Kristian Gamba da urlo: Libertas seconda e in Coppa Italia

Kristian Gamba
[ethereumads]

Altro successo per la truppa di Denora che ha battuto Grottazzolina trascinata da Kristian Gamba e si è qualificata per la Coppa Italia.

 

Non si passa al PalaFrancescucci. Il Pool Libertas ha blindato il proprio campo anche contro la sorpresa Grottazzolina, una delle squadre più in forma del campionato, portando a casa il match per 3-1. Un successo preziosissimo per la classifica, perché ha proiettato i brianzoli al secondo posto a -3 dalla vetta, ma anche perché è valso il pass per la Coppa Italia, con il fattore campo a favore.

Buono l’avvio del Pool Libertas, con un Gamba che ha immediatamente picchiato forte in battuta, trovando l’ace del 3-1. Grottazzolina, però, ha reagito subito bene, impattando la parità a quota 3. Cantù nuovamente avanti sull’8-6 dopo una palla messa a terra da Preti, ma l’ace di Bartolucci ha ripristinato l’equilibrio perfetto. Nella fase centrale del set, gli ospiti sono stati più concreti, attaccando forte e in maniera variegata grazie all’ottima gestione di Marchiani, e portandosi così sull’11-14. Dopo il timeout chiamato da coach Denora, i brianzoli si sono rimessi in carreggiata (14-14). Tre errori consecutivi al servizio hanno interrotto il buon momento e ridato il +2 agli avversari. Due attacchi out di Nielsen hanno riportato avanti il Pool Libertas 24-23.  Il danese di Grottazzolina si è rifatto mandando il parziale ai vantaggi, ma Gamba è riuscito a consegnare comunque il set ai suoi (29-27).

Kristian Gamba
Gruppo unito dopo un punto (Foto Tettamanti)

Il secondo set si è aperto con un altro ace di Bartolucci. La squadra di Denora ha risposto presente con Gamba e Ottaviani, rimanendo a contatto e giocando punto a punto. Bonacic ha firmato il primo mini allungo sull’8-10. Kristian Gamba ha trovato l’11-11, poi un attacco out di Preti ha ridato il doppio vantaggio ai ragazzi di coach Ortenzi. Un distacco che, con un po’ di elastico, Grottazzolina è riuscita a portare fino in fondo: 23-25 dopo una battuta a rete di Gamba.

Nella terza frazione, Cantù è partita con un piglio diverso, allungando subito sul 4-7. Gli ospiti si sono riavvicinati a -1, ma una gran giocata di Alberini ha tenuto avanti il Pool Libertas 11-9. Il pareggio è arrivato poco dopo, così come il sorpasso, firmato da Bartolucci a muro (11-12). Il solito Kristian Gamba ha messo ha realizzato il mani-fuori del controsorpasso (14-13). Preti ha firmato il +2, Cubito a muro ha siglato il 17-17. Grottazzolina ha preso fiducia e ha sorpassato di slancio portandosi sul 20-18. Nuova parità a quota 22 dopo un punto di Ottaviani. E’ stato lo stesso numero 6 a trovare il vantaggio sul 24-23.  Un ace di Vecchi ha ribaltato tutto, ma Monguzzi ha ripagato con la stessa moneta. Una magia di Gamba e un attacco out ospite hanno regalato il 2-1 a Cantù (29-27).

Il Pool Libertas ha iniziato alla grande anche il quarto set, portandosi sul 4-1 con Kristian Gamba in battuta. La squadra di Denora, poi, ha giocato sul velluto, portandosi sul 6-11 con Ottaviani. L’ace di Gamba del 17-8 ha fatto esplodere definitivamente il PalaFrancescucci. Il parziale si è allungato fino al 20-8 dopo un muro di Aguenier. A Cantù è bastato gestire il cospicuo margine per portare a casa set (25-15) e incontro (3-1).

Kristian Gamba
La speciale maglia in vendita su offerta libera al palazzetto. Il ricavato finanzierà la mensa solidale a Cantù (Foto Tettamanti)

Tabellino

POOL LIBERTAS CANTU’ 3

VIDEX YUASA GROTTAZZOLINA 1

(29-27, 23-25, 29-27, 25-15)

POOL LIBERTAS CANTU’: Alberini 2, Gamba 31, Preti 17, Ottaviani 17, Aguenier 9, Monguzzi 5, Butti (L1), Gianotti, Compagnoni. NE: Galliani, Melli Martini, De Rosa, Mazza, Picchio (L2). All: Denora, 2° All: Zingoni (battute vincenti 5, battute sbagliate 18, muri 7).

VIDEX YUASA GROTTAZZOLINA: Marchiani 2, Nielsen 25, Vecchi 6, Bonacic 12, Cubito 13, Bartolucci 9, Romiti (L1), Ferrini, Focosi, Giorgini (L2). N.E.: Pison, Leli. All: Ortenzi, 2° All: Minnoni, 3° All: Nicolini (battute vincenti 5, battute sbagliate 16, muri 8).

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Simone Dalla Francesca
Laureato in Linguaggi dei media all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e giocatore di basket per l’Alebbio. Dopo una parentesi a La Gazzetta dello Sport, sono ora un collaboratore de La Provincia di Como.

Lascia un commento