Mirko Baratti salto float velenoso, Cantù passa in casa Conad

mirko baratti
il massimo della pizza banner

Blitz esterno del Pool Libertas con il 3-1 a Reggio Emilia. Si infiamma la lotta salvezza. La battuta di Mirko Baratti manda in crisi la ricezione emiliana.

Inizia nel migliore dei modi l’anno nuovo per la squadra canturina di volley, che coglie il secondo successo stagionale sempre in trasferta, com’era accaduto nel derby contro Brescia. In attesa di poter festeggiare anche tra le mura amiche, i brianzoli fanno tesoro di questa importante affermazione al PalaBigi che permette di agganciare proprio la Conad al penultimo posto, tre punti quanto mai fondamentali per tenere vivo l’obiettivo della permanenza in A2, in una giornata in cui due dirette concorrenti sono riuscite a fare altrettanto. Nulla da fare quindi per i padroni di casa, non è bastato il cambio in panchina con Lorizio al posto di Bosco, con gli infortuni a Zingel e Bellini che hanno pesato.

Così il neo coach emiliano schiera Pinelli palleggiatore, Magnani opposto, Ippolito e Dolfo schiacciatori, Mattei e Fabi centrali, Morgese libero. Coach Luciano Cominetti risponde con Baratti in regia, Poey opposto, Cominetti e Maiocchi in banda, Monguzzi e Mazza al centro, Butti libero. Nel set iniziale i locali si portano sul 6-3 con gli errori in attacco di Mazza e Poey, ma Mirko Baratti con due ace consecutivi permette a Cantù di sorpassare sul 10-12. Sorpassi e contro sorpassi tra i due team, si va ai vantaggi dove i punti di Maiocchi e Cominetti regalano il 24-26 agli ospiti. Nel secondo parte bene il Volley Tricolore, che si porta sul 9-4 con Dolfo. I brianzoli mettono la testa avanti però ancora grazie a due battute vincenti consecutive di Mirko Baratti (16-17), altrettanto fa Dolfo per il 25-24, Mattei chiude il secondo set a favore di Reggio Emilia murando Poey. Nel terzo Cantù allunga con il punto di seconda intenzione di Poey (7-11), cubano che firma anche il +5 in diagonale durante il turno in battuta del suo palleggiatore titolare. I muri di Fabi e Magnani provano a riavvicinare la Conad, ma Roberto Cominetti trova il tocco del muro che vale il 22-25. Nel quarto allungo degli emiliani grazie alla veloce fallita da Mazza (10-6), però il rosso comminato a coach Lorizio e l’errore di Dolfo permettono ai brianzoli di riavvicinarsi (16-15). Poey mura Magnani per la parità a quota venti, l’ex Ippolito manda out la propria diagonale e così arriva il 26-28 e la conseguente vittoria per il Pool Libertas.

mirko baratti
Il Pool Libertas festeggia a fine match i tre punti

Dagli altri campi

La capolista Siena rafforza il proprio primato grazie al rotondo 3-0 nello scontro diretto sul campo dell’antagonista Calci, mentre la Bcc Castellana Grotte e Bergamo provano ad avvicinarsi alla zona alta della classifica con i successi al tie-break rispettivamente a Brescia e Lagonegro. Infine, si infiamma la lotta per non retrocedere, con le contemporanee vittorie della Materdomini (prossima avversaria dei canturini) e di Mondovì contro Santa Croce e Ortona, entrambe casalinghe e entrambe per 3-1.

Annuncio Pubblicitario

CONAD REGGIO EMILIA – POOL LIBERTAS CANTU’ 1-3  (24-26, 26-24, 22-25, 26-28)

CONAD REGGIO EMILIA: Pinelli, Magnani 37, Ippolito 6, Dolfo 12, Mattei 14, Fabi 7, Morgese (L1), Catellani, Scarpi. N.E.: Zingel, Bellini, Miselli, Cagni (L2). All: Lorizio, 2° All: Civillini (battute vincenti 4, battute sbagliate 20, muri 10).

POOL LIBERTAS CANTU’: Baratti 4, Poey 25, Cominetti 11, Maiocchi 13, Monguzzi 10, Mazza 7, Butti (L1), Regattieri 1, Motzo. NE: Suraci, Gasparini, Frattini, Rudi (L2). All: Cominetti, 2° All: Redaelli (battute vincenti 6, battute sbagliate 14, muri 13).

Arbitri: Luca Grassia (Roma) e Fabio Bassan (Brescia)

Addetto al videocheck: Fabio Palmieri

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento