PalaCatania terra di conquista per la Libertas: 3-1 e quinto posto!

palacatania
il massimo della pizza banner

Missione compiuta per i canturini nel diciassettesimo turno di campionato. PalaCatania espugnato ed etnei agganciati in classifica. Primi due set perfetti, poi i siciliani tornano in corsa ma Cantù non trema chiudendo al quarto.

Serviva una grande prestazione agli uomini di coach Cominetti per entrare prepotentemente in corsa per uno dei quattro posti finali, così è stato. La quarta giornata di ritorno del girone blu di serie A2 era una trasferta chiave da questo punto di vista, al PalaCatania bisognava inoltre vendicare la sanguinosa sconfitta interna dell’andata, quando i catanesi furono in grado di rimontare lo svantaggio di 2-0 e conquistando al tie-break due punti al Parini.  Non era sufficiente nemmeno giocare bene in questa domenica, serviva mantenere i nervi saldi poichè l’Elios Messaggerie Catania, nonostante tutto, si è dimostrata ancora una volta formazione di carattere. Nel sestetto della formazione di casa spazio a Finoli in regia, Corrado opposto, Porcello e Reina al centro, Bonacic e Chillemi schiacciatori, Pricoco libero. In quello ospite invece Baratti in regia, Santangelo opposto, Cominetti e Preti in banda, Monguzzi e Robbiati centrali, Butti libero.

palacatania
Le due formazioni pronte a sfidarsi

Avvio equilibrato, Chillemi commette invasione e Cantù si porta sul 4-6. Diagonale di Santangelo, 9-12 e time-out per Puleo. Nella parte centrale di questo set Robbiati si erge protagonista con due muri e una veloce, Corrado manda out la parallela e il gioco viene nuovamente fermato dal coach di casa sul 10-16. Chillemi con la diagonale stretta e Preti con la doppia, il vantaggio degli ospiti si riduce a tre punti (16-19). Arrivano poi due punti consecutivi per Bonacic, sulla palla corta del 19-21 Luciano Cominetti chiama il suo primo time-out. L’ace di Preti ridà ossigeno ai brianzoli (19-23), il duo Cominetti-Monguzzi mura Corrado e così il Pool Libertas conquista il set iniziale al PalaCatania per 21-25.

Nel secondo le squadre procedono a braccetto fino al 6-6, poi con il turno in battuta di Baratti gli ospiti allungano sul 6-10 con due punti di Cominetti e un muro di Monguzzi, sospensione invocata dall’allenatore dell’Elios Messaggerie. Al ritorno in campo piovono ace a favore dei brianzoli, i padroni di casa ne incassano uno da Cominetti e due consecutivi dal capitano Monguzzi, 8-17 e Puleo ci parla nuovamente su. Preti con la diagonale stretta del 9-19, poi lo stesso schiacciatore trova la quinta battuta vincente di squadra per il momentaneo 10-21. Un set inevitabilmente compromesso per gli etnei, che si arrendono 14-25 in occasione della diagonale di Preti. 

Annuncio Pubblicitario

Nel terzo i brianzoli scattano subito avanti, due ace di Santangelo e il punto di Preti suggeriscono a coach Puleo di fermare il gioco sul 1-5. Al rientro in campo si riportano prontamente sul -1 con il colpo di prima intenzione di Reina agevolato da un tocco, Roberto Cominetti viene murato e sul 8-8 il padre Luciano decide di parlarci su. Un errore di formazione consente ai locali di allungare sul +3, Finoli si esalta due volte a muro su Preti mentre Robbiati si perde via in qualche lamentela di troppo. Risultato? Prima il giallo, poi il rosso, punto del 16-11 assegnato a Catania e time-out Pool Libertas. Petrone trova l’ace e le distanze tra le due squadre diventano sette, Bonacic con la pipe regala dieci palle set ai suoi, Porcello non ne spreca nemmeno una murando Monguzzi. L’Elios Messaggerie conquista il terzo set 25-14 e il PalaCatania diventa una bolgia.

palacatania
Un time-out diretto da Luciano Cominetti al PalaCatania

I padroni di casa iniziano a crederci, ma i canturini tengono botta a inizio quarto. Chillemi attacca out per il momentaneo 5-7, poi si rifà con una battuta che in un primo momento viene giudicata fuori ma con il video-check a rimettere tutto a posto (8-7). Diventa un testa a testa fino al 14-14, poi i brianzoli trovano tre punti di vantaggio con Alberini inserito per la battuta, veloce di Monguzzi per il 14-17 e time-out interno. Preti con la diagonale prima e con il muro su Corrado poi, Puleo costretto a interrompere nuovamente il gioco sul 15-20. Ace di Cominetti e Cantù inizia a pregustare la vittoria, tre errori consecutivi degli ospiti ridanno fiducia ai locali che tornano sotto sul 18-21. Preti con il punto del 20-23, Baratti vola murando Chillemi per il 21-24, i siciliani però non mollano e Corrado serve fuori ma il video-check ribalta la decisione arbitrale, è 23-24. Luciano Cominetti ferma il gioco prima che Santangelo metta a terra il punto che vale il 23-25 ma soprattutto tre punti per la sua squadra.

Prosegue così l’ottimo momento di forma del Pool Libertas, che aggancia i rivali odierni al quinto posto in graduatoria. Una vittoria che potrebbe rivelarsi fondamentale, il quarto posto dista soltanto tre punti e al prossimo turno i brianzoli ospiteranno il fanalino di coda Tuscania. Un avversario che sarebbe peccato mortale sottovalutare, ora che la volata finale per un “posto al sole” è definitivamente lanciata.

ELIOS MESSAGGERIE CATANIA – POOL LIBERTAS CANTU’ 1-3
(21-25, 14-25, 25-14, 23-25)

ELIOS MESSAGGERIE CATANIA: Finoli 8, Bonacic 15, Corrado 11, Reina 5, Chillemi 9, Petrone 1, Porcello 7, Pricoco L1 (1 punto), De Costa, Toselli 1. Ne. Gradi, Nicosia, Cuti.  All.: Puleo 2° All. Giuffrida. (Muri 9 – Ricezione positiva 45% – Ace 4)

POOL LIBERTAS CANTU’: Baratti 1, Santangelo 14, Preti 23, Cominetti 12, Monguzzi 11, Robbiati 6, Butti (L1), Alberini. NE: Rudi (L2), Gasparini, Suraci, Danielli, Frattini. All: Cominetti, 2°all: Redaelli (Muri 11 – Ricezione positiva 51% – Ace 9).

Arbitri: Danilo De Sensi e Fabio Scarfò – Addetto al videocheck: Claudio Spartà

 

 

 

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento