Matyas Dzavonorok, il volley nel Dna. A lui la regia di Cantù.

matyas dzavonorok

Il Pool Libertas si assicura le prestazioni di un giovane di interesse internazionale. Si tratta del giovane palleggiatore ceco Matyas Dzavonorok.

Il club canturino di pallavolo si conferma sempre più proiettato verso la prossima stagione. Dopo aver annunciato Matteo Battocchio in qualità di nuovo coach e aver riconfermato come vice Massimo Redaelli, nella mattinata odierna arriva anche la prima ufficialità riguardante un giocatore. Il nome è quello di Matyas Dzavonorok, un palleggiatore ceco classe 2001 di 198 cm e di ottima prospettiva, che ha già maturato le prime esperienze nel volley dei grandi giocando per i colori del Karlovarsko. Un team che, al momento dell’interruzione causata dal Covid-19, capeggiava la classifica di Extraliga in Repubblica Ceca con 18 vittorie in 21 incontri.

matyas dzavonorok
Matyas Dzavonorok impegnato con il Karlovarsko

Al contempo, grazie alla società di Karlovy Vary (una cittadina di quasi 50.000 abitanti a un paio d’ore da Praga), il biondo ragazzo ha già maturato anche esperienze in campo europeo con la partecipazione sia alla Champions League che alla Champions Cup. Ora l’avventura brianzola, con l’approdo in quel di Cantù che è il frutto della collaborazione stretta dalla Libertas con il Vero Volley Monza.

Ma in realtà Matyas non arriva in prestito, bensì su consiglio del sodalizio presieduto da Alessandra Marzari, già noto allo stesso atleta. Si perché nelle roster monzese da quattro stagioni figura il fratello Donovan, uno schiacciatore classe ’97 che si è messo particolarmente in luce tanto da diventarne il vero riferimento in attacco dal 2017 in poi (più volte il miglior realizzatore stagionale per la propria squadra sia in ambito nazionale che continentale, è stato il 12° marcatore nella Superlega 2019/20).

Annuncio Pubblicitario

matyas dzavonorok
Donovan Dzavonorok, schiacciatore del Vero Volley

In realtà non si tratta però dell’unico familiare che si è misurato con il volley d’alto livello. Infatti, suo padre Milan partecipò con la propria nazionale ai Mondiali di Rio De Janeiro nel 1990, ma conquistò poi anche una medaglia d’argento agli Europei di beach volley nel 1995. Una doppia dimensione sviluppata anche dal neo canturino. “Sono cresciuto nella squadra di mio padre, dove ho giocato per sei anni sia indoor che beach, dato che mio padre è stato un ottimo giocatore di entrambi – afferma Matyas Dzavonorok – All’età di 15 anni mi sono trasferito a Praga, e ho giocato per due stagioni nel club locale. Nelle ultime due stagioni ho giocato nel Karlovarsko, dove ho avuto la possibilità di giocare sia in Champions League che in Challenge Cup. Il mio obiettivo per questa stagione è di giocare meglio che posso, e il mio sogno sarebbe arrivare in semifinale play-off. Non vedo l’ora di iniziare la stagione, e di affrontare il duro lavoro davanti a noi”.

Particolarmente entusiasta anche il presidente Ambrogio Molteni, che è ben conscio di aver sistemato da subito un ruolo chiave che negli ultimi mesi era stato lasciato un po’ scoperto dall’infortunio di Mirko Baratti. “Matyas è il primo giocatore della Repubblica Ceca che giocherà con i nostri colori. È un ragazzo molto giovane e futuribile, ed è quello che ci promettevamo nell’ambito del nostro progetto con Vero Volley. E, rispetto agli altri palleggiatori avuti, tranne Enzo Barbaro e Luca Spirito, è un palleggiatore molto alto e quindi ci darà una grossa mano anche a muro. È stato vice-campione europeo con la sua nazionale giovanile, ed è alla sua prima esperienza all’estero. Speriamo, come già fatto con altri talenti, di valorizzarlo per quello che sarà il suo futuro”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento