Club Italia Roma lotta al Parini ma la Libertas strappa altri tre punti

club italia roma

Bella e combattuta partita quella tra Pool Libertas e il Club Italia Roma. Sono però i canturini ad avere la meglio sulla giovane squadra federale allenata da Monica Cresta per 3-1.

La formazione brianzola non tradisce le aspettative a fa sua l’intera posta nella 21^ giornata del girone blu di serie A2. Un successo importante che le permette di portarsi a un solo punto dal quarto posto occupato da Ortona, battuta in casa 3-1 da Piacenza, e a due dal terzo posto di Castellana Grotte, che si impone contro Bergamo seconda della classe. Per coach Cominetti nessuna novità nello starting-six rispetto alle ultime uscite, mentre Cresta manda in campo Salsi come palleggiatore, Stefani Opposto (sostituito a match in corso da Gamba), Recine e Motzo schiacciatori, Cianciotta e Maletto al centro, Federici libero.

club italia roma
Monica Cresta, coach del Club Italia

Le prime azioni del match vedono i centrali delle due squadre protagonisti, ma è Cantù a partire meglio portandosi sul 5-1 con il punto di Preti su cui il muro a due ospite non può far nulla. Motzo con il mani-out riavvicina i laziali, due punti di Santangelo ridanno però il +4 ai padroni di casa. Maletto con la veloce del 13-11, Preti con due pipe intervallate dall’errore di Stefani permettono ai brianzoli di allungare sul 20-14, time-out Roma. Al rientro in campo break di 3-0 per gli uomini di Cresta (20-17), ma Santangelo rimette il punteggio in sicurezza con una diagonale e una parallela. Con la veloce di Robbiati arrivano quattro palle set e il secondo time-out del Club Italia Roma. Stefani con il mani-out annulla la prima è ancora Robbiati con il primo tempo a porre fine al set iniziale 25-21.

Nel secondo errore di Cominetti in battuta e Santangelo fermato dal muro a due, 2-4 per Roma. I capitolini si portano sul +3 con il mani-out di Stefani e il muro di Maletto su Robbiati, 13-16 e Luciano Cominetti ferma tutto. Al rientro suo figlio riporta i canturini sul -1 con due punti consecutivi, ma un’ottima difesa su Santangelo si tramuta nel punto del 17-20, nuovo time-out per la panchina di casa. Stefani mura Santangelo e le distanze da recuperare per i canturini diventano cinque, il video-check decreta buona la parallela in un primo momento giudicata fuori di Motzo (19-24), Stefani mette a terra il pallone del 20-25 grazie al quale il Club Italia Roma impatta il computo dei set.

Annuncio Pubblicitario

Nel terzo, dopo un iniziale equilibrio, Cantù allunga con un parziale di 4-0 e con l’ace di Santangelo si porta sul 8-4, Monica Cresta ci parla su. Al rientro il vantaggio si dilata sul +6, con il muro di Baratti su Motzo e una diagonale out di quest’ultimo. Motzo a rete e Roma sprofonda sul -7, proprio come quando Monguzzi mura Recine per il 15-8, nuovo time-out esterno. Preti mura Stefani per il momentaneo 20-10, i capitolini lavorano però bene a muro riportandosi sul -6, Luciano Cominetti ferma il gioco sul 23-17. Cominetti e Santangelo chiudono questo set sul 25-17 a favore di Cantù.

Nel quarto veloce di Monguzzi e mani-out di Preti per il 5-2, gli azzurrini però non ci stanno e anche grazie a Santangelo che schiaccia a rete, si ritrovano avanti 6-9, time-out chiesto da Luciano Cominetti. I brianzoli impattano subito con due di Preti e un muro di Robbiati su Motzo, ma i capitolini allungano più volte nuovamente sul +3. Il coach canturino si gioca la carta Alberini, con quest’ultimo che ripaga la fiducia costringendo Motzo a toccare l’asta, 18-18 e Monica Cresta ci parla su. Si procede a braccetto fino al 22-22, poi Preti con il mani out e Robbiati con il muro sulla pipe di Recine, Cantù si ritrova con due palle match. Gamba annulla la prima con la parallela ma commette poi l’invasione che costa il 25-23. A poco servirà ricorrere al video-check, set e partita finiscono nelle mani del Pool Libertas.

Domenica prossima derby-time per i canturini, che andranno a sfidare nella loro tana un’Olimpia Bergamo apparentemente in flessione dopo il grandissimo avvio stagionale ma pur sempre ben salda al secondo posto. All’andata furono proprio gli orobici a imporsi per 3-1.

POOL LIBERTAS CANTU’ – CLUB ITALIA CRAI ROMA 3-1

(25-21, 20-25, 25-17, 25-23)

POOL LIBERTAS CANTU’: Baratti 1, Santangelo 17, Preti 24, Cominetti 15, Monguzzi 8, Robbati 7, Butti (L1), Alberini 1, Rudi (L2). NE: Gasparini, Corti, Suraci, Frattini, Pellegrinelli. All: Cominetti, 2°all: Redaelli (battute vincenti 3, battute sbagliate 18, muri 8).

CLUB ITALIA CRAI ROMA: Salsi, Stefani 12, Recine 11, Motzo 17, Cianciotta 9, Meletto 6, Federici (L1), Zonta, Gamba 7. N.E.: Biasotto, Magalini, Benedicenti, Mosca, Di Marco (L2). All: Cresta, 2°all: Roscini (battute vincenti 2, battute sbagliate 14, muri 9).

Arbitri: Simone Cavicchi (La Spezia) e Nicola Traversa (Padova)

Addetto al videocheck: Fabio Piave

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento