Bcc Castellana Grotte corsara, Libertas rimontata dal 2-0

Si arrende al tie-break il Pool Libertas, nonostante i primi due ottimi set contro la Bcc Castellana Grotte. Zona play-off agganciata.

E purtroppo i canturini scoprirono che esiste anche il due senza il tre. Dopo il bis di successi casalinghi consecutivi ottenuti contro Lagonegro e Reggio Emilia, il club del presidente Ambrogio Molteni torna ad assaporare il gusto beffardo della sconfitta. Fermandosi proprio sul più bello. I primi due set vinti abbastanza agevolmente, avevano fatto accarezzare ai giocatori brianzoli e ai propri supporters il sogno di portare a casa un altro bottino pieno.

Ma così purtroppo non è stato. Gli ospiti hanno poi progressivamente alzato il livello del proprio gioco, presentandosi al tie-break forti anche di una spinta emotiva importante, guadagnata grazie ai successivi due set strappati ai vantaggi. Per i canturini, dunque, animi contrastanti a fine gara: da un lato la delusione di vedersi sfumare un successo a portata di mano, dall’altro lo sprone di aver agganciato Mondovì (con un match in meno) in decima piazza, l’ultima valevole per la post-season di A2.

Coach Battocchio parte con la formazione classica, con Viiber in regia, Motzo opposto, Bertoli e Mariano schiacciatori, Monguzzi e Mazza centrali, Butti libero. Il collega Gulinelli risponde con l’argentino Garnica come palleggiatore, Cazzaniga opposto, Rosso e Ottaviani in banda, Erati e Patriarca centrali, De Santis Libero. Nel primo set locali sul 5-3 con una diagonale di Motzo, poi +5 con un mani-out di Bertoli. Mazza ferma Erati per il 18-12, stessa sorte per Rosso con il muro a tre canturino per il 25-18 a favore della Libertas.

Ottimo spunto dei padroni di casa nel secondo, che si portano sull’8-4 con un pallonetto di Motzo. Bertoli però attacca fuori, 12-12 e Battocchio ci parla su. Il turno al servizio di Viiber spacca il punteggio di questo set, dal 18-17 si passa repentinamente sul 23-17 grazie anche a ben quattro errori in attacco dei pugliesi. Patriarca sbaglia in battuta e Cantù si aggiudica un altro set (25-18).

Nel terzo un errore in attacco di Mariano costa il 4-8, tuttavia i brianzoli riescono a ribaltare l’inerzia e con un mani out dello stesso schiacciatore si ritrovano sul 15-13. Cazzaniga ridà due lunghezze di vantaggio ai suoi giocando sulle mani del muro (16-18), Bertoli rimette in equilibrio la pratica murando Ottaviani (22-22). A chiudere ci penserà ancora Cazzaniga con la diagonale del 24-26.

Nel quarto la Bcc prova a replicare il copione precedente, andando sul 2-5 con una veloce di Patriarca. Cantù agguanta la formazione ospite con Viiber dai nove metri (17-17), poi mette la freccia con la diagonale del 20-19 di Motzo. Bertoli manda il set ai vantaggi ma verrà poi fermato da un muro di Patriarca per il 25-27.

Il contraccolpo psicologico per i canturini è evidente, partendo ad handicap nel tie-break con la veloce di Patriarca per l’1-4. Ottaviani con la diagonale stretta per il +5 esterno, Patriarca manda in archivio la contesa a favore della Bcc Castellana Grotte con il primo tempo del 7-15.

Festa per la Bcc Castellana Grotte a Casnate (foto P.Tettamanti)

“Nel terzo set abbiamo fatto 11 errori punto e contro una squadra come la loro non te lo puoi permettere – ha commentato a fine gara Matteo Battocchio -. Abbiamo perso due set ai vantaggi per altrettante nostre imprecisioni. Non va bene però non posso recriminare nulla ai ragazzi. Abbiamo provato a vincerla fino alla fine, non abbiamo sfruttato l’occasione nel terzo ma onestamente sono stati molto bravi loro. Nel quarto sono sempre stati avanti facendo la differenza a muro”.

POOL LIBERTAS CANTU’ – BCC CASTELLANA GROTTE 2-3   (25-19, 25-18, 24-26, 25-27, 7-15)

POOL LIBERTAS CANTU’: Viiber 7, Motzo 22, Bertoli 22, Mariano 11, Monguzzi 6, Mazza 6, Butti (L), Malvestiti 2, Gianotti. N.E.: Regattieri, Galliani, Corti, Pellegrinelli, Picchio. All: Battocchio, 2° All: Abbiati, 2° All: Redaelli (battute vincenti 5, battute sbagliate 21, muri 9).

BCC CASTELLANA GROTTE: Garnica 4, Cazzaniga 22, Rosso 12, Ottaviani 15, Erati 9, Patriarca 12, De Santis (L), Zonta, Dall’Agnol. N.E.: Indelicati, Palmisano, Gitto. All: Gulinelli, 2° All: Barbone (battute vincenti 2, battute sbagliate 19, muri 6).

Arbitri: Alessandro Rossi (Imperia) e Roberto Pozzi (Alessandria)

Addetto al videocheck: Nikitin Mykyta Gentile

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento