Materdomini Volley come Gas Sales: Libertas ko 3-1

materdomini volley

Niente da fare per i canturini nemmeno nella seconda giornata di campionato. Dopo la Gas Sales Piacenza, è la Materdomini Volley Castellana Grotte a far festa col medesimo risultato.

Una sconfitta, per alcuni versi, paragonabile a quella dell’esordio al Parini. Almeno per quanto riguarda l’andamento dell’incontro. Il Pool Libertas brilla di luce propria nel primo set, andando a conquistarlo come sette giorni fa. Poi gli ospiti salgono di tono e si impongono nei successivi tre in maniera abbastanza agevole. Una Materdomini Volley capace di fare la differenza soprattutto a muro: 14 contro i 6 dei brianzoli.

materdomini volley
Le due squadre si presentano al pubblico

Nel primo set il muro di Cazzaniga su Preti del 11-8 costringe coach Cominetti a chiamare il prime time-out domenicale. L’ace di Santangelo e la sua successiva diagonale dalla seconda linea, permettono il contro sorpasso di Cantù sul 12-13. Inizia una fase punto a punto, gli ospiti però continuano a forzare al servizio raccogliendo buoni dividendi (4 ace nel set) e con due battute consecutive vincenti di Cominetti si portano sul 18-20, costringendo Castellano a fermare il gioco. Si andrà ai vantaggi, con i punti di Santangelo e Preti che consentono al Pool Libertas di imporsi 27-29.

Nel secondo le due formazioni procedono a braccetto fino al 7-7, poi break di 5-0 locale che culmina con un salvataggio miracoloso di Alberini non tramutato in punto soltanto dal video-check e il n°17 che verrà ammonito (12-7).Vantaggio interno che si dilata fino al +7, con la veloce messa a segno da Patriarca (17-10). Fiore con due consecutivi mantiene inalterato il gap, la parallela di Santangelo permette a Cantù di riavvicinarsi sul -4 (22-18). Ma è lo stesso n°8 canturino a mandare fuori quella del 25-19, punteggio che permette alla Materdomini Volley di pareggiare sul 1-1.

Annuncio Pubblicitario

L’Mvp della serata, Roberto Cazzaniga, con un ace obbliga coach Cominetti a parlarci sopra sul 11-7. Patriarca si esalta a muro su Preti, 19-12 e nuova sospensione chiamata dalla panchina di Cantù. Gli ospiti provano sul finire di set a fare altrettanto, coach Castellano è abile a vedere l’invasione di Monguzzi chiamando il video-check che gli darà ragione: secondo set ai padroni di casa 25-19.

L’inizio di quarto è da dimenticare per i canturini, che con la diagonale out di un comunque ottimo Preti (27 punti per lui a fine serata con il 53%), perdono subito contatto sul 7-3. Brianzoli che però riusciranno a riportarsi sotto 12-11 con la parallela proprio di quest’ultimo. Errore in battuta per Cominetti e Santangelo con la diagonale stretta, mentre Fiore con il mani-out e Patriarca con la veloce non perdonano, ridando fiato ai suoi (20-15). Cantù trova le forze di produrre un break di 4-0 e riportarsi a -1 sul 22-21, Preti però sbaglia al servizio e Cazzaniga mette il punto esclamativo alla propria prestazione murando Robbiati. E’ il punto del 25-22 che manda in archivio la sfida tra Materdomini Volley e Pool Libertas.

materdomini volley
I canturini in uno scatto al PalaGrotte

Cantù incassa la seconda sconfitta in altrettanti turni e si ritrova in fondo alla classifica del girone blu di A2 in compagnia di Ortona, Tuscania e Cisano Bergamasco. Proprio quest’ultimo (battuto 3-1 da Cuneo) sarà l’ostacolo da superare domenica prossima, rigorosamente da superare fuori casa.

MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE – POOL LIBERTAS CANTU’ 3-1

(27-29, 25-19, 25-18, 25-22)

MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE: Longo 3, Cazzaniga 22, Fiore 16, Mazzon 7, Gargiulo 3, Patriarca 16, Battista (L), Campana 1, Di Carlo, Primavera, Pilotto 1. N.E.: Floris, Disabato. All.: Castellano, 2° all.: Castiglia

POOL LIBERTAS CANTU’: Alberini 2, Santangelo 20, Preti 27, Cominetti 9, Monguzzi 6, Robbiati 4, Butti (L1), Baratti 1, Suraci. NE: Gasparini, Danielli, Frattini, Rudi (L2). All: Cominetti, 2°all.: Redaelli.

Arbitri: Rosario Vecchione ed Elvio Grassato

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento