PalaBigi terra di conquista, la Libertas si conferma corsara

palabigi

Seconda vittoria consecutiva per il Pool Libertas che si impone in trasferta al PalaBigi. Reggio Emilia ko 3-1. Motzo 19 punti, Bertoli 15.

La squadra di Matto Battocchio conferma ancora tutto quello che di buono aveva mostrato all’esordio contro Taranto. Dopo aver espugnato il Villa D’Agri, palasport designato per i match di Lagonegro, si ripete con il medesimo punteggio in occasione della quinta giornata del torneo di A2 maschile.

Questa volta la vittima sacrificale è stata la Conad Reggio Emilia degli ex Ippolito e Suraci, compagine che ha fatto da sparring-partner in due test prestagionali. I canturini al PalaBigi sfoderano carattere e attenzione nelle coperture e difese, guidando nel punteggio con autorità nei tre set conquistati. E la classifica si fa interessante: terzo posto provvisorio in coabitazione con Taranto (una partita in meno) e Cuneo (una partita in più). In attesa del recupero di giovedì prossimo contro Santa Croce al PalaFrancescucci.

 

palabigi
Andrea Ippolito ai tempi di Cantù

Il coach di casa Vincenzo Mastrangelo parte con Pinelli in regia, Bellei opposto, Ippolito e Loglisci schiacciatori, Mattei e Scopelliti al centro, Morgese libero. Matteo Battocchio non cambia una virgola rispetto a sette giorni fa, con la diagonale Dzavoronok-Motzo, Mariano e Bertoli schiacciatori, Monguzzi e Mazza centrali, Butti libero. Ottimo spunto di Cantù, con la veloce di Mazza del 2-6. Gli ospiti allungano poi sul 4-10 e sul 7-15, costringendo il coach di casa a spendere i due time-out. Monguzzi ferma Mattei con il muro (12-21), Mariano mette a terra il pallone del 17-25.

Annuncio Pubblicitario

Il Pool Libertas parte discretamente bene anche nel secondo con il 3-6 di Bertoli, ma la Conad trova il sorpasso grazie all’errore di Motzo (14-13). Reggio Emilia allunga poi con due errori di Bertoli (22-19), prima di pareggiare il computo dei set con la diagonale del 25-21 di Suraci.

Nel terzo altro avvio deciso dei brianzoli, con la veloce di Mazza per il 0-6. I reggiani provano ad accorciare con la pipe di Ippolito (6-10), ma il set proseguirà poi a senso unico. Ci pensa capitan Monguzzi con un primo tempo a fissare il punto del 17-25.

Nel quarto e ultimo set equilibrio fino all’errore di Scopelliti che costa il 6-9, poi Cantù scappa sul 9-14 con la diagonale di Motzo che obbliga Mastrangelo a parlarci su. E’ l’allungo decisivo, i locali accorciano fino al 17-20 ma poi ci pensa Bertoli con il mani-out a far calare il sipario sull’incontro del PalaBigi con il punto del 19-25.

Conscio dell’importanza del successo è il coach dei brianzoli a fine partita. “Questi sono tre punti molto belli – dichiara Matteo Battocchio –. Faccio i complimenti a questo gruppo straordinario di ragazzi, che sono riusciti a reagire alle difficoltà in cui si sono trovati, e questa è una cosa molto importante. Siamo anche stati un po’ fortunati perché la Conad è in condizioni fisiche precarie, ma nel nostro campo ho visto una squadra da applausi per come sono riusciti a giocare insieme e a reagire nelle difficoltà. Tra di noi stiamo facendo qualcosa di molto importante”.

CONAD REGGIO EMILIA – POOL LIBERTAS CANTù 1-3 (17-25, 25-21, 17-25, 19-25)

CONAD REGGIO EMILIA: Pinelli 1, Bellei 12, Ippolito 6, Loglisci 11, Scopelliti 10, Mattei 8, Morgese (L1), Suraci 3, Ristic. N.E.: Catellani, Sesto, Cagni (L2). All: Mastrangelo, 2° All: Civillini (battute vincenti 0, battute sbagliate 19, muri 6).

POOL LIBERTAS CANTU’: Dzavoronok 1, Motzo 19, Bertoli 15, Mariano 11, Monguzzi 6, Mazza 10, Butti (L1), Malvestiti. NE: Regattieri, Galliani, Corti, Gianotti, Picchio (L2). All: Battocchio, 2° All: Abbiati, Redaelli (battute vincenti 3, battute sbagliate 14, muri 6).

Arbitri: Maurina Sessolo (Treviso) e Marta Mesiano (Bologna)

Addetto al videocheck: Fabio Palmieri

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento