Matteo Bertoli e soci, “vincerete il Tricolor”: 3-1 alla Conad

matteo bertoli

Cantù batte il Volley Tricolore Reggio Emilia e intravede il proprio scudetto stagionale: i playoff. Matteo Bertoli e Matheus Motzo 19 punti.

Ogni promessa è debito. Più volte abbiamo sentito dire a Matteo Battocchio che il vero campionato di A2 dei suoi ragazzi sarebbe iniziato a febbraio e con tutta probabilità così è stato. Un gruppo nuovo da plasmare e il fastidioso intoppo riguardante le numerose positività al Covid-19 a fine novembre avevano rallentato il percorso di crescita dei brianzoli. Ma con la vittoria di ieri contro Reggio Emilia e quella precedente contro Lagonegro, il primo passo verso una nuova “era” può dirsi compiuto.

E anche la classifica, seppur i canturini siano ancora undicesimi, ha tutto un altro aspetto. L’ultimo posto valido per la post-season dista soltanto un punto, ma bisogna considerare che Mondovì ha disputato due incontri in più. Insomma, l’obiettivo stagionale più volte invocato dal presidente Molteni sembra a portata di mano, considerando anche l’ottimismo enunciato ieri dal suo coach circa i margini di miglioramento del Pool Libertas. La parola d’ordine è dunque qualificarsi, per poi provare a divertirsi senza pressioni.

Contro gli emiliani a fare la differenza è stata la prestazione a muro (12 contro i 9 degli ospiti) e la fase di ricostruzione. In attacco fondamentale il contributo del solito Matheus Motzo (con una percentuale del 36% da rivedere) e Matteo Bertoli (60% in attacco). Nessuna sorpresa nel sestetto di Matteo Battocchio, con Viiber al palleggio, Motzo opposto, Mariano e Bertoli in banda, Monguzzi e Mazza centrali, Butti libero. Vincenzo Mastrangelo ha risposto invece con Pinelli palleggiatore, Bellei opposto, i due ex Ippolito e Maiocchi come schiacciatori, Mattei e Scopelliti al centro, Morgese libero.

Annuncio Pubblicitario

Nel primo set Cantù si porta sul 13-10 con un mani-out di Motzo dopo uno scambio lunghissimo, poi è lo stesso opposto sardo a indovinare l’ace del 17-12. La Conad però non si lascia andare e con un parziale di 0-5 impatta a quota diciotto con l’invasione di Mazza. I padroni di casa provano a riprendere margine con la diagonale di Mariano, ma Reggio Emilia ribalta l’inerzia. Parallela vincente di Motzo per il 24-24, lo stesso opposto viene però murato da Ippolito per il 24-26.

Nel secondo ace di Bertoli che vale il 7-4, di Bellei il punto del 10-10. Lo stesso opposto biancorosso stecca però l’attacco del 18-13, sbaglia anche Loglisci con la pipe e Cantù impatta il conto dei set grazie a questo 25-20.

Grande equilibrio invece per buona parte del terzo, Bellei attacca a rete e i brianzoli si portano sul 17-15. Muro-out di Bertoli per il 19-15, Mastrangelo decide di interrompere il gioco. Tuttavia ci pensa Motzo ad archiviare con due punti consecutivi questo set con il medesimo punteggio di quello precedente.

Nel quarto sempre di Motzo l’ace del 10-6, ma Reggio Emilia rialza la testa e pareggia grazie a un errore dello stesso italo-brasiliano (11-11). Diagonale stretta di Mariano per il momentaneo 22-17, sarà poi di Matteo Bertoli il 25-21 che manderà definitivamente in archivio questa contesa.

matteo bertoli
Matteo Bertoli, insieme a Matheus Motzo il migliore della Libertas con 19 punti (foto P.Tettamanti)

Soddisfazione a fine partita quella espressa dall’allenatore canturino, con la consapevolezza che si possa fare ancora meglio da qui a fine regular-season. “Sono molto contento per i ragazzi – ha dichiarato Matteo Battocchio -, credo che dobbiamo fare i complimenti prima di tutto a loro: il primo set l’abbiamo un po’ buttato via su alcune situazioni, ed era molto facile subirne il contraccolpo psicologico. Invece sono stati molto bravi. Si stanno allenando molto bene, forse al meglio in tutta la stagione, e credo che la nostra qualità di gioco di oggi non rispecchi ancora quella dell’allenamento, quindi potremo salire ancora. Siamo stati bravi a reagire in set che sono stati giocati punto a punto e che si sono decisi su alcune situazioni: questo è molto importante, perché non dobbiamo mai dubitare delle cose che sappiamo fare, e il fatto di doverle conquistare nel punto a punto è una cosa fondamentale”. Domenica prossima derby in trasferta contro l’Agnelli Tipiesse.

POOL LIBERTAS CANTU’ – CONAD REGGIO EMILIA 3-1  (24-26, 25-20, 25-20, 25-21)

POOL LIBERTAS CANTU’: Viiber 3, Motzo 19, Bertoli 19, Mariano 11, Monguzzi 12, Mazza 9, Butti (L1). NE: Regattieri, Malvestiti, Galliani, Corti, Picchio, Pellegrinelli, Gianotti (L2). All: Battocchio, 2° All: Abbiati, 2° All: Redaelli (battute vincenti 4, battute sbagliate 13, muri 12).

CONAD REGGIO EMILIA: Pinelli 2, Bellei 20, Ippolito 9, Maiocchi 1, Scopelliti 6, Mattei 11, Morgese (L1), Catellani, Suraci 2, Loglisci 10, Ristic, Sesto. N.E.: Partesotti (L2). All: Mastrangelo, 2° All: Civillini (battute vincenti 4, battute sbagliate 17, muri 9).

Arbitri: Fabio Bassan (Milano) e Rachela Pristerà (Torino)

Addetto al videocheck: Luca Rezzonico

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento