Luca Butti non libero di cambiare: dodicesima annata in Libertas

luca butti

Prosegue senza sosta il legame tra Pool Libertas e Luca Butti. Il libero classe ’91 si conferma insieme a capitan Monguzzi una delle due bandiere del club.

Prosegue a ritmi sostenuti e senza intoppi il mercato estivo della società canturina di volley. E’ infatti notizia di poche ore fa l’ufficialità del quinto giocatore messo sotto contratto in poco più di tre settimane. Le danze si erano aperte con la firma del giovane palleggiatore ceco Matyas Dzavonorok, proseguendo poi con il ritorno dello schiacciatore Romolo Mariano, la scontata conferma di capitan Dario Monguzzi e il colpo targato Matteo Bertoli. Ora c’è anche quella di Luca Butti, uno dei migliori interpreti nel ruolo di libero dell’intera A2 e giocatore alquanto ammirato dal pubblico del Palasport Parini.

Quella che si appresta a vivere il quasi 29enne comasco sarà la dodicesima stagione in maglia Libertas. Nessun’altra divisa per lui, al di fuori di questa, nel volley dei grandi. Una carriera iniziata nel 2009 dopo il biennio nelle giovanili dell’allora Polisportiva Intercomunale, ora Yaka Volley per via della fusione con Pallavolo Olgiate e Stella Azzurra Pallavolo Malnate. Alla corte del presidente Ambrogio Molteni ha potuto vivere tutte le tipologie di emozioni: le promozioni in A2 nel 2010/11 e nel 2012/13, la delusione riguardante la retrocessione in B1 nel 2011/12 e l’euforia della finale play-off valida per il salto in Superlega nel 2013/14 contro Monza.

luca butti
Luca Butti si prodiga in un bagher (foto Patrizia Tettamanti)

Nella seconda serie nazionale ha già inanellato otto campionati, raggiungendo già non solo le duecento presenze (festeggiate il 24 marzo 2019 con la vittoria interna 3-1 contro Grottazzolina), ma superandole ampiamente. Sono infatti 224 gli incontri giocati, nei quali si è esibito con una media del 31,4% per quanto riguarda la ricezione perfetta. Verosimilmente manterrà il n° 4 sulle proprie spalle, un numero che gli ha sempre fatto compagnia, con buona pace del neo acquisto Matteo Bertoli (anch’egli legato a questa cifra).

Annuncio Pubblicitario

“Questo sarà il mio dodicesimo anno a Cantù – dichiara Butti – Sono molto contento di rimanere. Ho visto che stanno costruendo una buona squadra, un bel mix tra giovani ed esperti come Dario (Monguzzi) e Romolo (Mariano). Sono curioso di vedere all’opera il nuovo palleggiatore, giovane ma molto bravo. Ho già parlato con il nuovo coach, Matteo Battocchio: mi è sembrato molto carico e stimolato da questa nuova avventura, e questo mi fa molto piacere. Spero che, nonostante il cambio di palazzetto, il pubblico del Parini continui a seguirci anche al PalaFrancescucci. Dopo la stagione passata, sono carico e molto stimolato a ripartire per dimostrare che l’ultimo posto dell’anno scorso non ci spettava“.

“Sono molto contento della conferma di Luca – afferma coach Matteo Battocchio – E’ un giocatore di sicuro affidamento, che anche in una stagione sfortunata come la scorsa si è poi rivelato tra i migliori interpreti del campionato nel suo ruolo, specie per alcuni aspetti. Sono stato colpito positivamente dalla sua voglia di lavorare, anche se in una tipologia di squadra molto differente da quelle in cui è stato finora. Credo che il suo apporto alla squadra possa crescere ulteriormente, perché ha ancora margini di miglioramento, e soprattutto è un lavoratore serio, fattore indispensabile per come intendo l’approccio a questo sport. Mi aspetto molto da lui“.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento