Alessio Alberini secondo giro a Cantù, arriva un regista “diverso”

alessio alberini
[ethereumads]

Già in Brianza nel 2018/19, Alessio Alberini sarà il nuovo palleggiatore del Pool Libertas. Ci torna con un bagaglio d’esperienza differente.

Alessandro Frattini, Romolo Mariano, Federico Mazza, Alessandro Preti, Gabriele Robbiati e Andrea Santangelo. Sono i nomi, rigorosamente in ordine alfabetico, di alcuni dei giocatori che negli ultimi anni hanno deciso di affrontare una seconda avventura alla Libertas. Evidentemente, quello canturino viene giudicato ambiente ottimale per trascorrere un’annata a base di pane e volley: serietà, puntualità, tranquillità e familiarità i suoi punti di forza.

A questo elenco possiamo aggiungere, a partire da oggi, anche Alessio Alberini. Il regista classe ’98 scuola Treviso aveva già indossato la maglia brianzola quattro stagioni fa. Partito da titolare, complice un infortunio e la contemporanea crescita di Mirko Baratti aveva perso spazio sul taraflex in quella formazione che seppe raggiungere la semifinale promozione.

Quella che però ora il nativo di Portogruaro si appresta a scrivere, pare essere una pagina differente. Innanzitutto grazie al vissuto nel frattempo maturato da palleggiatore titolare: ai tempi, infatti, il ragazzo era  un baldo ventenne. Dopo quella prima sosta canturina, ha difeso i colori  del Prata di Pordenone in A3 prima e del Motta di Livenza poi. Centrando con quest’ultima squadra la promozione in A2, categoria difesa l’anno scorso.

alessio alberini
Uno scatto di Alessio Alberini durante la sua prima tappa a Cantù (foto P.Tettamanti)

Un ritorno già valutato l’estate scorsa nella gestione Battocchio, materializzatosi soltanto ora. “Ebbene sì, torno a Cantù – le parole del palleggiatore veneto -: è una squadra dove mi sono trovato molto bene. Ho voglia di tornare in un ambiente che mi è proprio piaciuto, anche se mi spiace parecchio non giocare al Parini come tre anni fa. Sono venuto a giocare da avversario al PalaFrancescucci, e mi è piaciuto molto. Sono anche curioso di scoprire insieme ai tifosi quelli che saranno i miei compagni in questa avventura: sono sicuro che il presidente allestirà una squadra che saprà farci divertire e appassionare i tifosi“.

Alessio è uno dei palleggiatori più talentuosi della categoria e sono molto contento di averlo dalla nostra parte – il commento soddisfatto di coach Francesco Denora -. Avevamo molti nomi a disposizione per un ruolo delicato come questo, ma con il presidente non abbiamo avuto dubbi quando siamo andati decisi su di lui. Oltre alle abilità tecniche del ruolo, si può dire che è un giocatore completo, porta diversi punti con muro e servizio e sarà sicuramente un arma in più per noi. La scorsa stagione è tornato in A2 dopo alcuni anni e ha dimostrato di esser maturato molto e più che pronto per la categoria. Questa sarà per lui la stagione per consacrarsi“.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento