Matteo Salvador della Libertas, schiacciatore dai Diavoli Rosa

matteo salvador

Il Pool Libertas completa il proprio reparto schiacciatori ingaggiando il classe 2001 Matteo Salvador e tornando a pescare da Brugherio.

Mirko Baratti, Alessandro Frattini, Matteo Maiocchi e Alessandro Gianotti. Ovvero, rigorosamente in ordine cronologico, i nomi dei quattro giocatori prelevati dalla società brianzola di volley dai Diavoli Rosa nelle altrettante ultime stagioni. E non è finita qui. Perché proprio ieri un’altra operazione sull’asse Cantù-Brugherio è stata portata a termine, a testimonianza del buon rapporto che corre tra i due club.

Questa volta la scelta è ricaduta su Matteo Salvador. Nato a Monza il 7 marzo del 2001, è uno schiacciatore di 198 cm che si ritroverà proiettato per la prima volta nel torneo di A2. Cresciuto nelle giovanili della compagine sopracitata, nel 2019/20 ha affrontato un campionato di serie B con il Powervolley Milano, per poi tornare a vestire i colori di Brugherio la scorsa annata in A3 e mettendo a terra 3 palloni: 2 contro Torino nella sesta di ritorno, 1 due turni più tardi contro Bolzano.

Si tratta dell’ultimo tassello nel reparto schiacciatori per i canturini. Il 20enne di Sesto San Giovanni si ritroverà come compagni di ruolo Felice Sette, Tino Hanzic e il classe 2002 Giacomo Rota. A lui e a quest’ultimo il compito di farsi trovare pronti qualora il loro nuovo allenatore decidesse di buttarli nella mischia nel corso del 2020/21.

matteo salvador
Felice Sette, punto di riferimento per Matteo Salvador nel suo ruolo

Con il coach dei canturini che intravvede nel neo arrivato potenzialità al momento nascoste.”Sono molto contento dell’arrivo di Matteo – le parole di Matteo Battocchio – perché è un giocatore che finora ha raccolto meno di quanto credo sia il suo valore, e la possibilità di lavorare con lui è molto intrigante. E’ dotato di un gran fisico, ma a questo unisce doti tecniche importanti: mi aspetto tanto da lui, vorrei che sviluppasse un po’ di “cattiveria agonistica” sana e vorrei che potesse essere per lui una stagione che sia un punto di partenza per quella che, sono convinto, potrà essere per lui una buona carriera”.

Giocare in A2 è un bel passo in avanti per me – il commento di Matteo Salvador -, e quando è arrivata la proposta di Cantù ho accettato subito. La squadra mi sembra ben costruita, e sono sicuro che faremo bene anche se ci sarà da lavorare molto. Personalmente, devo lavorare tanto sui fondamentali per continuare il mio percorso di crescita sia a livello tecnico che a livello di esperienza. Vorrei anche farlo con l’aiuto dei giocatori più esperti che ci sono nel roster: cercherò di carpire più suggerimenti possibili dai miei compagni”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento