PalaIntred di Bergamo fatale, derby n° 17 sfortunato per Cantù

palaintred
[ethereumads]

Il Pool Libertas riassapora il sapore della sconfitta con il ko 3-0 al PalaIntred contro l’Agnelli Tipiesse. Due set tirati, crollo nel terzo.

Un Santo Stefano all’insegna del volley quello vissuto quest’oggi. Come da tradizione, infatti, il torneo di pallavolo di serie A2 non si è concesso nessuna tregua per le festività natalizie, con la prima giornata di ritorno della stagione 2022/23 che è andata in onda poche ore fa. E nel ricco menù figurava anche il sentissimo derby fra Bergamo e Cantù, due squadre che prima di questa sfida erano appaiate in terza posizione a quota 23 punti.

Brianzoli che arrivavano all’appuntamento del PalaIntred in gran forma, in virtù delle tre vittorie consecutive e dal fatto che negli ultimi otto turni erano sempre riusciti a muovere la propria classifica. Tuttavia, questa volta la fortuna non ha sorriso agli ospiti, battuti come nel match d’andata in tre set seppur in condizioni d’organico ben differenti rispetto allora. Bottino pieno che va dunque agli orobici, che confermano il feeling nei match contro i canturini e aggiornano a 14-3 a loro favore il numero di successi negli scontri diretti nel corso della storia.

Non è bastato così un buon approccio da parte dei ragazzi di coach Denora, capaci di portarsi sul 2-8 a inizio primo set grazie al servizio di Preti. Margine ricucito da Held che firma il 12-13, poi sarà ancora l’ex schiacciatore di Reggio Emilia con due pipe a trovare il momentaneo 16-14. Olimpia Bergamo che allunga ulteriormente sul 24-19 ma Cantù non molla e con le giocate di Gamba si porta sul -1, prima del 25-23 nuovamente di Held.

palaintred
Buona affluenza sugli spalti del PalaIntred per il derby fra Bergamo e Cantù (foto Tettamanti)

Qualche problemino in ricezione per i brianzoli in avvio di secondo set, con l’ex Cominetti dai nove metri a costringere Denora a fermare tutto sul 9-5. Ottaviani riequilibra subito il punteggio, Held regala nuovamente il +3 ai suoi ma la Libertas ferma con il muro Cominetti e mette la freccia sul 22-23. Held manda le due squadre ai vantaggi, con gli ospiti però a commettere qualche errore in più e ad arrendersi con il parziale di 29-27.

Canturini che sembrano accusare il colpo a livello psicologico, partendo male nel terzo (5-1). Dopo il time-out del proprio coach la Libertas si rifà sotto sul -1 ma Bergamo torna a ingranare grazie al turno in battuta di Padura Diaz prima e Cominetti poi (13-7). Forbice che si amplierà ulteriormente sul 21-12, finale di set che non riserverà colpi di scena con l’Agnelli Tipiesse che archivierà definitivamente la pratica con l’attacco del 25-15 di Held. Con questa battuta d’arresto Cantù scivola al sesto posto, venendo scavalcata da Santa Croce (unica ad avver violato ad oggi il PalaIntred) e Porto Viro.

Questo il commento a fine gara da parte del coach uscito sconfitto. “C’è un po’ di rammarico per come abbiamo gestito il margine nel primo set e i vantaggi del secondo – le parole di Francesco Denora -. Abbiamo difeso tanto ma ci è mancato il secondo tocco: siamo stati un po’ approssimativi, non contrattaccando come avremmo dovuto. Peccato perché sono cose che solitamente non facciamo, però possiamo migliorare”.

Tabellino

AGNELLI TIPIESSE BERGAMO – POOL LIBERTAS CANTU’ (25-23, 29-27, 25-15)

AGNELLI TIPIESSE BERGAMO: Jovanovic 5, Padura Diaz 13, Held 17, Cominetti 11, Copelli 5, Cargioli 8, Toscani (L1), Pahor, Mazzon, De Luca (L2). N.E.: Catone, Baldi, Lavorato, Cioffi. All: Graziosi, 2° All: Morato (battute vincenti 7, battute sbagliate 14, muri 6).

POOL LIBERTAS CANTU’: Alberini 2, Gamba 10, Preti 13, Ottaviani 11, Aguenier 5, Mazza 5, Butti (L1), Gianotti, Compagnoni, Galliani, Picchio (L2). NE: Melli Martini, De Rosa, Monguzzi. All: Denora, 2° All: Zingoni (battute vincenti 5, battute sbagliate 15, muri 5).

Arbitri: Michele Marotta (Prato) e Denis Serafin (Padova)

Addetto al videocheck: Luca Rovagnati

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento