PalaCapurso fatale, c’è poca Gioia per il Pool Libertas

palacapurso

Complice la pessima serata in attacco, si ferma al PalaCapurso l’imbattibilità nel 2019 della squadra canturina. La Gioiella Gioia del Colle vince 3-0, ora la pausa per le finali di Coppa Italia.

Riscopre l’amaro sapore della sconfitta la Libertas Cantù, che dopo quattro vittorie consecutive deve arrendersi a una Gioia del Colle arrivata in gas dal successo per 3-0 di mercoledì scorso contro l’ex capolista Olimpia Bergamo e che vendica così la sfida d’andata. Un anno nuovo che tuttavia non era nato sotto i migliori auspici quello dei pugliesi, i ko contro Pordenone, Piacenza e Ortona li avevano momentaneamente confinati nella lotta per il quarto posto.

L’avvio di partita è subito in salita per i brianzoli, che pagano alcuni errori in attacco del duo Preti-Santangelo, ritrovandosi sotto 7-2. Distanze da colmare che diventano sei con l’ace in jump-float di Sighinolfi (10-4), ma due punti consecutivi di Cominetti rilanciano le ambizioni dei canturini (10-7). Due veloci di Usai e i padroni di casa riallungano sul +5 (14-9), Alberini prende il posto di Baratti in cabina di regia fino alla fine del match, è proprio un muro del neo entrato su Sideri che fa seguito a quello di Cominetti su Kindgard, a costringere coach Passaro a chiamare time-out sul 19-17. Gioia a +4 con la parallela di Prolingheuer e il muro di Radziuk su Santangelo, è la diagonale del giocatore tedesco a chiudere il primo set 25-20 a favore dei pugliesi.

palacapurso
Coach Passaro e la sua squadra durante un time-out

Nel secondo set diagonale di Preti per il momentaneo 3-5, i padroni di casa sfoderano però un parziale di 4-0 ritrovandosi avanti 7-5, Luciano Cominetti ferma il gioco sul muro di Kindgard su Robbiati. Verde per Alberini che ammette il tocco sull’attacco di Radziuk, Cantù commette invasione e incassa la pipe di Sideri, scivolando sul 10-6. Capitan Monguzzi firma una veloce e un ace per il -2, sul turno in battuta di Santangelo i brianzoli ritornano avanti 13-14, Passaro ci parla su. Il coach ospite tenta la carta Gasparini al posto di Preti, Sighinolfi a segno con il primo tempo del 17-15. Nel finale di set il video-check ribalta per due volte (una per parte) la decisione arbitrale che aveva intravisto un tocco del muro, sulla seconda Cantù pareggia a quota venti. Un mani out e un ace di Prolingheuer ridanno slancio a Gioia (23-21), Luciano Cominetti ferma il gioco. Al rientro Santangelo manda fuori la propria diagonale, poi si rifà neutralizzando la prima di quattro palle set, infine sbaglia la battuta che consegna nelle mani dei padroni di casa il secondo set al PalaCapurso per 25-22.

Annuncio Pubblicitario

Nel terzo si procede punto a punto fino al 5-5, poi Cominetti mura Prolingheuer e Santangelo confeziona un mani out per il 5-8 esterno, time-out Gioia. Radziuk con la diagonale e Sideri con il muro su Cominetti riavvicinano i locali (8-9), poi ancora Radziuk per la ritrovata parità a quota dodici. Usai mura Monguzzi, 16-15 e coach Cominetti ci parla su. Al rientro in campo i baresi scavano il solco grazie a due punti consecutivi di Radziuk, 19-15 e nuovo time-out esterno. Servirà a poco, i brianzoli sprofondano sul -7 con la parallela di Santangelo ravvisata fuori dal video-check (22-15), Prolingheuer chiude definitivamente i conti di prima intenzione al PalaCapurso con il punto del 25-17.

palacapurso
Luciano Cominetti ha provato a gettare nella mischia Gasparini due volte al Palacapurso

Con questa vittoria la Gioiella aggancia Cantù al sesto posto, con il quarto posto che fortunatamente rimane a tiro (soli due punti) per entrambe le formazioni, visto il successo di Castellana Grotte sul campo Grottazzolina. Il campionato di A2 riprenderà domenica 17 febbraio dopo la pausa per le finali di Coppa Italia, quando al Parini arriverà Ortona terza in classifica.

GIOIELLA GIOIA DEL COLLE – POOL LIBERTAS CANTU’ 3-0
(25-20, 25-22, 25-17)

GIOIELLA GIOIA DEL COLLE: Kindgard 2, Prolingheuer 14, Sideri 9, Radziuk 14, Margutti, Sighinolfi 4, Frigo (L), Marchetti (L2), Usai 5. Ne. Marcovecchio, Scrollavezza, Catena, Meringolo. All. Passaro. 2° all. Masi (Muri 8 – Ace 4)

POOL LIBERTAS CANTU’: Baratti, Santangelo 14, Preti 8, Cominetti 9, Monguzzi 6, Robbiati 3, Butti (L1), Alberini 3. Rudi (L2), Gasparini 1. NE: Suraci, Danielli, Frattini. All: Cominetti, 2°all: Redaelli (Muri 7 – Ace 1).

Arbitri: Rosario Vecchione e Matteo Selmi.

Addetto al videocheck: Antonio Colapietro

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento