Matheus Motzo dice si, prolungato il matrimonio in Brianza

matheus motzo

Per la 3^ stagione di seguito Matheus Motzo indosserà la maglia Libertas. Inizia dall’opposto italo-brasiliano la costruzione del roster 21/22.

Non era certamente una conferma scontata la sua. Non per la volontà del club, ma per l’interesse che l’opposto classe ’99 era riuscito a far gravitare attorno a sé grazie a un’annata, quella appena conclusa, da urlo. D’altronde i numeri sono lì da vedere: 477 palloni messi a terra nella regular-season, che gli sono valsi meritatamente la palma di terzo miglior marcatore del campionato di A2. Dietro soltanto a Wallyson Souza e al due volte vincitore del premio Badiali Yuri Romanò. E chissà mai che non possa essere Matheus Motzo il prossimo premiato come miglior U23 di categoria.

Un’avventura, quella in terra brianzola, cominciata nel 2019/20 a marce basse: da schiacciatore e con svariate partite fuori dallo starting-six. Prima della rescissione contrattuale della Libertas con Poey e il conseguente spostamento dell’italo-brasiliano come opposto, suo ruolo d’origine. E’ l’inizio di una nuova “vita”, momentaneamente interrotta dalle problematiche di Covid. Prima di poter raccogliere in questa stagione a piene mani i frutti delle sue potenzialità.

Se quella appena conclusa è stata l’annata dell’esplosione, la prossima per il giocatore dovrà essere quella della conferma. Aspettative dunque differenti, non sarà scontato ripetersi su determinati livelli e il suo allenatore si è rivelato pronto a metterlo in guardia. “Sono molto contento – confessa coach Matteo Battocchio – della decisione di Matheus. Sapevo che aveva altre offerte ancora prima che finisse la stagione, ma è una cosa normale considerando il campionato che ha fatto, e mi fa molto piacere che lui abbia deciso di fermarsi una volta saputo della mia conferma“.

“Credo che sia cresciuto tanto, ma che abbia la possibilità di crescere ancora per completare il suo percorso  – la seconda parte della dichiarazione del coach-. L’anno prossimo da questo punto di vista sarà idoneo al proseguimento della sua strada. Sarà però un po’ più difficile perché lo aspettano tutti, e il mantenersi ad alti livelli è più difficoltoso rispetto all’arrivarci. Ma lui ha tutte le carte in regola per farlo, inoltre è molto affamato e determinato a perseguire questo obiettivo”.

matheus motzo
Matteo Battocchio, la sua conferma ha pesato nella volontà di Motzo (foto P.Tettamanti)

Una scelta intelligente quella del giocatore, che avrà la possibilità di ripetersi se non addirittura migliorarsi, in un ambiente che oramai conosce alla perfezione. Particolare non da poco. “Nonostante mi siano arrivate altre proposte, anche da top club di Serie A2, qui mi sono trovato bene fin da subito con tutti, società, staff, e compagni, e anche questo nella mia scelta ha pesato – ha confessato Matheus Motzo -. Essere in un posto che conosco per un anno che sarà quello della mia conferma ad alti livelli mi aiuterà. Ho preferito continuare nel percorso intrapreso: sappiamo cosa abbiamo fatto e dove vogliamo arrivare. Questo ambiente da questo punto di vista mi dà queste conferme”.

“Obiettivo: ripartire da dove ho finito – ha poi proseguito Motzo -. Mi sembra di aver raggiunto un buon livello di gioco, cercherò di migliorare alcuni aspetti e delle piccolezze, ma che fanno la differenza, e che una dopo l’altra danno una mano dal punto di vista della sicurezza personale e mentale per giocare più sciolto. Vincere aiuta a vincere, e quando vinci hai più determinazione in alcuni momenti. Per la prossima stagione spero che riaprano in palazzetti: è diverso giocare con il tifo e giocare a porte chiuse; alcuni campi sono molto difficili con il pubblico e il nostro non è da meno!”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento