Grottazzolina promossa non per caso, Cantù ko nell’andata quarti

grottazzolina
[ethereumads]

Nulla da fare per la Libertas nel primo atto dei quarti di finale di Coppa Italia, è una Grottazzolina fresca di Superlega a imporsi 1-3.

Di fronte alla schiacciasassi della seconda serie nazionale di volley, al Pool Libertas dopo aver estromesso Santa Croce nel turno precedente della Delmonte Coppa Italia di A2 serviva letteralmente un’impresa. Ora, incassata la sconfitta in quattro set poche ore fa al PalaFrancescussi, ne servirà una ancora più grande. Perché per giocarsi quantomeno il golden set con Grottazzolina per l’accesso alla successiva Final Four dovrà vincere con il medesimo punteggio domenica prossima nelle Marche.

E nessuna avversaria stagionale della Yuasa Battery è mai riuscita a tornare dal palasport fermano con l’intera posta in palio (al tie-break infatti arrivò l’unico passo falso interno per Goi e compagni). Così, verosimilmente, il ritorno che si disputerà fra quattro giorno potrebbe coincidere con l’ultima uscita stagionale per i brianzoli. Ai quali non è bastata l’ultima bella prestazione di fronte al pubblico amico.

Per l’occasione Francesco Denora aveva ritrovato quello definibile come il sestetto titolare, con Ottaviani che aveva smaltito il suo infortunio. Accanto a lui dunque Pedron in regia, Gamba opposto, Galliani a completare la banda, Aguenier e Monguzzi al centro, Butti libero. Per Massimiliano Ortenzi invece Marchiani palleggiatore, Breuning opposto, Fedrizzi e Vecchi schiacciatori, Mattei e Cubito centrali, Marchisio libero.

Reggono l’urto i canturini a inizio match, portandosi sul +3 grazie a un attacco out di Breuning. Con due muri consecutivi però, firmati da Marchiani e Mattei, gli ospiti mettono la freccia sul 20-21. Fedrizzi fa altrettanto su Gamba e si va ai vantaggi, ma l’opposto valdostano firma l’ace del 26-24.

Nel secondo i marchigiani fanno subito il vuoto, portandosi sul 4-10 con Cubito a dire di no a Gamba. Grottazzolina si dimostra letale a muro (12-5 il computo finale a loro favore) e con questo fondamentale Mattei trova il 14-22. Di Fedrizzi invece la pipe del 16-25.

A inizio terzo set la Yuasa Battery scappa via dai nove metri, di Breuning l’ace del 2-7. Gamba lo imita poco dopo riportando i suoi sul -1, ma il servizio vincente di Marchiani vale l’8-14. I canturini tornano sotto in un paio di circostanze, Cubito chiude i conti sbarrando la strada a Ottaviani per il 19-25.

Quarto set equilibratissimo, sarà ancora Cubito con un nuovo muro a regalare un piccolo allungo ai suoi sul 10-13. Out però la diagonale di Vecchi e così parziale in parità sul 18-18. Ace di Gamba e Cantù sorpassa sul 23-22, con il valdostano che tuttavia in seguito attaccherà fuori per il 25-27.

grottazzolina
La Yuasa Battery Grottazzolina festante a fine match (foto Tettamanti)

Questo il commento a fine gara dell’allenatore dei brianzoli. “Alla fine gli abbiamo tenuto testa per tutti i set – la considerazione di Francesco Denora – Siamo stati bravi nei parziali in cui sono andati via con break importanti e siamo rimasti attaccati alla partita. Va dato atto che loro in questo momento sono veramente forti: non hanno vinto il campionato per caso, e se giocano con spensieratezza e tranquillità lo diventano ancora di più. Hanno delle battute veramente importanti per la categoria, ed è difficile stargli dietro. Serviva una gara perfetta: abbiamo provato a contenerli in ogni modo, ma non è bastato. Ora andiamo a Grottazzolina, e cercheremo la classica “mission impossible””.

YUASA BATTERY GROTTAZZOLINA – POOL LIBERTAS CANTU’ 3-2(26-24, 16-25, 19-25, 25-27)

POOL LIBERTAS CANTU’: Pedron 1, Gamba 27, Galliani 13, Ottaviani 10, Aguenier 8, Monguzzi 3, Butti (L1), Quagliozzi, Magliano, Bacco, Picchio, Rossi. NE: Gianotti, Pellizzoni (L2). All: Denora Caporusso, 2° All: Zingoni (battute vincenti 4, battute sbagliate 10, muri 5).

YUASA BATTERY GROTTAZZOLINA: Marchiani 2, Breuning 30, Fedrizzi 16, Vecchi 8, Mattei 11, Cubito 9, Marchisio (L1), Cattaneo 1, Lusetti, Mitkov 1, Romiti R. (L2). N.E.: Canella, Ferraguti, Romiti A. All: Ortenzi, 2° All: Minnoni (battute vincenti 10, battute sbagliate 13, muri 12).

Arbitri: Davide Prati (Pavia) e Simone Cavicchi (La Spezia)

Addetto al videocheck: Valerio Rusconi

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento