Emma Villas Volley d’autorità, Cantù bandiera bianca in 3 set

emma villas volley

Girone di ritorno di una Libertas ancora lontana dalla migliore condizione si apre con una sconfitta interna contro l’Emma Villas Volley.

Niente da fare, per il Pool Libertas il tabù Emma Villas Aubay Siena è destinato a proseguire per almeno altre 48 ore. In cinque occasioni, infatti, le due compagini si sono ritrovate faccia a faccia nella loro storia e per altrettante volte a uscirne vincitori sono sempre stati i toscani. Per scoprire se la serie positiva è destinata a proseguire o meno bisognerà aspettare martedì, quando a campi invertiti verrà recuperato quello che originariamente doveva essere il match d’esordio valevole per la stagione 2020/21 di A2.

Ma 0-5 è anche il bilancio della formazione brianzola fra le mura amiche, che oggi non è riuscita a sbloccarsi e che manca all’appuntamento con la vittoria da un mese e mezzo. Era infatti il 15 novembre quando sbancò il PalaBigi ai danni della Conad Reggio Emilia. Forse era un po’ esagerato pensare di tornare a far festa quest’oggi, contro una delle squadre costruite per il successo finale e soprattutto a ranghi completi si ma con tre uomini chiave (Bertoli, Mariano e Butti) non propriamente al top della loro forma.

A poco dunque è servito a coach Battocchio schierare finalmente quello che è il sestetto titolare: Viiber in regia, Motzo opposto, Bertoli e Mariano schiacciatori, Monguzzi e Mazza al centro, Butti libero. Il collega Spanakis ha invece fatto affidamento su Fabroni come palleggiatore, Romanò opposto, Della Lunga e Yudin in banda, Barone e Zamagni centrali, Fusco libero.

Annuncio Pubblicitario

Partono bene i toscani, che allungano sul turno in battuta di Fabroni con Motzo a mandare fuori la parallela del 3-7. Tuttavia i brianzoli ritornano sotto grazie a due giocate di Mariano, che dapprima passa con il muro a due e poi indovina l’ace del 9-11. Viiber ferma l’attacco di Yudin e Cantù è a -1, Siena però trova nuovo vigore con le giocate di Romanò, con l’opposto ospite che mura Mariano per il 16-21. Ci penserà poi Yudin con una diagonale a mettere a terra il pallone del 20-25.

Per buona parte del secondo è  invece l’equilibrio a regnare, complice i numerosi errori al servizio da una parte e dall’altra che pregiudicano le rispettive fasi break. Bertoli con un muro su Romanò firma la parità (13-13), poi l’Emma Villas Volley scappa sul 15-20 con le giocate di Yudin e un errore in ricostruzione dei padroni di casa. E’ sempre il russo a realizzare l’ace del +6, il Pool Libertas però non molla e accorcia sul 22-24 con una diagonale out di Romanò. Ci penserà Della Lunga nell’azione successiva a regalare un nuovo set ai senesi, con il punteggio di 22-25.

Nel terzo sono i canturini a scattare meglio, grazie a un punto di seconda intenzione e all’ace di Viiber, unitamente alla parallela steccata da Della Lunga (4-1). Lo stesso regista estone è però autore di un’infrazione al palleggio che costa l’8-10, prima che Motzo con due punti consecutivi riesca a ridare il vantaggio ai brianzoli (11-10). Yuri Romanò sale sempre più in cattedra con un pallonetto e un ace con l’aiuto del nastro (12-14), ma soprattutto costringendo coach Battocchio a due time-out: sul 16-19 con la diagonale, sul 17-21 con un altro punto in battuta. E’ il neo entrato Fantauzzo, sempre dai 9 metri, a chiudere definitivamente i conti 19-25.

emma villas volley
L’Emma Villas Volley sarà di nuovo avversario di Cantù dopodomani al PalaEstra (foto P.Tettamanti)

Onesto il commento a fine gara del coach del Pool Libertas, che chiede ancora tempo e pazienza per vedere la migliore versione della propria squadra.  “E’ arrivata una sconfitta contro una squadra più forte di noi – ha commentato Matteo Battocchio -. Siena ha giocato molto bene nel muro-difesa, è riuscita a ricevere molto bene, un po’ per demerito nostro e un po’ per merito loro, ed è complicato poi riuscire a fare punto dato che con un palleggiatore come Fabroni è difficile leggere il loro gioco. Non mi sento di dire niente ai ragazzi: abbiamo bisogno di tempo, e sappiamo perfettamente che fino a febbraio le cose sono così. Dobbiamo avere molta pazienza, ma dobbiamo anche tenere conto del fatto che oggi siamo stati difesi da una squadra molto più forte di noi, e costruita per vincere il campionato. Bisogna avere anche l’umiltà e la coscienza di quelli che sono i valori in campo”.

POOL LIBERTAS CANTU’ – EMMA VILLAS AUBAY SIENA 0-3  (20-25, 22-25, 19-25)

POOL LIBERTAS CANTU’: Viiber 5, Motzo 15, Bertoli 5, Mariano 4, Monguzzi 6, Mazza 4, Butti (L1), Malvestiti, Corti, Galliani, Picchio . NE: Regattieri, Pellegrinelli, Gianotti (L2). All: Battocchio, 2° All: Abbiati, 2° All: Redaelli (battute vincenti 2, battute sbagliate 19, muri 6).

EMMA VILLAS AUBAY SIENA: Fabroni 1, Romanò 14, Della Lunga 9, Yudin 15, Barone 1, Zamagni 7, Fusco (L1), Ciulli, Della Volpe, Fantauzzo 1. N.E.: Panciocco, Truocchio, Crivellari (L2). All: Spanakis, 2° All: Pelillo (battute vincenti 5, battute sbagliate 16, muri 4).

Arbitri: Alessandro Rossi (Imperia) e Paolo Scotti (Cremona)

Addetto al videocheck: Riccardo Canali

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento