce di Festi che termina fuori (29-31).

Nel secondo invece Libertas mai nel set. Motzo murato e i toscani scappano subito sul 5-1, per poi allungare ulteriormente con il turno in battuta di Festi e il 10-2 di Souza, è già tempo di secondo time-out per Battocchio. Il coach ospite approfitta per buttare nella mischia diverse seconde linee (Galliani, Malvestiti, Regattieri). Due ace di Souza e un mani out per Cappelletti, la forbice si allarga sul 16-3. Di Colli il 21-7, Cappelletti con la parallela firma il 25-11.

Altra partenza abbastanza ad handicap per Cantù nel terzo, con Gianotti che sbaglia il servizio del 4-1. Copelli mura Motzo per il 12-8, lo stesso trattamento sarà poi riservato a Mariano da parte di Festi (16-11). Due punti consecutivi di Souza e un attacco out di Motzo permettono ai locali di ipotecare anche questo set (22-15), passando poi all’incasso con la diagonale di Cappelletti per il 25-16.

Bezerra Souza Francisco Wallyson, miglior realizzatore al PalaParenti con 26 punti (foto Veronica Gentile)

Nonostante i due precedenti set a senso unico, i canturini tirano fuori gli artigli nel quarto. Due pipe per Bertoli e Colli murato da Motzo, 4-8 esterno. Ancora Bertoli protagonista di un mani out che obbliga coach Montagnani a fermare tutto sul 10-15. Veloce di Copelli fuori misura e il video-check smentisce la presenza di un tocco (12-18), Souza però riavvicina la sua squadra con la diagonale del 15-18, Battocchio ci parla su. Errore in attacco di Motzo e di nuovo è tutto in discussione (19-21), Festi tuttavia pecca dai 9 metri e Cantù si conquista il tie-break (20-25).

Acquarone di seconda intenzione prova a regalare un piccolo margine a favore dei suoi (7-5), il duo Bertoli-Gianotti ferma però Souza per la ritrovata parità (7-7). Ma Motzo prima (9-7) e Bertoli poi (11-7) vengono murati, ci penserà Copelli con un primo tempo a mandare in archivio la sfida del PalaParenti con il punto del 15-11. Il Pool Libertas tornerà in campo domenica alle 16 per affrontare la Bam Acqua S.Bernardo Cuneo fuori casa.

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE – POOL LIBERTAS CANTU’ 3-2  (29-31, 25-11, 25-16, 20-25, 15-11)

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: Acquarone 1, Bezerra Souza 26, Colli 18, Cappelletti 16, Festi 11, Copelli 12, Sorgente (L1), Di Marco, Turri Prosperi 1, Robbiati. N.E.: Caproni, Andreini, Sposato (L2). All: Montagnani, 2° All: Pagliai (battute vincenti 6, battute sbagliate 20, muri 12).

POOL LIBERTAS CANTU’: Viiber 2, Motzo 24, Bertoli 15, Mariano 12, Monguzzi 4, Gianotti 4, Butti (L1), Regattieri, Malvestiti, Picchio, Galliani 2. NE: Mazza, Corti (L2). All: Battocchio, 2° All: Abbiati, 2° All: Redaelli (battute vincenti 2, battute sbagliate 18, muri 12).

Arbitri: Antonella Verrasciona (Roma) e Stefano Caretti (Roma)

Addetto al videocheck: Elena Fantoni

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento