Cantù-Reggio Emilia, cambio di campo ma non di punteggio

cantù-reggio emilia

Tre giorni dopo i due team si ritrovano per un altro allenamento congiunto, a campi inverti. Ma Cantù-Reggio Emilia finisce sempre 2-2.

Brianzoli ed emiliani hanno dato vita nel fine settimana al PalaFrancescucci di Casnate con Bernate, a quello che è stato il loro secondo test prima del via dell’A2 2020/21. Il Pool Libertas ha quindi ricambiato l’ospitalità dopo il 2-2 maturato mercoledì scorso al PalaEnza. Reggio Emilia ha fatto capolinea allo storico impianto comasco con i medesimi dodici effettivi, mentre Cantù ha schierato anche i quattro assenti della prima sfida, presentandosi così al completo. Matteo Bertoli ha archiviato il suo riposo precauzionale, Alessandro Gianotti è rientrato dagli impegni con la nazionale, ma pure Luca Butti e Michele Malvestiti si sono resi disponibili.

Ancora una volta Cantù-Reggio Emilia è l’occasione per una spartizione perfetta del numero dei set tra le due contendenti. La Libertas fatica al servizio (0 gli ace realizzati), facendo tuttavia la voce grossa a muro (15 quelli che hanno fruttato il punto). Matheus Motzo è nuovamente il top-scorer tra i canturini con 10 punti, mentre Alessandro Galliani, Romolo Mariano e Luca Butti si fanno notare per la qualità della propria ricezione (rispettivamente al 53%, 50% e 46% quella perfetta).

cantù-reggio emilia
Un attacco di Matteo Bertoli (foto P.Tettamanti)

“Finalmente eravamo tutti disponibili e per noi è una novità: era capitato soltanto al primo allenamento – ha dichiarato Matteo Battocchio -. E’ stato bello vederli girare tutti e quattordici. Abbiamo fatto di nuovo delle cose molto bene, sono contento per i ragazzi perché se lo meritano. Stanno lavorando tanto e molto duramente. Un paio di situazioni ci sono girate bene, siamo stati fortunati. Però dobbiamo imparare a essere un po’ più cattivi in alcuni frangenti”.

Annuncio Pubblicitario

“Ora faremo un giorno e mezzo di riposo, staccheremo un attimino – prosegue il coach della Libertas -. Avremo poi un altro test molto impegnativo con Bergamo, che è una delle squadre che parte con il favore dei pronostici. Sarà quindi importante testarsi per capire come siamo messi rispetto alla vetta del campionato, anche se credo che la stessa Reggio possa fare un torneo di quel tipo. In ogni caso il risultato non è importante più di tanto, nelle partite ufficiali ci saranno poi dinamiche differenti. Quello che conta è vedere come ci muoviamo in campo. E con gli orobici sarà interessante soprattutto vedere come siamo messi nella nostra metà del campo”.

POOL LIBERTAS CANTù – CONAD REGGIO EMILIA 2-2  (25-15, 24-26, 25-23, 21-25)

CANTù: Dzavonorok 4, Monguzzi 4, Butti (L),  Motzo 10, Galliani 3, Malvestiti 6, Mazza 7, Corti 1, Bertoli 5, Mariano 6, Regattieri, Gianotti 9, Pellegrinelli Gi., Picchio (L), Pellegrinelli Ga.. All.: Battocchio.

REGGIO EMILIA: Pinelli 1, Catellani, Bellei 17, Loglisci 8, Sesto 4, Cagni (L), Scopelliti 6, Maiocchi 11, Mattei 8, Ristic 5, Ippolito 4, Morgese (L). All.: Mastrangelo.

NOTE: Battute vincenti 0 Cantù, 8 Reggio Emilia. Battute sbagliate 18 Cantù, 22 Reggio Emilia. Muri 15 Cantù, 9 Reggio Emilia.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento