Olimpia Bergamo passa al Parini, Cantù sconfitta a testa alta

olimpia bergamo

Nel derby lombardo di A2 è la capolista Olimpia Bergamo a portare a casa il bottino pieno. I canturini giocano alla pari tre set su quattro, ma inciampano nella terza sconfitta consecutiva.

L’avversario peggiore nel momento peggiore. Un impegno arduo quello di oggi dei canturini al ritorno nella loro “dolce” casa del Parini dopo due trasferte consecutive, entrambe perse, contro Ortona e Club Italia Roma. Si perchè l’avversario, che si chiama Olimpia Bergamo, aveva prima di oggi lasciato in giro soltanto un misero punto nelle otto partite fin qui disputate nel girone blu di serie A2, frutto di un 3-2 contro la squadra federale. Pool Libertas che per l’occasione ritrova Robbiati fermato nelle ultime settimane per un problema al polpaccio. Con lui nello starting-six Alberini in regia, Santangelo opposto, Preti e Cominetti schiacciatori, Monguzzi al centro e la sorpresa Rudi come libero (che si alternerà con Butti durante tutto l’incontro). Per coach Spanakis nessuna novità: Garnica palleggiatore, il giovane Romanò opposto, Tiozzo e Shavrak in banda, Cargioli ed Erati centrali, Innocenti libero.

olimpia bergamo
I canturini compatti prima dell’avvio di match

Nel primo set Shavrak con due punti consecutivi (pallonetto+diagonale) porta i suoi sul 4-6, Alberini trova però due ace consecutivi che consentono a Cantù insieme al punto di Cominetti di sorpassare sul 9-7. Break esterno di 4-0 ed è +2 per gli ospiti, battuta vincente di Garnica ed è 11-14. Time-out per coach Spanakis e Luciano Cominetti chiamati rispettivamente sul 14-15 e 14-17, gli orobici allungano sul +4 con l’ace di Romanò (15-19). Roberto Cominetti mura quest’ultimo ridando speranze ai brianzoli (18-20), poi si ripete su Tiozzo ma Cargioli fa altrettanto su Preti, sospensione chiamata dalla panchina canturina sul 19-23. Il centrale bergamasco si ripete sulla pipe di Cominetti (19-24), la Libertas ricuce fino a -2 ma Tiozzo chiude con la diagonale del 22-25.

Ottimo lo spunto dei padroni di casa nel secondo, che grazie alla parallela out di Shavrak scappano sul 7-2. Qualche problema in ricezione per Cantù permette agli ospiti di trovare due ace con Erati e Garnica, 9-9 e coach Cominetti ferma il gioco. Cargioli mura Santangelo per il sorpasso sul 10-11, inizia una fase punto a punto rotta dalla diagonale di Santangelo e l’ace di Cominetti (19-17), Spanakis ferma tutto. Due giocate vincenti di Santangelo e altrettanti attacchi out di Romanò permettono ai padroni di casa di ipotecare il set sul 23-18, è un errore al servizio di Shavrak a portare Cantù e Olimpia Bergamo sul 1-1.

Annuncio Pubblicitario

Inizio di terzo equilibrato, ma Roberto Cominetti viene murato e poi manda out la parallela (5-7). Un muro a tre ferma Santangelo, prima che l’opposto di casa manda fuori la diagonale, 8-12 time-out Libertas. Al rientro in campo i canturini si disuniscono e trovano un solo punto prima di una nuova sospensione chiamata sul 9-16, in occasione dell’ace di Romanò. Diagonale vincente di Tiozzo, giallo per proteste a Monguzzi e i bergamaschi volando sul +8. Due falli commessi dagli ospiti e la battuta vincente di Santangelo consentono ai locali di tornare a -4 (18-22), è ancora l’ex Tiozzo a chiudere i giochi di questo set che si conclude con il punteggio di 20-25.

Nel quarto i padroni di casa restano avanti sino alla veloce di Robbiati del 7-6, poi parziale di 6-0 per gli orobici con Erati in battuta (che trova anche un ace con l’aiuto del nastro) e Cantù si ritrova sotto 7-12. Un muro a testa per Gasparini (subentrato a Roberto Cominetti) e Santangelo riaprono la contesa sul 10-12, Spanakis ferma il gioco. Romanò con la parallela e Robbiati a rete, Bergamo riprende margine (12-16). I brianzoli però questa volta hanno il merito di non sfaldarsi e con l’ace di Baratti si ritrovano a -1 (18-19), nuovo time-out esterno. Parità agguantata con Santangelo che trova il tocco sulla sua diagonale (20-20), ma il 21enne Romanò si erge sempre più protagonista con tre punti consecutivi (20-23). I locali ritornano ancora a -1 grazie a Preti e Santangelo, ma l’attacco di Shavrak passa e l’Olimpia Bergamo conquista set (23-25) e partita.

olimpia bergamo
Le due formazioni ai saluti finali

Una buon Pool Libertas si deve così inchinare ai primi della classe, pur avendo mostrato un buon servizio (7-6 il computo a loro favore) e aver pareggiato la battaglia a muro (8-8). Classifica che non si muove da tre turni e che li vede al nono posto a quattro punti dall’ottava, ossia Ortona. Servirà necessariamente indovinare il colpo esterno il prossimo turno sul campo di Cuneo.

POOL LIBERTAS CANTU’ – OLIMPIA BERGAMO 1-3    (22-25, 25-20, 20-25, 23-25)

POOL LIBERTAS CANTU’: Alberini 2, Santangelo 21, Preti 13, Cominetti 9, Monguzzi 6, Robbiati 7, Butti (L1), Baratti 1, Gasparini 4, Rudi (L2). NE: Suraci, Danielli, Frattini, Pellegrinelli. All: Cominetti, 2°all: Redaelli (battute vincenti 7, battute sbagliate 16, muri 8).

OLIMPIA BERGAMO: Garnica 6, Romanò 20, Tiozzo 14, Shavrak 12, Erati 6, Cargioli 10, Innocenti (L1), Sette 2, Gritti. N.E.: Cogliati, Cioffi, Franzoni (L2). All: Spanakis, 2°all: Guerini (battute vincenti 6, battute sbagliate 19, muri 8).

Arbitri: Maurina Sessolo (Treviso) e Christian Palumbo (Cosenza)

Videocheck: Leonardo Salvemini

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento