Alessandro Preti bum bum, la bestia nera Ortona matata da Cantù

alessandro preti

I brianzoli prendono le misure agli abruzzesi dopo la battaglia del primo set, vincendo in modo abbastanza agevole il secondo e il terzo. Decisivo a fare il vuoto Alessandro Preti in battuta, cinque gli ace a fine match.

Archiviata la sosta per le finali di Coppa Italia, riprende nei migliori dei modi il torneo di A2 per il Pool Libertas Cantù, che al Palasport Parini ha la meglio sulla Sieco Service Ortona, formazione che nei precedenti undici incontri ha vinto in ben nove occasioni (tra cui l’andata). Un successo, va detto, agevolato dalle assenze degli infortunati Ludovico Dolfo e Michele Simoni, ma pur sempre ottenuto contro la terza forza del girone blu. Coach Cominetti non snatura lo starting-six delle ultime giornate, mentre Nunzio Lanci manda in campo il fratello Andrea in regia, Marks opposto, Sorrenti e Ogurcak schiacciatori, Berardi e Menicali al centro, Pesare come libero.

alessandro preti
Il Pool Libertas pronto alla sfida contro Ortona

Il primo set inizia punto a punto fino all’errore al servizio di Lanci e alla giocata di Preti del 8-6. Gran palla di Santangelo dalla seconda linea per il momentaneo 12-9, sul turno in battuta di Menicali gli ospiti costruiscono il break di 3-0 per la ritrovata parità (13-13). Errore però di Marks, gli abruzzeri si ritrovano nuovamente a -3 e coach Lanci ferma prontamente il gioco. Altrettanto farà il collega Luciano Cominetti, a seguito delle due parallele vincenti di Marks che rimettono in corsa l’Impavida (21-20). Al rientro verde per Berardi che ammette il tocco sulla diagonale di Santangelo, Alessandro Preti con la diagonale regala due palle set ai suoi. Marks con lo stesso colpo manda i due team ai vantaggi, in una battaglia che si conclude soltanto sul 33-31 a favore di Cantù dopo il muro di Robbiati su Marks e l’errore di Sorrenti che tocca l’asta, inutile il video-check chiamato per una presunta invasione.

I primi tre punti dei canturini nel secondo set sono tutti di marca di un Alessandro Preti autore anche di un ace (3-1), con quest’ultimo insieme a Robbiati a murare Ogurcak per il 9-5, time-out Ortona. Al rientro Santangelo ferma Marks per il +5, lo stesso opposto canturino manda però fuori la parallela che consente agli abruzzesi di tornare sotto (12-10). Opposto tedesco ospite ancora fermato a muro questa volta da Cominetti (15-11), Ogurcak mette a terra il 16-14 ma sull’ace di Santangelo che vale il 19-15 coach Lanci vuole parlarci su. Nel finale di set Ortona prova a insistere con il gioco al centro a favore di Menicali, ma Monguzzi mura Ogurcak per il 25-19.

Annuncio Pubblicitario

L’inizio del terzo set prende ancora una volta una chiara direzione grazie al turno in battuta di Alessandro Preti, autore di ben tre servizi vincenti con un quarto in cui costringe all’invasione Menicali, coach Lanci sul punteggio di 7-1 si è già giocato due time-out. L’Impavida si riavvicina con l’errore in battuta di Robbiati e il muro della coppia Berardi-Ogurcak su Preti (8-5), ma lo slovacco viene poi fermato da capitan Monguzzi per il 12-5. Preti con la diagonale proietta la sua squadra sul +8, i brianzoli sembrano rilassarsi un po’ troppo incassando due ace consecutivi di Sitti che inducono coach Cominetti a fermare il gioco sul 20-15. Il neo entrato De Waard mura Santangelo e Ogurcak con il mani out rimette in carreggiata Ortona sul 20-17, Santangelo mura De Waard per il +6 ma gli errori di Santangelo e Baratti costringono il coach canturino a parlarci nuovamente sopra sul 23-20. Con la diagonale di Santangelo arrivano quattro palle match, Ogurcak con la pipe annulla la prima ma l’errore di Fisco in battuta costa set (25-21) e partita a Ortona.

alessandro preti
L’esultanza di fine partita dei canturini

Con questa affermazione Cantù ritorna a -2 da quel fatidico quarto posto attualmente occupato da Castellana Grotte. Domenica prossima nuovo turno in casa, arriva il Club Italia Roma fresco vincitore contro Cisano Bergamasco 3-1, mentre i pugliesi riceveranno l’Olimpia Bergamo. Si, l’operazione aggancio se non addirittura sorpasso potrebbe essere fattibile.

POOL LIBERTAS CANTU’ – SIECO SERVICE ORTONA 3-0  (33-31, 25-19, 25-21)

POOL LIBERTAS CANTU’: Baratti 2, Santangelo 19, Preti 18, Cominetti 14, Monguzzi 5, Robbati 4, Butti (L1), Alberini, Gasparini, Danielli. NE: Suraci, Frattini, Pellegrinelli, Rudi (L2). All: Cominetti, 2°all: Redaelli (battute vincenti 8, battute sbagliate 15, muri 11).

SIECO SERVICE ORTONA: Lanci, Marks 12, Sorrenti 11, Ogurcak 14, Menicali 5, Berardi 2, Pesare (L1), Sitti 4, De Waard, Fiscon, Toscani (L2). N.E.: Dolfo, Simoni. All: Lanci, 2°all: Costa (battute vincenti 2, battute sbagliate 15, muri 7).

Arbitri: Roberto Guarneri ed Emilio Sabia

Addetto al videocheck: Riccardo Canali

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento