Matheus Motzo balla coi Lupi: Cantù cade in casa

Matheus Motzo
[ethereumads]

Stop per il Pool Libertas, che ha subito la vendetta di Santa Croce, battuta ai quarti di Coppa Italia. L’ex Matheus Motzo protagonista.

 

Altro stop per il Pool Libertas, che è incappato nella seconda sconfitta in altrettante gare di girone di ritorno. Contro una Kemas Lamipel vogliosa di riscatto dopo la netta eliminazione, proprio al PalaFrancescucci, nei quarti di Coppa Italia, la squadra di coach Denora ha avuto un approccio complicato alla gara, trovandosi spesso ad inseguire e mostrando solo a tratti il gioco a cui ci ha abituato di recente.

Inizio in equilibrio, con le squadre brave a variare le soluzioni offensive e a sorprendersi a vicenda. Il primo vantaggio Libertas è arrivato sul 4-3, grazie a un primo tempo di Jonas Aguenier, ma il servizio out di Preti ha ripristinato la parità. L’ace di Colli ha riportato avanti i Lupi, che hanno allungato di slancio sul 5-7 con un muro di Maiocchi. Qualche errore di troppo per Cantù, che è sprofondata a -4, La Kemas Lamipel ha gestito bene il cambio palla, incrementando addirittura sull’8-13 con Vigil Gonzalez e spingendo coach Denora a parlarci su. Il timeout, però, non ha sortito l’effetto desiderato. Il set è volato via con gli ospiti in controllo fino agli scambi finali, quando, con il turno in battuta di Aguenier, il Pool Libertas si è riavvicinato fino al 22-23. E’ stata comunque Santa Croce a portare a casa il parziale per 23-25.

Matheus Motzo
Squadra unita

Il secondo set è iniziato all’insegna degli errori in battuta: i due sestetti si sono scambiati favori con servizi lunghi, fino al secondo ace di serata per Colli, che è valso il 4-6 Lupi. Il muro di Aguenier ha ripristinato la parità a quota 7, ma la Kemas Lamipel ha risposto con gli interessi, portandosi a +3 (9-12) grazie a un ottimo Vigil Gonzalez. Un muro di Gamba ha provato a rilanciare il Pool Libertas. L’ace di Maiocchi (15-19) è stata l’ennesima pesante spallata alla partita. Preti, con un altro punto in battuta, è riuscito ad accorciare sul 17-19, prima dell’allungo decisivo propiziato da Matheus Motzo. 19-25 il punteggio finale: 0-2 Santa Croce.

Buona la reazione del Pool Libertas, che ha iniziato la terza frazione avanti 2-0, dopo aver portato a casa uno scambio interminabile con Preti. Un muro del solito Jonas Aguenier è valso anche il 4-1, prima che gli ospiti, con caparbietà, ricucissero fino al 5 pari. Nella fase centrale del set, nuovo mini allungo brianzolo con Preti (11-9), ma Matheus Motzo, con un ace, ha pareggiato a quota 14. Muro di Aguenier per il +2, ace di Maiocchi per il 19 pari. Si è arrivati così agli ultimi scambi in equilibrio. Tre muri consecutivi su Gamba e un primo tempo di Truocchio hanno firmato il pesantissimo break per il 20-23. Cantù non ha mollato e ha pareggiato a quota 24 con il mani-fuori di Preti. Ace di Ottaviani per il sorpasso, banale doppia dei ragazzi di Denora per il 26-27 Santa Croce. Sono serviti due attacchi out degli ospiti per decretare la fine di un set lunghissimo: 31-29 Libertas e gara apparentemente riaperta.

Matheus Motzo
Matheus Motzo e Manuel Coscione, l’anno scorso in maglia Libertas

La Kemas Lamipel, ha provato a mettere subito le cose in chiaro nel quarto set, portandosi avanti 3-8 con Colli e Truocchio. Due muri brianzoli, però, hanno rimesso in equilibrio il match sul 6-8. Libertas anche a -1 (9-10) con il solito Preti, prima del nuovo allungo della squadra di Mastrangelo con l’ace di Maiocchi (9-13). Capitan Monguzzi ha messo a terra la battuta dal 15-17, ma Motzo ha ridato ai suoi il +4. Lupi avanti anche di 6, prima del punto di Gamba che ha messo fine al break, senza però riaprire i giochi. Di Truocchio l’ultimo attacco a terra del match per il 19-25: 1-3 Santa Croce.

Prossimo impegno per il Pool Libertas domenica 15 gennaio, alle ore 18, in casa della Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo, all’andata sconfitta per 3-1 al PalaFrancescucci.

Tabellino

POOL LIBERTAS CANTU’ 1

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE 3

(23-25, 19-25, 31-29, 19-25)

CANTU’: Monguzzi 4, Gamba 19, Ottaviani 7, Aguenier 10, Alberini 3, Preti 18, Picchio (L1), Gianotti, Compagnoni 1, Galliani 1. Ne: Butti (L2), Mazza. All. Denora. Assistente Zingoni. (Battute vincenti 5, battute sbagliate 20, muri 10.

SANTA CROCE: Coscione 1, Motzo 24, Colli 13, Maiocchi 17, Vigil Gonzalez 8, Morgese (L1), Truocchio 13, Compagnoni, Anguelles Sanchez, Hanzic. Ne: Favaro, Brucini, Loreti (L2), Giovannetti. All. Mastrangelo. Assistente Bulleri. (Battute vincenti 9, battute sbagliate 21, muri 11).

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Simone Dalla Francesca
Laureato in Linguaggi dei media all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e giocatore di basket per l’Alebbio. Dopo una parentesi a La Gazzetta dello Sport, sono ora un collaboratore de La Provincia di Como.

Lascia un commento