Matheus Motzo trascinatore, Cantù incompleta cede con onore

Una Libertas falcidiata dalle assenze disputa un incontro dignitoso al PalaGrotte, venendo battuta 3-1 dalla Bcc. Per Matheus Motzo 29 punti.

Non c’è pace per il Pool Libertas, sceso in campo a Castellana Grotte a ranghi ridotti in occasione del recupero della settima giornata del torneo A2 di volley. Agli infortunati Matteo Bertoli e Luca Butti, oggi si è sommata anche l’assenza del neo palleggiatore estone Robert Viiber. Il regolamento, infatti, impone che un nuovo tesserato non possa scendere in campo per le partite rinviate antecedenti il suo arrivo.

Una regola decisamente strana, ma tant’è, Cantù oggi è stata costretta a giocare senza metà del suo sestetto titolare. Se a ciò aggiungiamo anche l’ormai cronico problema alla spalla di Romolo Mariano, è facile capire come espugnare il taraflex di una comunque attrezzata penultima in classifica, fosse impresa ardua. Arriva così l’inevitabile quinta sconfitta consecutiva per la formazione di coach Battocchio, che però si può consolare con la crescita di alcuni giovani che al contempo hanno potuto usufruire degli spazi lasciati dai propri compagni. Menzione particolare per Matheus Motzo, che si conferma vero faro offensivo della Libertas e che oggi si è dovuto sobbarcare più del dovuto il peso dell’attacco canturino, rispondendo con 29 punti.

Coach Flavio Gulinelli è partito con Garnica in regia, Cazzaniga opposto, Rosso e Ottaviani in banda, Gitto e Patriarca al centro, De Santis libero. Il collega Matteo Battocchio ha invece proposto Regattieri palleggiatore, Motzo opposto, Galliani e Mariano schiacciatori, Monguzzi e Mazza centrali, Picchio libero.

Annuncio Pubblicitario

Partono subito bene i brianzoli, che giovano della diagonale stretta out di Cazzaniga per portarsi sul 0-3. Ottaviani viene ben contenuto dal muro ospite, Matheus Motzo è quasi infallibile e con la parallela firma il 5-11. Cazzaniga manda fuori il proprio attacco e Cantù vola sul +9, poi l’opposto di casa si rifà con l’ace che permette ai suoi di riavvicinarsi sul 18-23. Rosso però stecca il suo servizio e Cantù si aggiudica il primo set 19-25.

Un errore a testa di Mazza e Motzo permettono ai pugliesi di scattare sul 7-5 nel secondo, poi l’opposto italo-brasiliano si riscatta con l’attacco da seconda linea per l’8-10. Ottaviani trova due ace consecutivi, 15-14 e time-out chiamato da Battocchio. Motzo poco dopo lo imita e il Pool Libertas si riporta avanti sul 16-18, ma l’ace di Rosso (21-19) e soprattutto quello di Garnica (25-21) consente alla Bcc di pareggiare il computo dei set.

Nel terzo parallela di Rosso per il +3 Castellana Grotte, ma i canturini impattano immediatamente con due buone giocate di Galliani e il muro di Monguzzi su Ottaviani (10-10). Nuova parallela di Rosso e nuovo mini allungo interno (17-14), poi Cazzaniga con la medesima giocata mette a terra il pallone del 21-17. E’ una veloce di Gitto ad archiviare anche questo set con lo stesso punteggio di quello precedente (25-21).

Nel quarto partenza a handicap per la Libertas con l’infrazione di palleggio di Regattieri (5-1), poi ci pensa Rosso con un pallonetto a fissare il momentaneo 12-5. Break esterno di 4-0 con un fallo di formazione e quattro tocchi per i pugliesi, Cantù accorcia sul 12-9. Motzo sbaglia l’attacco e gli avversari si riallontanano sul 19-12, i brianzoli provano a rientrare con le giocate del suo opposto ma ci pensa Rosso a chiudere definitivamente i giochi con l’ace del 25-19.

Matheus Motzo si sta dimostrando giocatore dal sicuro affidamento (foto P.Tettamanti)

I canturini vengono così raggiunti in classifica al decimo posto dagli stessi pugliesi a quota 7 punti, pur avendo disputato due incontri in più. Ora torneranno in campo a inizio anno con la doppia sfida contro l’Emma Villas Aubay Siena: il 3 gennaio al PalaFrancescucci e due giorni dopo il recupero della prima giornata in terra toscana al PalaEstra.

BCC CASTELLANA GROTTE – POOL LIBERTAS CANTù 3-1  (19-25, 25-21, 25-21, 25-19)

BCC CASTELLANA GROTTE: Garnica 5, Cazzaniga 18, Rosso 14, Ottaviani 15, Patriarca 8, Gitto 9, De Santis (L), Zonta, Dall’Agnol Dal Bosco. N.E.: Indellicati, Palmisano, Erati. All: Gulinelli, 2° All: Barbobe (battute vincenti 8, battute sbagliate 20, muri 5).

POOL LIBERTAS CANTU’: Regattieri, Motzo 29, Galliani 9, Mariano 1, Monguzzi 8, Mazza 7, Picchio (L), Malvestiti, Corti, Gianotti. All: Battocchio, 2° All: Abbiati, 2° All: Redaelli (battute vincenti 4, battute sbagliate 8, muri 5).

Arbitri: Alessandro Somansino (Teramo) e Alberto Dell’Orso (Pescara).

Addetto al videocheck: Claudia Colucci.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento